Segui i nostri social

Trasporti

Aeroporti, Schifani: «È tempo di cambiare per offrire più efficienza e servizi a utenti»

Marilu Giacalone

Pubblicato

-

«Capisco che nella nostra Isola ci siano logiche profondamente radicate, ma il mondo delle gestioni aeroportuali in Italia ha subito una profonda trasformazione negli ultimi anni. Anche per la Sicilia è giunto il momento di cambiare. Come è avvenuto in tutto il Paese, con le privatizzazioni si sono ottenuti risultati concreti ed evidenti che sono sotto gli occhi di tutti: non contano soltanto gli utili, ma anche efficienza e servizi per i cittadini. Il nostro obiettivo adesso è quello di lavorare concretamente per adeguare le nostre strutture al mercato e crescere sempre di più, senza impantanarci nella sterile difesa di posizioni acquisite». Lo dice il presidente della Regione Siciliana Renato Schifani, replicando alle dichiarazioni di Giovanni Scalia, amministratore delegato di Gesap, la società di gestione dell’aeroporto “Falcone Borsellino” di Palermo.

Pubblicità
Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ambiente

Trapani, Safina sulle opere di accesso al porto: “Sviluppo economico e rispetto dell’ambiente possono coesistere”

Redazione

Pubblicato

il

Il deputato regionale: “Il Partito Democratico pronto ad un confronto costruttivo con tutte le parti in causa”

 

Trapani, 20 febbraio 2024 – “Non c’è nessun pericolo per zone umide, per le saline e per le aree di riserva del nostro territorio. Il progetto proposto dalla Zes Sicilia Occidentale per l’accessibilità del porto non è un ecomostro che distruggerà le splendide peculiarità naturalistiche della nostra terra ma un’opportunità di sviluppo economico e sociale per l’intera città”.

Torna sulle polemiche di questi giorni il deputato trapanese Dario Safina che, carte alla mano, spiega la lungimiranza dell’ampio progetto di sviluppo e salvaguardia dei territori che riguarderà il futuro di Trapani da qui ai prossimi anni.

“Non sempre e non tutte le attività antropiche – spiega Safina – sono destinate ad impattare negativamente con l’Habitat naturale che le circonda. Da oltre 5 anni ormai il Partito Democratico ha lavorato con meticolosità e accortezza per disegnare un volto nuovo e più moderno al nostro hinterland senza mai perdere di vista il rispetto e la tutela delle preziose unicità che la natura ci ha concesso. Siamo riusciti a far convivere entrambi gli aspetti in un piano di sviluppo complessivo che mira a traghettare Trapani ed il suo territorio in una dimensione economica viva e produttiva”.

“Immaginare una città – continua Safina – senza infrastrutture, senza un porto e un’area industriale significa destinarla ad una lunga ed inesorabile agonia non solo economica ma anche culturale e sociale. Abbiamo il dovere di pensare e progettare lo sviluppo ecocompatibile dei nostri territori per dare linfa e supporto ai tanti imprenditori che continuano, nonostante le difficoltà, a spendersi per la nostra città e allo stesso tempo dare una prospettiva di futuro e lavoro ai nostri ragazzi che altrimenti sono costretti a lasciare le loro case per emigrare altrove”.

 

“Dunque – conclude Safina – a nulla serve ululare alla luna o sbandierare fantomatici atti ispettivi da Oltralpe, basterebbe semplicemente leggere gli strumenti di programmazione territoriale della città per rendersi conto della linearità del progetto. E se questo non dovesse bastare il Partito Democratico è pronto ad organizzare un ampio tavolo di discussione attorno al quale riunire tutte le parti sociali e gli attori principali, cittadinanza compresa, così da spiegare, ove necessario chiarire, per comprendere il reale stato dei fatti. Senza polemiche e inutili strumentaliz

Leggi la notizia

Trasporti

Mobilità su gomma, viaggi gratis per forze dell’ordine: pubblicato il decreto

Matteo Ferrandes

Pubblicato

il

Presidenza della Regione
Anche quest’anno le forze dell’ordine potranno viaggiare gratuitamente, per motivi di servizio, sui mezzi di trasporto pubblico locale su gomma urbano ed extra urbano.

Lo stabilisce un decreto dell’assessore regionale alle Infrastrutture e alla mobilità, Alessandro Aricò. Il provvedimento, valido dal 19 febbraio 2024, è rivolto a Polizia di Stato, Arma dei carabinieri, Guardia di finanza, Vigili del fuoco, Corpo forestale, Polizia penitenziaria, Polizia locale (municipale o provinciale), al Corpo delle capitanerie di porto – Guardia costiera, alle Forze Armate dello Stato (esercito, aeronautica militare, marina), al personale dell’Agenzia delle dogane e monopoli e al personale di Prefettura incaricato allo svolgimento di attività di polizia e/o di ordine pubblico. «Con questo provvedimento – dice il presidente della Regione, Renato Schifani – il mio governo vuole dimostrare vicinanza e sostegno a tutte le forze dell’ordine impegnate ogni giorno a presidio della legalità e dell’incolumità dei siciliani Uomini e donne che, con grande spirito di sacrificio e coraggio, svolgono un ruolo essenziale per la salvaguardia della convivenza civile e della pubblica sicurezza.

Questa misura – aggiunge il governatore – si traduce in un vantaggio per tutti, poiché la presenza sui mezzi di questo personale è una garanzia contro eventuali situazioni di rischio». «Un segnale importante – sostiene l’assessore Aricò – che rafforza la collaborazione della Regione con tutte le categorie delle Forze dell’ordine che ogni giorno lavorano in Sicilia per la sicurezza dei cittadini, ed allo stesso tempo consolida una collaborazione per i viaggiatori che si sentiranno più sicuri nel sapere che all’interno dei nostri mezzi di trasporto ci sono soggetti in grado di prevenire eventuali pericoli».
 

Leggi la notizia

Cultura

Marina di Ragusa, approdato stamani al Porto Turistico il suggestivo Galeón Andalucía

Redazione

Pubblicato

il

RAGUSA – E’ approdato stamani al Porto Turistico di Marina di Ragusa il suggestivo Galeón Andalucía, una fedele replica dei leggendari galeoni spagnoli che hanno solcato i mari del mondo per tre secoli. Con i suoi maestosi 55 metri di lunghezza e i suoi bellissimi ponti, questa imponente imbarcazione ha già catturato l’attenzione di tutti coloro che hanno raggiunto i pontili per dare il benvenuto a questa gemma della storia marittima.
Il Galeón Andalucía, costruito con estremo rigore storico in legno di iroko e pino, è molto più di una semplice nave. È un pezzo di storia vivente, che ricorda i tempi passati in cui le imbarcazioni simili solcavano l’Atlantico, navigavano nei Caraibi e battevano le coste americane. Con quasi mille metri quadrati di superficie velica suddivisa in sette vele, questa nave incarna l’avventura e l’esplorazione che hanno caratterizzato le epoche passate.
Per tutti coloro che desiderano immergersi completamente nella vita a bordo del Galeón Andalucía, l’opportunità è da non perdere. Da oggi e fino al 25 febbraio, il pubblico avrà l’occasione unica di visitare questa maestosa imbarcazione al Porto Turistico di Marina di Ragusa. Potranno esplorare i suoi ponti, scoprirne i dettagli e conoscere l’affascinante storia della navigazione che ha accompagnato questa nave nelle sue traversate.

Ma il Galeón Andalucía non è solo una nave.

E’ un vero e proprio museo galleggiante della cultura marittima e per questo motivo la direzione del Porto Turistico di Marina di Ragusa ha favorito la presenza del bellissimo galeone anche in questo lembo di Sicilia. Con il suo equipaggio composto da 12 uomini e donne di diverse nazionalità, questa imbarcazione ha viaggiato per oltre 55.000 miglia nautiche attraverso gli oceani e i mari del mondo, ormeggiando nei porti di quattro continenti. Durante il suo grande tour europeo del 2024, parteciperà a importanti festival ed eventi internazionali, portando con sé la storia delle leggendarie navi spagnole che hanno messo in contatto i grandi continenti del pianeta.

Per coloro che vogliono prenotare la loro visita a bordo del Galeón Andalucía, i biglietti sono disponibili sul sito web di Vela Cuadra www.velacuadra.es dove è possibile trovare anche varie informazioni. Le scuole e le associazioni possono anche programmare la loro visita inviando un’e-mail all’indirizzo ecampos@velacuadra.es.
L’orario di apertura è dalle 10:00 alle 19:00 e i prezzi variano a seconda dell’età e della tipologia di biglietto desiderati (adulti 10 euro, bambini 5, famiglie 25 con due adulti e fino a 3 bambini).

In copertina foto di Silvio Rizzo

Leggi la notizia

Seguici su Facebook!

Cronaca

Cultura

Politica

Meteo

In tendenza