Segui i nostri social

cronaca

Achille Lauro vince “Una voce per San Marino” e vola all’Eurovision a Torino

Redazione

Pubblicato

il

L’artista, che si era classificato quattordicesimo al Festival di Sanremo, ha tentato la carta del concorso canoro di San Marino. Ed è stata vincente: all’Eurovision, dal 10 al 14 maggio, ci sarà anche lui.

Per molti è stata una vittoria annunciata.

Achille Lauro, 31 anni, ha vinto il concorso “Una voce per San Marino” con il suo brano, Stripped, e può volare all’Eurovision Songs Contest, in programma a Torino dal 10 al 14 maggio.

Nella conferenza stampa dopo la vittoria, l’artista ha rivendicato la sua scelta di partecipare a Una voce per San Marino: «Io e i miei collaboratori abbiamo lavorato molto per questo. Ora vogliamo portare all’Eurovision tutta l’esperienza che abbiamo maturato in questi anni». Questa è «una grandissima opportunità per affacciarsi a un pubblico internazionale»Per aggiudicarsi questo “lasciapassare” – in molti hanno polemicamente utilizzato l’espressione “Lauro è uscito dalla porta ed è rientrato dalla finestra”, che rende bene l’idea – ha battuto diversi altri artisti, anche italiani, come Ivana Spagna, Valerio Scanu, Alberto Fortis, Francesco Monte e Matteo Faustini.

Al secondo e terzo posto si sono classificati rispettivamente il dj turco Burak Yeter e Alessandro Coli – in coppia con il brano More than you – e il britannico Aaron Sibley con la sua Pressure.

La carta vincente, al prossimo Eurovision, di Lauro potrebbe essere quella che a differenza di Mahmood e Blanco, potrà essere votato dagli italiani. E a chi lo definisce un progetto di marketing, un testimonial vivente del marchio Gucci, un furbetto che sfrutta la provocazione per farsi pubblicità non lo capisce e, molto probabilmente, non lo ha mai capito – confessa: «Sono una persona che ama quello che fa, una persona a cui piace immaginare un progetto e toccarlo con mano. Amo la trasformazione, ma resto fedele alla mia identità: «Ho fatto progetti molti diversi, ma la mia anima non è mai cambiata. Grazie di cuore questa volta a San Marino, l’antica terra della libertà, per avermi invitato alla primissima edizione del suo festival e aver reso possibile tutto ciò. 'Ma che stupida voglia che ho».

Salvatore Battaglia Presidente Accademia delle Prefi

Disclaimer

Questo contenuto è proprietà intellettuale della Nous Editore srls, senza tacito consenso ne è vietata ogni riproduzione, totale e parziale di testi e immagini, anche in forma di link

Politica

Lega chiederà legge nazionale per tutela Isole Minori: Pantelleria, Lampedusa difficili mete per fare medici, insegnanti, vigili del fuoco

Redazione

Pubblicato

il

Il leader della Lega, Matteo Salvini, in visita a Lampedusa avrebbe dichiarato che “La Lega riproporrà, nella nuova legislatura, una legge nazionale per tutelare le isole minori: Lampedusa, Pantelleria e centinaia di isole dove il carburante costa di più e dove è difficile trovare chi viene a fare il medico, il vigile del fuoco, l’insegnante.

“Aggiungo la richiesta, fatta come Lega, dell’azzeramento delle accise sui carburanti e gas per le isole, visto che quello che costa 2 euro al litro sulla terraferma, qua costa 2,50 euro. Chi vive su un’isola non è un italiano di serie B” – ha spiegato il senatore.

Riporta l’agenzia ANSA.

Leggi la notizia

Elezioni

Presidenziali, Eliana Esposito dopo le dimissioni di Musumeci

Redazione

Pubblicato

il

Ho accettato di candidarmi alle regionali consapevole di tutte le difficoltà, consapevole degli ostacoli, delle polemiche, degli attacchi gratuiti. Ho accettato perché credo nella nostra causa e credo che l’autosufficienza alimentare, economica, energetica, monetaria e l’indipendenza politica della Sicilia siano la soluzione a tutti i nostri problemi. Ho accettato perché abbiamo un progetto così valido che può diventare un modello anche per i popoli delle altre regioni d’Italia e del mondo. Ho accettato perché deve essere il coraggio a guidarci e non la paura di non entrare all’Ars o la paura che il nostro progetto possa non essere compreso.

 

Del resto, chi vota per gli altri non potrebbe votare per noi. Per noi possono votare  quelli che sono pronti a lasciare andare i vecchi schemi, le vecchie dinamiche, la vecchia mentalità, la vecchia politica, per noi possono votare quelli che hanno una visione nuova, quelli che non hanno nessuna intenzione di accontentarsi, quelli che non sono disposti a rinunciare a nessun articolo dello Statuto, quelli che non hanno paura di un insuccesso. Per noi possono votare i siciliani veramente liberi da ogni impegno o bisogno o attaccamento o paura. Qualunque cosa accada, il cambiamento è già in atto e noi dobbiamo avere solo il coraggio di assecondarlo.

 

Che i siciliani siano i pionieri di una nuova visione di umanità, che la Sicilia sia il luogo da cui questa visione parta. Che sia l’amore a fomentarci e non l’odio, che sia la saggezza ad animarci e non il tornaconto personale, che sia questa visione di bellezza il nostro motore e non le nostre egoistiche visioni, che sia il cuore ad armarci e l’anima a illuminarci. Che sia “il coraggio il nostro signore”.

 

Stiamo con le radici ben piantate a terra ma consapevoli del fatto che solo chi ha il coraggio di sfidare l’impossibile può riuscire nell’impresa di realizzarlo. Solo i visionari possono cambiare il mondo. E se non noi, vorrà dire che stiamo lavorando per preparare la strada a quelli che verranno dopo di noi. Procediamo sicuri e fiduciosi con la Sicilia nel cuore.

 

Eliana Esposito Candidata alla Presidenza della Regione Siciliana

Leggi la notizia

Cronaca

Ultima Ora – Dimissioni di Nello Musumeci. Il 25 settembre si voterà in Sicilia per la Regione – V I D E O

Direttore

Pubblicato

il

Il Governatore della Regione Siciliana si è dimesso.

Nello Musumeci spiega nel video i motivi, che definisce di ordine tecnico e non politico.

Nel video di seguito Il Presidente dimissionario spiega 4 motivi basilari che lo hanno indotto ad anticipare di 40 giorni la conclusione della sua legislatura:

  1. avvio anno scolastico
  2. contagi in aumento in certi frangenti come alle urne con l’arrivo dell’autunno
  3. 3 mesi di campagna elettorale: assurdo uno sforzo sul piano organizzativo che non serve
  4. i costi che deve affrontare la regione per garantire il diritto al voto

Ma ecco il video di Musumeci

 

 

 

Leggi la notizia

Seguici su Facebook!

Cronaca

Cultura

Politica

Meteo

In tendenza

© 2021 Il Giornale di Pantelleria - Un prodotto Noùs Editore Srls | Progettazione sito: Ferrigno Web Agency