Segui i nostri social

Ambiente

Trapani, procede ispezione sistema fognario costiero

Redazione

Pubblicato

-

Procede senza sosta e da oltre 45 giorni l’attività d’ispezione al sistema fognario sul lato nord costiero disposta dall’A.C. Tranchida e posta in essere dall’ing. Amenta sul lungomare Dante Alighieri, atteso il riproporsi di anomali ed imprevisti sversamenti anche fognari, indipendenti dalla stazione di sollevamento acque bianche di via Tunisi e fronte zona pennelli a mare.
Rinvenuti al momento tre scarichi abusivi al vecchio canalone acque bianche (in larga parte riportato alla luce dalla ditta incaricata dal Comune di Trapani) da parte di palazzine ex IACP, in parte riscattate, e risalenti a diversi decenni or sono. Diffidati i proprietari degli alloggi e lo stesso Iacp, si procede adesso con intervento del Comune in via sostitutiva ed in danno. Di questi giorni, grazie anche alle segnalazioni di cittadini, si è appurata l’esistenza di presunti ulteriori allacci abusivi nel tempo perpetrati al pennello e per i quali si stanno svolgendo gli accertamenti per addivenire ai responsabili a mezzo di specifici pozzetti d’ispezione monitorati.
Tanto viene comprovato dal fatto che, tecnicamente, da giovedì è stata anche momentaneamente disattivata la stazione di sollevamento di via Tunisi, proprio per appurare la provenienza di tali scarichi e, pertanto, si esclude categoricamente un anomalo mal funzionamento della stessa. Trattasi pertanto di illeciti allacci oggetto d’indagine ed accertamenti correnti.
F.to il Sindaco Giacomo Tranchida

Ambiente

Pantelleria, derattizzazione di tutto il territorio

Direttore

Pubblicato

il

Leggi la notizia

Ambiente

Pantelleria – Scauri, calendario distribuzione acqua giugno 2024

Direttore

Pubblicato

il

E’ pubblico il calendario del servizio idrico per la Contrada di Scauri, relativo al mese di giugno 2024

Leggi la notizia

Ambiente

Agricoltura – Commissione ARS approva aiuti per oltre 37 milioni. Pellegrino (FI) “Politica non è impassibile di fronte a crisi gravissima”

Redazione

Pubblicato

il

 
 
“Di fronte alla peggiore crisi idrica e climatica della storia recente, la politica siciliana non resta impassibile, ma si muove per individuare risorse e strumenti per aiutare il fondamentale comparto dell’agricoltura e della zootecnia. In Commissione Bilancio abbiamo approvato un pacchetto di misure di sostegno per gli agricoltori e gli allevatori, per aiutarli ad affrontare questo momento difficilissimo e per evitare il tracollo economico di un settore chiave della nostra economia e della nostra società.”
Lo dichiara Stefano Pellegrino, capogruppo di Forza Italia e componente della Commissione bilancio all’ARS, dopo l’approvazione del testo del Disegno di legge a sostegno dell’agricoltura, che sarà ora portato al voto dell’Aula di Sala d’Ercole.
“Grazie alla sensibilità e all’attenzione dimostrata da tutti i componenti della Commissione – prosegue Pellegrino – abbiamo individuato la disponibilità di 35 milioni di euro per sostegni diretti al settore ed altre somme da destinare all’abbattimento dei costi del credito, strumento in questo momento essenziale per evitare una bancarotta di massa.”

In particolare, gli interventi approvati in Commissione bilancio prevedono:

– 10 milioni di euro per la corresponsione di indennizzi alle aziende produttrici di foraggi e cereali;
– 10 milioni per le aziende di allevamento, per l’acquisto di foraggi;
– 15 milioni  per contributi da destinare ad opere idriche come vasche, pozzi, pompe, canalizzazioni, impianti irrigui, da realizzare nel corso del 2024.

Rispetto al credito, la Commissione ha inoltre previsto contributi a fondo perduto (per una somma complessiva di 2,5 milioni) per l’abbattimento degli interessi passivi sui finanziamenti già in atto al primo gennaio 2024, ed ha previsto il blocco della riscossione dei canoni idrici e dei ruoli consortili da parte dei Consorzi Irrigui.

Leggi la notizia

Seguici su Facebook!

Cronaca

Cultura

Politica

Meteo

In tendenza