Segui i nostri social

News

Antimafia, Cracolici: “Territorio catanese crocevia internazionale per le mafie: in 14 mesi 5000 arresti, 1000 segnalazioni di abbandono scolastico

caterina murana

Pubblicato

-

Antimafia, Cracolici: “Territorio catanese crocevia internazionale per le mafie, in 14 mesi 5000 arresti, oltre 1000 le segnalazioni di abbandono scolastico, qui sinergia tra istituzioni funziona, modello da esportare nel resto della Sicilia”

“Un territorio complesso, crocevia nazionale e internazionale delle organizzazioni criminali, con connessioni legate sia alla mafia palermitana che a quella maltese, calabrese e campana, e dove vige un principio di ereditarietà nelle famiglie mafiose che è quasi di tipo nobiliare, con ‘titoli’ che si tramandano di generazione in generazione, ma dove è anche forte l’azione di repressione e prevenzione dello Stato: nella sola provincia di Catania, in 14 mesi, si sono registrati 5000 arresti tra operazioni antimafia e criminalità comune”. Lo ha detto Antonello Cracolici, presidente della commissione regionale Antimafia, che con gli altri componenti ha incontrato alla prefettura del capoluogo etneo i vertici istituzionali e gli amministratori della provincia. Dall’audizione di oggi, che conclude la prima mappatura antimafia delle province siciliane, è emerso un altro dato importante: “Nel Catanese siamo passati da 40 segnalazioni di abbandono scolastico a oltre 1000, e non perché qui siano aumentati gli abbandoni, ma sono piuttosto in aumento le segnalazioni – ha aggiunto Cracolici – Qui il magistrato Di Bella ha esportato il protocollo ‘Liberi di scegliere’ applicato in Calabria, un modello che, insieme al lavoro di sinergia tra istituzioni scolastiche, forze dell’ordine e servizi sociali comunali ha funzionato. Contrastare l’abbandono intervenendo sui nuclei familiari è una frontiera importante della lotta all’evasione scolastica, il decreto Caivano trae ispirazione dal modello Catania che, pur avendo un’alta incidenza di abbandono scolastico, sta sperimentando strumenti che sono un esempio per il resto del Mezzogiorno. Il punto è isolare i boss sul piano della reputazione e colpire quella capacità attrattiva che la mafia ancora esercita su alcuni giovani, come emerso anche dall’ultima relazione della Dia. Sul fronte della prevenzione, non basta il rigore amministrativo: bisogna sottrarre alle organizzazioni criminali l’acqua in cui si abbeverano, cioè il consenso. Il mio auspicio – ha concluso il presidente Cracolici – è che il rapporto tra le prefetture e le istituzioni locali si diffonda, consentendo ai protocolli di legalità di rafforzare le politiche anticorruttive nei vari territori”.

Pubblicità
Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News

TRAPANI: SPACCIO DI DROGA. ARRESTATO 20ENNE TRAPANESE

Redazione

Pubblicato

il

I Carabinieri della Compagnia di Trapani hanno arrestato un 20enne del luogo per il reato
di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.
I militari dell’Arma, nel corso di controlli alla circolazione stradale, fermavano il 20enne alla
guida dell’autovettura e, a seguito di perquisizione personale e veicolare, rinvenivano circa
20 grammi di hashish suddiviso in dosi e la somma contante di quasi 120 euro in
banconote di piccolo taglio sottoposti a sequestro quale probabile provento di attività di
spaccio.
La successiva perquisizione domiciliare permetteva di rinvenire all’interno dell’abitazione
ulteriori 140 grammi della medesima sostanza oltre a materiale per il confezionamento, il
tutto sottoposto a sequestro.
A seguito dell’udienza di convalida l’uomo è stato sottoposto alla

Leggi la notizia

News

Trapani, Comm. Croce potenzia Veterinaria Ambulatoriale

Redazione

Pubblicato

il

l commissario straordinario dell’Asp di Trapani, Ferdinando Croce , con una delibera firmata stamattina, ha autorizzato il potenziamento della Veterinaria Ambulatoriale, con l’incremento orario a 30 ore settimanali con decorrenza dal 1 marzo 2024 per i veterinari in regime di convenzione a tempo indeterminato, ad oggi in servizio con un monte orario inferiore alle 30 ore settimanali.

Si tratta, in particolare, di personale medico veterinario che agisce in regime di convenzione a tempo indeterminato ai sensi dell’Accordo Collettivo Nazionale per la Specialistica Ambulatoriale (ACN).

Il potenziamento orario è finalizzato a garantire i livelli essenziali di assistenza e si inserisce in una più ampia pianificazione di attività di contrasto al randagismo e alle malattie infettive e di controllo alimentare.

Leggi la notizia

Cultura

Domani al Circolo Empedocleo “La dominazione romana ad Agrigento”

Redazione

Pubblicato

il

Promosso dal Circolo Culturale Empedocleo, AICS, BCsicilia e Epea, si terrà martedì 20 febbraio 2024 alle ore 17,00, presso la sala conferenza del Circolo Culturale Empedocleo, in piazza San Giuseppe ad Agrigento, una conferenza dal titolo “La dominazione romana ad Agrigento”, relatrice sarà l’archeologa Valentina Caminneci, del Parco archeologico di Agrigento, che illustrerà uno dei periodi più significativi della storia della città.
L’evento si inserisce nell’ambito delle iniziative promosse in vista del riconoscimento di Agrigento come Capitale della Cultura 2025, mirando a riscoprire e valorizzare le radici storiche della Città dei Templi attraverso le conoscenze e le analisi degli esperti.
La dominazione romana ad Agrigento rappresenta un capitolo fondamentale della storia dell’isola, segnando un periodo di profonde trasformazioni sociali, architettoniche e culturali. L’analisi di questo periodo permette non solo di comprendere meglio l’evoluzione storica di Agrigento, ma anche di riflettere sull’eredità lasciata dai romani, ancora oggi visibile nel tessuto urbano e nelle tradizioni locali.
L’incontro sarà un’occasione unica per gli appassionati di storia, archeologia e per tutti coloro che sono interessati a conoscere più da vicino le origini e l’evoluzione di Agrigento. Sarà inoltre un’opportunità per stimolare la riflessione sul valore del patrimonio culturale e sull’importanza della sua conservazione e valorizzazione.
In allegato Agrigento romana.

TAG suggeriti:
Circolo Culturale Empedocleo, AICS, BCsicilia, Epea, Agrigento, conferenza, dominazione romana ad Agrigento, archeologa, Valentina Caminneci, Parco archeologico, Capitale della Cultura, Città dei Templi,

 
 
 
 
 
 
 

Leggi la notizia

Seguici su Facebook!

Cronaca

Cultura

Politica

Meteo

In tendenza