Segui i nostri social

Politica

Caltagirone – Calatino Sud-S., è Claudio Tasca nuovo coordinatore UDC locale

Redazione

Pubblicato

-

Il caltagironese Claudio Tasca è stato nominato Coordinatore politico dell’UDC di Caltagirone e del Calatino Sud–Simeto

CALTAGIRONE. Il caltagironese Claudio Tasca è stato nominato Coordinatore politico dell’UDC di Caltagirone e del Calatino Sud–Simeto.
Come si legge nella comunicazione a lui invita dal Coordinatore politico regionale UDC Sicilia, On. Decio Terrana, la nomina è arrivata “su indicazione del Segretario nazionale, On. Lorenzo Cesa, riconoscendo le competenze umane” di Tasca ed “apprezzando” il suo “impegno al servizio del Partito e dei suoi principi ispiratori”.

Il compito che avrà Claudio Tasca sarà quello di “coordinare” con l’On. Decio Terrana “le iniziative politiche dell’UDC e la sua organizzazione territoriale”.
Lo stesso Coordinatore Politico Regionale dell’UDC in Sicilia augura a Claudio Tasca “un proficuo lavoro, affinchè i principi del Partito politico possano essere sempre più presenti. Sono sicuro –  aggiunge l’onorevole Terrana – che si lavorerà in grande sinergia, per promuovere valide politiche mirate a fare cresce il territorio calatino”.
Anche il Segretario nazionale dell’UDC, l’On. Lorenzo Cesa, esprime la propria “soddisfazione per la presenza di Claudio Tasca e dell’UDC in un territorio, come quello di Caltagirone, che ha dato i natali allo statista caltagironese Don Luigi Sturzo, fondatore del Partito Popolare Italiano”.
Funzionario ministeriale, 59 anni, con pregresse esperienze politiche, Claudio Tasca dichiara: “E’ un ruolo di grande responsabilità che assumo con entusiasmo. Il mio impegno, attraverso l’ascolto e il dialogo, sarà quello di individuare esperienze e competenze nelle singole città calatine, ma anche tutte quei cittadini che siano reali interpreti delle esigenze del territorio e disponibili a scommettersi per il futuro del nostro territorio e della nostra Sicilia. Nei giorni scorsi – fa sapere il neo Coordinatore politico UDC Caltagirone – ho già avuto diversi contatti con professionisti, ex amministratori e rappresentanti della società civile. Il nostro progetto politico ha suscitato grande interesse. E questo è un buon segno”.

Politica

Pantelleria, nuovo Consiglio Comunale per il 9 aprile

Direttore

Pubblicato

il

E’ convocato Consiglio Comunale, per il giorno 9 aprile 2024 dalle ore 18.00, per i motivi riportate nel documento seguente:

Leggi la notizia

Politica

LeAli per Pantelleria per prossimo consiglio comunale 4 interrogazioni: chiarimenti su attività dell’amministrazione D’Ancona

Redazione

Pubblicato

il

Venerdì scorso, sono state depositate quattro interrogazioni rivolte all’amministrazione D’Ancona, destinate a essere trattate nel prossimo consiglio comunale.
Queste interrogazioni hanno sollevato importanti questioni relative allo stato attuale e prospettive future.

– In particolare, si è chiesto di ottenere chiarimenti sullo stato di avanzamento riguardante la riapertura del Campo Arenella, un aspetto di notevole interesse per la comunità.

– La programmazione degli eventi culturali per la prossima stagione estiva è stata un altro punto di discussione, con l’obiettivo di comprendere quali iniziative saranno messe in atto per arricchire l’offerta culturale dell’isola.
L’opposizione, sollevando nuovamente il tema degli eventi culturali, ha suscitato qualche interrogativo su quali possano essere le motivazioni dietro questo ritorno sull’argomento. Potrebbero essere presenti delle preoccupazioni riguardo alla gestione o alla pianificazione delle attività culturali, o forse si tratta semplicemente di un’esigenza di maggiore trasparenza e coinvolgimento da parte dell’amministrazione.

– Un’altra interrogazione ha riguardato la questione del parcheggio dell’aeroporto, un tema cruciale soprattutto durante i periodi di maggior afflusso turistico.

– Infine, si è posto l’accento sull’atto d’indirizzo deliberato dalla giunta D’Ancona riguardante le attività di promozione turistica.
Si è richiesta chiarezza su quali siano le concrete azioni previste e qual è l’entità degli i finanziari che il Comune di Pantelleria intende dedicare a questo importante settore.
Presentata anche richiesta di convocazione di una commissione congiunta Urbanistica e rapporti con il Parco Nazionale dell’Isola di Pantelleria.

Va notato che questa richiesta solleva delle perplessità, soprattutto considerando l’intervista rilasciata da Aurelio Mustacciuoli e le voci riguardanti un possibile referendum sul Parco Nazionale.
Coincidenze? L’apertura di una discussione su questo argomento potrebbe innescare un dibattito importante, coinvolgendo diversi attori della comunità e portando alla luce questioni cruciali riguardanti la gestione e la tutela del territorio.
Per conoscere le risposte a queste interrogazioni dovremo aspettare il prossimo consiglio comunale e sarà anche interessante seguire gli sviluppi e le possibili implicazioni della richiesta di convocazione di una commissione congiunta riguardo al Parco Nazionale.

di Taglio Basso

Leggi la notizia

Cultura

Safina (PD) sulle mancate nomine dei presidenti dei Consorzi universitari: “E’ imperativo agire con urgenza”

Redazione

Pubblicato

il

 

 

Trapani, 25 marzo 2024 – “È imperativo agire con urgenza per nominare i presidenti dei consorzi universitari. Solo attraverso una gestione completa ed efficiente di tali organismi possiamo assicurare una programmazione efficace dell’alta formazione e garantire il pieno sviluppo delle attività accademiche sul territorio”.

 

Così il deputato regionale trapanese Dario Safina (PD) che proprio stamattina ha depositato all’Ars una interrogazione urgente, rivolta al presidente della Regione Renato Schifani e all’assessore all’Istruzione Mimmo Turano, riguardante la mancata nomina dei presidenti dei consorzi universitari nella Regione Sicilia. Questa situazione, come evidenziato dall’onorevole Safina, sta compromettendo gravemente la programmazione e la gestione delle attività di alta formazione decentralizzata sui territori.

 

“L’articolo 66 della Legge Regionale n. 2 del 26 marzo 2002, come emendato dalla L.R. n. 20 del 2002, – spiega Safina – stabilisce chiaramente che i presidenti dei consorzi universitari devono essere nominati a livello regionale per un triennio. Tuttavia, diverse sedi sono rimaste prive di un organismo di gestione completo per il triennio scaduto, e altre si avvicinano alla scadenza senza che sia stata effettuata una nomina”.

 

“E’ indispensabile – ha sottolineato il deputato Dem – garantire una corretta amministrazione dei consorzi universitari, soprattutto considerando il ruolo fondamentale che essi svolgono nella coordinazione delle attività tra le sedi distaccate degli atenei e gli enti di formazione decentrata sul territorio”.

 

L’onorevole Safina ha inoltre chiesto all’amministrazione regionale se intende procedere tempestivamente alla nomina dei presidenti dei consorzi universitari e se prevede un sistema di nomina durante il periodo di vacatio.

 

Leggi la notizia

Seguici su Facebook!

Cronaca

Cultura

Politica

Meteo

In tendenza