Segui i nostri social

Sociale

Caltagirone (PA), studenti del Liceo Scienze Umane in visita al Centro Sils:”La scuola attenta alla salute mentale”

Direttore

Pubblicato

-

 

Quando oltre i banchi di scuola c’è anche la voglia di conoscere, scoprire, ascoltare e raccontare se stessi. In fondo siamo tutti figli dello stesso mondo. Siamo tutti speciali. Un’esperienza sorprendente alla scoperta di realtà che offre la possibilità e l’opportunità di poter stare bene.

È stato questo l’obiettivo formativo della visita didattica degli studenti e delle studentesse del Liceo delle Scienze Umane Paritario di Caltagirone al Centro Sils, un luogo che offre il servizio per l’integrazione socio-lavorativa di utenti con disabilità psichica. Il Centro Sils, è coordinato dal direttore del modulo Dsm Caltagirone-Palagonia, dr. Raffaele Barone con la partecipazione di tutti i moduli Dsm dell’Asp di Catania.

All’interno del Centro, gli studenti hanno avuto modo di conoscere i facilitatori sociali. Uomini e donne che hanno attraversato una sofferenza mentale e, nel loro percorso di terapia, aiutano gli altri. Ha accolto gli studenti, studentesse e docenti del Liceo delle Scienze Umane lo psicologo dott. Manuele Militello. Nel corso della visita lo psicologo ha accompagnato gli alunni e alunne nelle aule ricreative” dove all’interno vi sono quadri e disegni realizzati dagli stessi utenti. Infine, nell’aula grande, sono emersi argomenti come i disturbi e le malattie mentali con la preziosa testimonianza ed esperienza diretta degli utenti del centro Sils. Argomenti come ansia, depressione e gli effetti che ha causato la pandemia in particolar modo ai giovani studenti.

È stata una visita che ha avuto un riscontro più che positivo da parte degli studenti e studentesse, che hanno capito l’importanza della salute mentale e dell’aiuto che molti professionisti offrono nel caso di sofferenza.

“La scuola è presente e attenta al tema della salute mentale – ha detto il Preside Prof. Francesco Bunetto – in un’era così frenetica e digitale non si può pretendere di affidarsi solo alla didattica tradizionale, fatta di lezioni frontali e interrogazioni, ma anche andare alla scoperta di realtà, conoscere luoghi e persone che hanno storie uniche che vale la pena ascoltare. Per questo – conclude – i nostri studenti e le nostre studentesse hanno avuto e avranno modo di affacciarsi al mondo del lavoro”.

 

Marina Cozzo è nata a Latina il 27 maggio 1967, per ovvietà logistico/sanitarie, da genitori provenienti da Pantelleria, contrada Khamma. Nel 2007 inizia il suo percorso di pubblicista presso la testata giornalistica cartacea L'Apriliano - direttore Adriano Panzironi, redattore Stefano Mengozzi. Nel 2014 le viene proposto di curarsi di Aprilia per Il Corriere della Città – direttore Maria Corrao, testata online e intraprende una collaborazione anche con Essere Donna Magazine – direttore Alga Madia. Il 27 gennaio 2017 l'iscrizione al Consiglio dell'Ordine dei Giornalisti nel Lazio. Ma il sangue isolano audace ed energico caratterizza ogni sua iniziativa la induce nel 2018 ad aprire Il Giornale di Pantelleria.

Pubblicità
Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Sociale

Pantelleria, riaperti termini per viaggio per anziani dal 5 al 9 maggio. I costi

Matteo Ferrandes

Pubblicato

il

Il Comune di Pantelleria ha riaperto i termini di adesione al viaggio/soggiorno per anziani, previsto dal 5 al 9 maggio, in Sicilia.

I costi

Leggi la notizia

Sociale

Caltanissetta, formazione in Croce Rossa per Operatori Sociali Generici

Redazione

Pubblicato

il

Nuovi Operatori Sociali Generici alla Croce Rossa Italiana di Caltanissetta. La formazione al primo posto per la migliore risposta ai bisogni del territorio.
 
 
 
Continua senza sosta l’attività formativa della Croce Rossa Italiana di Caltanissetta. La vocazione sociale dell’associazione di volontariato più grande al mondo prosegue la professionalizzazione del proprio personale volontario ad aiutare i fragili. E cosi il Presidente del comitato Nicolò Piave con il formatore nazionale Area Sociale Sebastiano Vullo ed i trainer attività sociali Michele Ginevra ed Angelo Montoro hanno dato vita al corso per Operatore Sociale Generico, i cui esami si sono svolti sabato pomeriggio nella sede di via Xiboli, a Caltanissetta. Il corso ha inteso formare Operatori Sociali Generici (OSG) che in linea con le strategie del Movimento e le linee programmatiche di Croce Rossa Italiana siano in grado di utilizzare strumenti idonei all’approccio ed accoglienza di persone in situazione di disagio e supportarle nel percorso di aiuto. Attraverso la formazione i volontari sono in grado di pianificare, progettare, condurre e promuovere interventi volti alla riduzione delle cause di vulnerabilità individuali ed ambientali, nonché alla promozione dello sviluppo dell’individuo, in quanto la CRI intende contribuire alla costruzione di comunità più forti e inclusive. L’operatore sociale generico è un volontario C.R.I. impegnato nella pianificazione ed implementazione di attività e progetti volti a mitigare, prevenire e rispondere ai differenti meccanismi di esclusione sociale che ostacolano il pieno sviluppo degli individui e della società nel suo complesso. Rivolge la propria attività a soggetti disagiati e quindi vulnerabili (bambini, disabili, anziani, tossicodipendenti, extracomunitari, senza fissa dimora…) ed è in grado di realizzare attività basilari in ambito sociale ed indirizzare eventualmente l’utente verso strutture e servizi più specializzati. Tra i compiti primari del volontario CRI con qualifica di Operatore Sociale Generico c’è quello di individuare le situazioni di vulnerabilità, determinando i bisogni del singolo e della collettività e mettere in atto azioni di aiuto che tengano conto del contesto di riferimento. Attraverso questa figura, Croce Rossa Italiana di Caltanissetta intende contribuire alla costruzione di comunità più forti e inclusive.

La commissione d’esame è stata composta da Nicolò Piave, presidente del Comitato, Michele Calogero Ginevra direttore del corso, Angelo Montoro e Giusy Saporito, docenti.

Sono come sempre grato – dice Piave, Presidente del Comitato di Caltanissetta – all’opera instancabile del volontari del Comitato di Caltanissetta, che per operare in ambito sociale sono sempre pronti a formarsi ed aggiornarsi. Le attività sociali, al pari delle altre, necessitano di formazione adeguata degli operatori per essere sempre più vicini alle nuove vulnerabilità che il territorio presenta. Le necessità dei cittadini sono molteplici, e sull’intero territorio del Comitato di Caltanissetta, la presenza degli sportelli sociali rappresenta presidi di certezza ed aiuto alle popolazioni. Al corso hanno partecipato anche volontari di Sommatino, Serradifalco, Resuttano, Santa Caterina Villarmosa, in maniera tale che l’intero territorio di competenza è coperto da figure formate che possono aiutare maggiormente le popolazione più quanto già facciamo. Ringrazio il direttore del corso Michele Ginevra e le assistenti sociali Susanna Gruttaduria e Valentina Miraglia, il formatore nazionale Attività Socio Assistenziali Sebastiano Vullo, il docente Saverio Girgenti,  nonché la segreteria dello sportello sociale Chiara Sferrazza, per il grande supporto fornito e per le qualità tecniche e professionali che li contraddistinguono. A giorni partirà il nuovo corso per Operatore delle Dipendenze, per affinare maggiormente le competenze acquisite in questi due mesi di corso OSG.

Questi i volontari che hanno superato con esito positivo l’esame per Operatore Sociale Generico:

Alaimo Martina, Alfano Stefano,  Bellanca Antonio Rosario, Bellia Aurora, Bonaffini Maria, Castiglione Emanuele, Colasberna Roberto, Cucuzza Alessio, Cumbo Antonina, Di Giugno Kevin Pio, Di Pietra            Ornella, Ferrara Giulia, Fiorenza Giuseppe Oreste, Gangi Francesca,  Ghitun Mihai, Giambra Maria Beatrice, Gruttadauria Susanna, Incardona Calogero Francesco, Lazzara Mikele, Licata Stefania Matilde, Milazzo Angelo, Minnella Stefania Maria, Miraglia Valentina, Mirisola Giuseppina, Mugavero Gaia, Nespoli Antonio, Pilato Giulia, Profita Salvatore Massimiliano, Russo Angelo, Scarantino Gabriele, Scarantino Giorgio, Sferrazza Chiara, Urriani Giardina Claudio, Volo Noelia Maria;

Leggi la notizia

Sociale

Pantelleria, al via costituzione albo famiglie affidatarie di minori in difficoltà

Direttore

Pubblicato

il

Il Comune di Pantelleria ha emesso avviso pubblico per la realizzazione di un albo di famiglie affidatarie di minori in difficoltà.

Di seguito riportiamo uno stralcio del documento ufficiale, riportato integralmente a fine articolo.
In esso troverete tutti i requisiti richiesti per essere inseriti nell’elenco

allegato – avviso


Ed ecco il modulo di iscrizione

allegato – modulo

Leggi la notizia

Seguici su Facebook!

Cronaca

Cultura

Politica

Meteo

In tendenza