Segui i nostri social

Ambiente

Al via “IoBio Trapani-Erice, Io mangio bene e tu?”,  progetto sull’agricoltura biologica rivolto alle scuole

Marilu Giacalone

Pubblicato

-

Al via “IoBio Trapani-Erice, Io mangio bene e tu?”, una campagna di informazione, divulgazione e comunicazione in materia di agricoltura biologica rivolta alle quinte classi di alcune scuole primarie del territorio trapanese ed ericino con la collaborazione di docenti e testimonial. Una attività fortemente voluta dalla Regione Siciliana, in linea con la promozione disposta, su questi, temi dall’assessorato all’Agricoltura. 
Questa mattina, negli spazi dell’Istituto Comprensivo “G. Pagoto”, di Casa Santa Erice, sono intervenuti: Massimo Marino, presidente dell’emittente televisiva Telesud, Lina Stabile, coordinatrice del progetto, Filippo Salerno, agronomo e responsabile scientifico del progetto, Noemi Marcantonio, delegato del dirigente dell’Istituto Comprensivo “G. Pagoto”, Ornella Cottone, dirigente dell’Istituto Comprensivo “Bassi – Catalano”, e Maria Laura Lombardo, dirigente dell’Istituto Comprensivo “E. Pertini”. Sono intervenuti, inoltre, anche i testimonial del progetto: l’enogastronauta Peppe Giuffrè, Giovanna Tranchida, nutrizionista, Biagio Barbagallo, agronomo e docente, Massimo Piacentino, delegato regionale di Coldiretti Giovani Impresa Sicilia.
Il progetto IoBio Trapani – Erice, ideato e prodotto dal Gruppo Editoriale “Telesud”, ha voluto coinvolgere alcune scuole del territorio: gli Istituti Comprensivi “Bassi – Catalano”, “E. Pertini”, “G. Pagoto”. Obiettivo di “IoBio Trapani-Erice” è quello di promuovere il consumo di prodotti biologici e sostenibili per l’ambiente, a casa e nelle mense, favorire una corretta informazione sui principi della sostenibilità dell’agricoltura biologica, dell’educazione alimentare e della conoscenza del territorio, nonché del rispetto del cibo e della riduzione degli sprechi alimentari. Saranno affrontati anche contenuti di informazione sugli aspetti storici e culturali ed elementi per riconoscere l’origine e la qualità dei prodotti agroalimentari, con particolare attenzione alle produzioni locali e al metodo di produzione biologico. I testimonial terranno workshop tematici programmati e organizzati in collaborazione con gli istituti ospitanti per rendere partecipi i giovanissimi studenti su una giusta alimentazione, sulla dieta mediterranea e sul biologico che si produce in Sicilia. Ciascuna classe coinvolta parteciperà attivamente con il supporto degli insegnanti e realizzerà un elaborato (disegno, presentazione, vignetta, video, recital, poesia) individuale o di gruppo incentrato sui contenuti appresi durante i workshop. Tutte le attività del progetto saranno documentate con foto, video e diffuse su Telesud e su altri media della Sicilia Occidentale. Ai giovanissimi, infine, sarà consegnato un dvd con tutto il materiale prodotto.

Pubblicità
Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ambiente

Stromboli, il bollettino INGV: “attese esplosioni di intensità maggiore dell’ordinario”

Direttore

Pubblicato

il

Il bollettino settimanale dell’INGV per il vulcano Stromboli non esclude il verificarsi di esplosioni di intensità maggiore dell’ordinario
di Monia Sangermano da Meteoweb.eu

L’INGV (Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia) ha pubblicato oggi il bollettino settimanale di monitoraggio del vulcano Stromboli. I dati prendono in esame il periodo che va dal 23/01/2023 al 29/01/2023.

 
 
Alla luce dei dati di monitoraggio si evidenzia:

OSSERVAZIONI VULCANOLOGICHE
In questo periodo è stata osservata una normale attività stromboliana con attività di spattering ed un trabocco lavico all’area craterica N. La frequenza oraria totale è stata oscillante tra valori bassi (5 eventi/h) e medi (12 eventi/h). L’intensità delle esplosioni è stata in prevalenza media e bassa all’area craterica N e media all’area craterica CS.
SISMOLOGIA: I parametri sismologici non mostrano variazioni significative.

DEFORMAZIONI DEL SUOLO
Le reti di monitoraggio delle deformazioni del suolo non hanno mostrato variazioni significative.

GEOCHIMICA
Il flusso di SO2 su un livello medio Flusso di CO2 in area craterica: stabili su valori medi. Rapporto CO2/SO2 su valori alti. Rapporto isotopico dell’elio in falda: non ci sono aggiornamenti, l’ultimo dato del 20-12-22 su valori medio-alti.

OSSERVAZIONI SATELLITARI
L’attività termica osservata da satellite è stata generalmente di livello basso.
Gli scenari attesi, secondo l’INGV, sono i seguenti sono influenzati dall’attività persistente di tipo stromboliano di intensità ordinaria accoppiata a colate laviche di lunga durata lungo la Sciara del Fuoco da tracimazione dai crateri. L’attività può essere accompagnata da crolli di roccia o valanghe di detrito lungo la Sciara del Fuoco e da potenziali esplosioni idro-magmatiche per interazione tra lava e mare con lancio di blocchi fino a qualche centinaio di metri dalla costa e dispersione di gas e/o cenere vulcanica. Non è possibile escludere il verificarsi di esplosioni di intensità maggiore dell’ordinario.

Ovvio che, spiegano i vulcanologi, “eventuali variazioni dei parametri monitorati possono comportare una diversa evoluzione degli scenari di pericolosità sopra descritti. Si sottolinea che le intrinseche e peculiari caratteristiche di alcune fenomenologie, proprie di un vulcano in frequente stato di attività e spesso con persistente stato di disequilibrio come lo Stromboli, possono verificarsi senza preannuncio o evolvere in maniera imprevista e rapida, implicando quindi un livello di pericolosità mai nullo“.

Per consultare il bollettino integrale: Bollettino Settimanale INGV

In copertina immagini di repertorio

Leggi la notizia

Ambiente

Pantelleria, contributi a fondo perduto per smaltimento amianto

Direttore

Pubblicato

il

Contributo a fondo perduto per la rimozione e lo smaltimento di manufatti e materiali contenenti amianto nelle civili abitazioni

Il Comune di Pantelleria, tramite avviso pubblico di seguito riportato, rendo noto lo stanziamento di contributi a fondo perduto per lo smaltimento di manufatti di amianto.

Ecco l’avviso pubblico di riferimento

In copertina immagine dal web

Leggi la notizia

Ambiente

Agricoltura, 30 milioni del Psr Sicilia a florovivaismo e frutta in guscio: graduatorie pubblicate

Matteo Ferrandes

Pubblicato

il

Presidenza della Regione
Pubblicate dal dipartimento regionale dell’Agricoltura le graduatorie definitive dei Progetti integrati di filiera nei settori del florovivaismo e della frutta in guscio, a valere su fondi del Programma di sviluppo rurale 2014/2022, per un totale di circa 30 milioni di euro (15 milioni per ciascun comparto). 
 
Sono 6 i progetti ammessi a finanziamento per la “linea di intervento comparto florovivaistico” e altri 6 per il “comparto frutta a guscio” (mandorle, pistacchi, nocciole), mentre sono state escluse tre domande per ciascuna linea di intervento. I fondi serviranno a incentivare gli investimenti eco-compatibili, le tecnologie sostenibili, per favorire la competitività di questi settori e il raggiungimento di una qualità produttiva eccellente.
 
«Confermiamo l’impegno del governo regionale – dice l’assessore all’Agricoltura, Luca Sammartino – a sostenere le aziende agricole della Sicilia e a far crescere la competitività delle nostre produzioni, migliorandone la capacità di penetrazione nei mercati internazionali».
 
Le graduatorie definitive delle aziende ammesse e di quelle escluse sono pubblicate sul portale web istituzionale della Regione Siciliana ai seguenti link (comparto florovivaistico e comparto frutta a guscio).

Leggi la notizia

Seguici su Facebook!

Cronaca

Cultura

Politica

Meteo

In tendenza