Segui i nostri social

Ambiente

Catania, domani tavola rotonda di Ugl Chimici sulla transizione energetica, con segretario nazionale Ulgiati ed esponenti della politica e dell’imprenditoria locale

Matteo Ferrandes

Pubblicato

-

Si terrà domani a Catania, nella sala “E7” del Centro fieristico “Le Ciminiere”, con inizio alle 10, la tavola rotonda organizzata dalla federazione nazionale Ugl Chimici sul tema “La transizione energetica nel mare nostrum verso le energie rinnovabili, la sostenibilità e l’autonomia”. Dopo i saluti istituzionali del segretario della Ugl di Catania, Giovanni Musumeci, interverranno per la politica il senatore Salvo Pogliese, il deputato nazionale Anthony Barbagallo e l’assessore regionale dell’Economia Marco Falcone, mentre per le imprese parleranno Miriam Pace in rappresentanza di Confindustria, il ceo di 3Sun Gigafactory Eliano Russo, Fabio Fatuzzo presidenti di Sidra e Giovanni La Magna presidente di Asec Trade. Concluderanno per la Ugl Chimici il segretario nazionale Luigi Ulgiati ed il segretario provinciale Carmelo Giuffrida. All’incontro, patrocinato dalla Città metropolitana di Catania e moderato dalla giornalista Desirée Miranda, saranno presenti alcuni dirigenti sindacali di categoria della Sicilia. Prevista anche la diretta sulla pagina Facebook della Ugl Chimici.

Ambiente

Eolie, Tsunami nel Tirreno per potente eruzione Stromboli: “scappate dalle coste”

Direttore

Pubblicato

il

Si è verificato un importante trabocco lavico sullo Stromboli, in seguito ad una forte esplosione: emanata allerta tsunami dalla Protezione Civile.

di Monia Sangermano da Meteoweb.eu

 
 
 
Sullo Stromboli è in corso un importante trabocco lavico.

Dopo il maltempo e il terremoto di questa mattina, non c’è dunque tregua per la Sicilia e per le isole Eolie. ‘Iddu‘ torna a farsi sentire, e vedere, con un’impressionate esplosione. Il vulcano continua a ‘fare il suo lavoro’, mettendo però a rischio il costone roccioso di Ginostra, su cui poggia l’abitato. L’ultimo comunicato dell’Istituto di Geofisica e Vulcanologia, Osservatorio Etneo, che monitora costantemente il vulcano siciliano, “comunica che le reti di monitoraggio hanno registrato alle ore 15:31 (14:31 UTC), un flusso piroclastico“.

 

Eplosione sullo Stromboli: tsunami in corso
Tsunami in corso: l’allerta della Protezione Civile alle ore 16,00 circa

“Si informano i Comuni della fascia costiera tirrenica che il Dipartimento Nazionale Protezione Civile sta per emettere un’allerta tsunami/maremoto per una possibile onda anomala causata da smottamento sullo Stromboli con previsione di 1,5 metri“. Un maremoto, infatti, si è verificato al largo dell’isola di Stromboli provocando un’onda di tsunami alta circa un metro e mezzo. Lo tsunami sarebbe stato provocato da un distacco sulla Sciara del Fuoco. Sull’isola sono risuonati gli allarmi ma, secondo i primi accertamenti della Protezione Civile, non si registrano danni.

La Protezione Civile spiega che “intorno alle 16.20 si è registrato un distacco dalla sciara del fuoco del vulcano Stromboli che ha generato un’onda di maremoto di 1,5 metri”. “Sull’isola – continua il Dipartimento – sono entrate in azione le sirene per allertare la popolazione. Dalle verifiche effettuate, non sono stati segnalati danni a persone o cose. Il Dipartimento continuerà a eseguire l’evoluzione dell’evento in costante contatto con le autorità locali e Ingv“.

In copertina immagini da repertorio

Leggi la notizia

Ambiente

Messina, scosse di terremoto si avvicendano a largo del messinese. Non bastava l’alluvione

Direttore

Pubblicato

il

La zona di Messina sembra essere presa d’assalto dai cataclismi.
Stamattina una delle punte della Trinacria si è destata sussultando per due sismi.

Come si vede dal documento fotografico, il primo evento sismico interessa la zona delle Isole Eolie, mentre il secondo resta leggermente più a largo dalla costa ed è avvenuto nelle prime ore della notte.

Immagine di copertina: Fonte: Android Earthquake Alerts System

Leggi la notizia

Ambiente

Marsala, oggi workshop per AMPPA – Aree marine Protette con collaborazione delle Egadi

Giovanni Di Micco

Pubblicato

il

L’importanza della cooperazione e dell’educazione ambientale nel settore Pesca: il Progetto AMPPA al Fishtuna

 

Due eventi in occasione del festival sulle tradizioni legate alla pesca sostenibile e alla valorizzazione del territorio

 

Sono stati due gli appuntamenti del progetto “AMPPA – Aree Marine Protette e Pesca Artigianale. Gestione integrata attraverso la sensibilizzazione e educazione ambientale” al “Fishtuna Xmas Edition”, il Festival sulla pesca sostenibile fra arte, food e cultura in corso a Marsala in questi giorni.

Questa mattina a Palazzo Fici si è tenuto il workshop “AMPPA: Progetto interregionale di cooperazione per la promozione della pesca sostenibile nelle aree marine protette”. Ad aprire i lavori, i saluti istituzionali del vicesindaco del Comune di Favignana Vito Vaccaro che ha sottolineato come la collaborazione fra le Egadi e Marsala in vari ambiti, fra cui quello storico, culturale, ma anche nel settore della pesca, sia un valore da coltivare per l’intero territorio. I direttori dell’AMP Isole Egadi Salvatore Livreri Console, e dell’AMP Isola di Ustica Davide Bruno, hanno posto l’accento sul ruolo transnazionale delle attività progettuali e sull’importanza delle Aree Marine Protette come luogo di elaborazione di strategie di intervento per il futuro della pesca sostenibile. A raccontare le caratteristiche del progetto AMPPA, che si propone di favorire la conservazione della biodiversità marina mantenendo la produttività degli ecosistemi e contribuendo al benessere economico e sociale delle comunità umane, è stato il coordinatore Giovanni Borsellino.


Angelo La Pillo (Dipartimento Pesca mediterranea della Regione Siciliana) ha approfondito l’importanza strategica di un progetto come quello dell’Interreg Italia-Malta, come importante incentivo per le varie attività da programmare nell’ambito del nuovo FEAMPA. Un riscontro immediato dal mondo della pesca è arrivato da Emilio Giacalone – Presidente OP di Trapani ed Isole Egadi, che ha voluto sottolineare come i pescatori siano aperti a tutte le nuove iniziative volte a favorire la crescita e lo sviluppo del settore nel pieno rispetto dell’ecosistema. L’incontro è stato moderato dalla giornalista Jana Cardinale.

Avviare percorsi informativi e educativi per accrescere sensibilità e consapevolezza sui temi della tutela ambientale delle aree marine protette è l’obiettivo dei laboratori, dedicati alle nuove generazioni, organizzati nell’ambito del Progetto AMPPA. Per questo motivo questa mattina a partire dalle 11, nella sala delle navi del Museo archeologico Baglio Anselmi di Marsala, si è svolto inoltre un interessante laboratorio dal tema “Il pescato della piccola pesca. l’importanza del pesce e il suo consumo responsabile” curato dall’Area Marina Protetta Isole Egadi in collaborazione con il Dipartimento Pesca Mediterranea della Regione Siciliana.  Una bellissima occasione rivolta ai più piccoli per imparare, divertendosi, tante informazioni interessanti sul mare, che è un vero e proprio sistema, un elemento cioè in continua interazione con tutto ciò che lo circonda.

Leggi la notizia

Seguici su Facebook!

Cronaca

Cultura

Politica

Meteo

In tendenza