Segui i nostri social

Sport

22° Slalom dell’Agro Ericino: Emanuele Schillace vince nella sfida tra i tornanti, Salvatore Venanzio e Salvatore Arresta completano il podio

Redazione

Pubblicato

-

Valderice, 18 giugno 2024 – Si è concluso il 22° Slalom dell’Agro Ericino, quarta tappa del Campionato Italiano Slalom e gara valida per il Campionato Siciliano.
Il tracciato di 4 km, con undici insidiose barriere di rallentamento, ha messo alla prova i piloti in gara, provenienti da diverse scuderie italiane.
La vittoria assoluta è andata a Emanuele Schillace su Radical sr 4 – Suzuki che ha fatto segnare il miglior tempo. Al secondo posto, si è classificato Salvatore Venanzio un altro protagonista su Radical sr 4 – Suzuki rpe . Il terzo gradino del podio è stato conquistato da Salvatore Arresta su Gloria b5 evo – Suzuki.
Ottime prestazioni anche per gli altri piloti in top ten, con un quarto posto per Antonio Virgilio su Radical sr 4 – Suzuki, seguito da un altro talento come Michele Puglisi sempre su Radical sr 4 – Suzuki. Sesta posizione per Giuseppe Giametta su Gloria b5 – Suzuki davanti a Luigi Vinaccia su Osella pa 6/9 – Honda. Completano la top ten Antonio Pio De Giorgio su Gloria b5 – Suzuki, Gaetano Rechichi su Elia avrio – Suzuki, Silvio Fiore su Radical sr 4 – Suzuki.
Combattute anche le sfide nei vari gruppi, con vittorie per Salvatore Santannera su Mini Cooper S (Gruppo Racing Start), Carmelo Cugno su Peugeot 106 S16 (Racing Start Plus), Domenico Murino su Peugeot 106 S16 (Gruppo N), Enrico Valenti su Peugeot 205 Rallye (Gruppo A), Pierluigi Bono su Fiat 500 (Bicilindriche), Alfredo Giamboi su Fiat X1/9 Coupe’ (Speciale Slalom), Bruno Fallara su Fiat 127 Sport 70 Hp (E1 Italia), Domenico Spezia su Fiat 126 (Prototipi Slalom), Giuseppe Catalano su Chevy Sedan – Yamaha (E2SH), Salvatore Arresta su Gloria B5 Evo – Suzuki (E2SS/TMSS), Emanuele Schillace su Radical Sr 4 – Suzuki (E2SC).

La vincitrice assoluta del gruppo Dame è stata Angelica Giamboi su Fiat X1/9 Coupe’, mentre il vincitore della classifica assoluta Under 23 è stato Giuseppe Catalano su Chevy Sedan – Yamaha. Per quanto riguarda le auto storiche, nel Gruppo HST2 si è imposto Rocco Aiuto a bordo di una Fiat Giannini 590. Passando al Gruppo HST3, il primo classificato è risultato Gaspare Piazza su Fiat 500. Infine, nel Gruppo HST4 ha primeggiato Mariano Saluto al volante di una Terrier Mkii 1150.

Il 22° Slalom dell’Agro Ericino, organizzato dal Promoter Kinisia, con il patrocinio dei Comuni di Erice e Valderice,  si conferma come uno degli appuntamenti più attesi ed ha regalato emozioni non solo ai presenti, ma anche a migliaia di appassionati collegati da tutta Italia grazie alla diretta streaming sulla pagina Facebook di Trapani Web.
Per rivivere la gara e per maggiori informazioni sulle classifiche: www.kinisia.it e www.facebook.com/trapaniweb.

Scarica le immagini Tv https://youtu.be/nLAlQ-FfF_k
FOTO

Relazioni con i media Promoter

Sport

Attraversa Stretto di Messina su una fune: 3.6 km camminando nel vuoto l’impresa di Jaan Roose

Direttore

Pubblicato

il

Attraversa su una fune sottilissima lo Stretto di Messina, partendo da una antenna a Villa San Giovanni e raggiungendo quella di Messina

Resterà nella storia e probabilmente qualcuno proverà l’impresa cercando di migliorare il record o assottigliare la fune, ma intanto oggi, Jaan Roose ha firmato un tratto di storia dello sport, delle imprese eccezionali e dello stretto più discusso d’Italia: 3.600 in 2h 56′ 32”.

Bardato di maglia a maniche lunghe, pantaloni lunghi per proteggersi dal sole, l’incredibile Jaan con fatica percorre quel sottilissimo percorso fatto di fibre, chiamato slackline,  a 250 metri di altezza dal mare.
Ad un certo punto, ad 80 metri dal traguardo, l’atleta 32enne estone perde l’equilibrio e cade. Riesce a rimettersi cavalcioni sul filo e poi a rialzarsi, per riprendere e concludere il percorso, senza battere il record.

Ma la sua performance equilibrista è indiscussa e lo spettacolo dell’impresa deve esser stato reciproco, tra gli spettatori che vedevano un uomo sospeso in mezzo al mare a oltre 200 metri d’altezza, e il funambolo che vedeva da quella posizione pazzesca due pezzi d’Italia meravigliosi.

Leggi la notizia

Sport

A GANGI UN WEEKEND AD AMMIRARE LE MITICHE HARLEY DAVIDSON E LE VECCHIE FIAT 500

Redazione

Pubblicato

il

A Gangi weekend dedicato agli amanti delle auto e moto. In due giorni il borgo più bello d’Italia è stato visitato dal moto raduno delle Harley Davidson e dal “3° Historic Car Meeting” raduno della mitica 500.

Domenica mattina, circa 50 motociclisti del gruppo “Etna Chapter Italy”, uno dei gruppi più numerosi ed amanti delle mitiche Harley Davidson in Sicilia, guidati dal direttore Carmelo Lisitano, hanno invaso con la loro simpatia il centro storico del Borgo più bello d’Italia(2014). Dopo una visita al santuario dello Spirito Santo è stato consentito loro il transito lungo corso Vitale, piazza del Popolo, corso Umberto I°, per raggiungere e sostare in Piazza San Paolo ed essere ammirate dagli amanti delle due ruote. A far da guida il gangitano Antonio Cammarata. Ad accoglierli il sindaco di Gangi Giuseppe Ferrarello, gli assessori: Mimmo Alfonzo, Stefano Sauro, Tiziana Ballistreri e la consigliera Valentina Farinella.

Più lunga la sosta delle mitiche Fiat 500 a Gangi. Per due giorni si è svolto il raduno in occasione del “3° Historic Car Meeting a Gangi”. La sezione di Palermo del Club, coordinata da Vincenzo Siragusa, ha scelto per il secondo anno consecutivo il borgo madonita per il raduno annuale che si è svolto in contemporanea con quello nazionale del Fiat 500 Club Italia, con sede a Garlenda, in Liguria. Appassionati del grande mito italiano in carovana hanno attraversato il centro cittadino prima di essere ricevuti, a palazzo Bongiorno, dal sindaco Giuseppe Ferrarello. Sedici gli equipaggi, 14 provenienti da Palermo e 2 da Marsala.

“Una due giorni dove gli amanti delle mitiche Harley Davidson e delle vecchie 500 hanno potuto ammirare le bellezze monumentali ed artistiche di Gangi – ha detto il sindaco Giuseppe Ferrarello- abbiamo accolto con entusiasmo la scelta dei due club di visitare il nostro borgo, li abbiamo accolti e accompagnati per una visita del paese. Anche questo è un modo per promuovere il brand Gangi nel mondo”.

Leggi la notizia

Sport

Sport, assegnati oltre 14 mila voucher. Schifani: «Più del doppio dell’anno scorso»

Redazione

Pubblicato

il

La Regione Siciliana sostiene lo sport dei giovani tra i 6 e i 16 anni

 Presidenza della Regione
Sono 14.247 i giovani siciliani di età compresa tra i 6 e i 16 anni che potranno fare sport, fino alla fine di novembre del 2024, con il sostegno della Regione Siciliana. L’assessorato del Turismo ha pubblicato la graduatoria dei beneficiari che otterranno il voucher di 50 euro al mese istituito dal governo Schifani per consentire anche ai ragazzi delle famiglie meno abbienti di praticare una disciplina sportiva. Erano state poco più di seimila, l’anno scorso, alla prima attuazione della misura. 

«Proprio il riscontro estremamente positivo al primo avviso – dice il presidente della Regione – ci aveva motivato ad aumentare in modo consistente i fondi stanziati nel bilancio, portandoli a 3 milioni di euro. E i numeri di quest’anno confermano ampiamente il gradimento e l’efficacia di questo provvedimento. Lo sport, oltre che favorire il benessere fisico dei nostri ragazzi, è un insostituibile veicolo di crescita sociale e morale, oltre che di sana aggregazione».

«La consistente risposta dei giovani siciliani – aggiunge l’assessore regionale allo Sport, Elvira Amata – è la più convincente conferma che il provvedimento soddisfa un bisogno diffuso e centra l’obiettivo. Una misura di equità sociale che aiuta i ragazzi appartenenti a famiglie con minori possibilità economiche a praticare un’attività sportiva».

Il voucher è destinato a giovani fino a 16 anni di età che svolgono attività sportiva e fanno parte di nuclei familiari con Isee non superiore a 12 mila euro annui. Può essere utilizzato esclusivamente per l’iscrizione e la partecipazione alle attività sportive delle associazioni e società dilettantistiche con sede legale in Sicilia, affiliate a federazioni sportive o enti riconosciuti dal Coni (Comitato olimpico nazionale italiano) oppure dal Cip (Comitato italiano paralimpico). Le attività si svolgeranno da luglio e sino al 31 novembre 2024 con esclusione del mese di agosto.

Le istanze pervenute sono state 16.671, quelle ammissibili 16.077.

Questi i voucher concessi, per provincia: Ad Agrigento 1649; a Caltanissetta 684; a Catania 3.112; a Enna 587; a Messina 1.674; a Palermo 3.960; a Ragusa 917; a Siracusa 663 e a Trapani 1.001.

Leggi la notizia

Seguici su Facebook!

Cronaca

Cultura

Politica

Meteo

In tendenza