Segui i nostri social

Caltanissetta

Sicilia, Un camper itinerante per informare migranti su covid, vaccini e leggi

Avatar

Pubblicato

il

 

Sta riscuotendo consensi e successo il progetto SU.PRE.ME. (co-finanziato dall’Unione Europea, in collaborazione con il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali l’Assessorato della Famiglia, delle Politiche Sociali e del Lavoro della Regione Siciliana) in corso di svolgimento dal 6 settembre scorso in diversi Comuni della provincia di Caltanissetta ed Enna, con una serie di azioni che vedono la presenza di un camper medico-sanitario attrezzato e di un’equipe multidisciplinare, formata da professionisti in area medico-legale, psicologica e da mediatori culturali, avente il ruolo di sensibilizzare la popolazione straniera soggiornante regolarmente sul territorio e presente in insediamenti informali, alla conoscenza di informazioni base sulla salute e sulla sanità al fine di agevolare il loro accesso ai servizi sanitari in maniera informata e consapevole. Durante l’azione informativa la stessa equipe si occupa di distribuire ai beneficiari un kit igienico sanitario e materiale informativo riportante i riferimenti e la mappatura dei servizi sanitari territoriali.
A bordo del camper “itinerante” garantisce la sua presenza, in qualità di operatore legale, l’avvocato Maria Giovanna Bertolami la quale spiega che “il progetto è uno spazio di informazione sanitaria e giuridica sul diritto alla salute e come accade in ogni formazione esso costituisce un momento di crescita nella conoscenza e nella consapevolezza del diritto alla salute, quale valore imprescindibile che occorre in ogni modo tutelare e difendere. Il progetto –aggiunge l’avvocato Bertolami– risulta essere di particolare importanza soprattutto in questo momento storico di emergenza sanitaria e mira ad intercettare gli stranieri residenti sul territorio che, seppure regolari, vivono ai margini della società, lontani dai servizi assistenziali forniti dal territorio. Le attività del progetto sono altresì state principalmente condivise ed accolte anche dalle strutture di accoglienza presenti nel territorio che hanno aperto le loro porte all’equipe itinerante, creando momenti di confronto con gli ospiti presenti nelle strutture, e non solo, creando nel contempo momenti di riflessione e confronto sull’importanza delle vaccinazioni ed in particolare della vaccinazione anti Covid. A tal proposito –prosegue l’operatore legale-, devo dire che si rimane stupiti innanzi alla gratitudine con cui i migranti si accostano alla vaccinazione, cogliendo appieno il vero significato di una sanità italiana presente e gratuita per tutti”.
Nell’ambito di questa equipe multidisciplinare instancabilmente “itinerante”, il ruolo preminente è rivestito dal medico Giovanni Sinopoli che si occupa non solo dello screening sanitario, ma anche di dare informazioni scientificamente corrette.
Va, inoltre, sottolineato che il ruolo fondamentale viene svolto anche dai  mediatori El Hosni Ramzi Giulia Raimondo il cui compito è quello di trasferire ai beneficiari del progetto tutte quelle indicazioni  utili, offerte con un linguaggio comprensibile, mediando anche le loro richieste di informazioni che non mancano mai di arricchire l’attività realizzata, offrendo un vero e proprio servizio di gestione sia degli interventi integrati di assistenza e sia di trattamento e tutela della salute dei cittadini di paesi terzi vittime di sfruttamento lavorativo e di caporalato.

Caltanissetta

Fabio Strinati racconta la Sicilia nella silloge “Lungo la strada del cammino”, opera scritta anche a Pantelleria

Avatar

Pubblicato

il

Uscito da pochissimi giorni Lungo la strada un cammino, il nuovo libro del poeta marchigiano Fabio Strinati, pubblicato con Transeuropa Edizioni.

Si tratta di un’opera colta, matura, un diario di bordo pregno di esperienze visive ed interiori che lo scrittore e poeta di Esanatoglia (attraverso un viaggio che sembra non avere fine né ritorno), scrive quasi di getto durante i suoi numerosi viaggi che sembrano narrare storie vissute, consumate, prese per mano in un’epoca che tanto assomiglia a una dimensione lontana e assai distante dal pensiero comune.

Lungo la strada un cammino è come un diario di bordo partorito attraverso il respiro e il battito cardiaco di ogni luogo penetrato e poi assorbito, attraverso l’utilizzo parsimonioso dei cinque sensi: ogni poesia, tratteggia con umiltà le percezioni che pian piano si sono nutrite di suoni e colori, trasportati da frequenze poetiche perfettamente sintonizzate con il qui e ora”. Ogni poesia, tanto assomiglia a una cartolina desiderosa di vivere una vita propria, attraverso la libertà poetica, del nascere fecondo.

All’interno della raccolta poetica, diversi componimenti dedicati a paesi e luoghi della Sicilia, come Alcamo, Caltanissetta, Cattolica Eraclea e molti altri ancora, scritto dal poeta durante un suo soggiorno a Pantelleria.

La Sicilia, definita da Strinati come La poesia più seducente del Mediterraneo”.

CATTOLICA ERACLEA

Un bacio al sole microfossile falesia,
graduale tocco
su un pianoro sorge
schiocco abbraccio
sperone Capo Bianco
animo dunale s’accarezza
il mare l’onda inebriata psammòfila;
di amor platonico l’acacia
si nasconde al vento
l’eucalipto in fila,
florida pineta
marina calcatrèppola
pioniera e coriacea in volto,
di rosso vampante Cattolica Eraclea!

ALCAMO

Dopo aver saggiato

il tuo corpo tenue e sensoriale

ai piedi del monte Bonifato

un fascio di luce

sembra il grano maturo in viso,

l’anima della pineta

il ricordo spaesato di un querceto

l’achenio della roverella

il torrentizio Crimiso, che scuote

la terra decifrata e fangosa

nel suo corso profondo nuziale

e temperato, è il tuo abito di fiamma

che profuma forte

di mare e dal clima ossigenato

la tua lucente anima dove tutto s’espande,

di un riverbero che esplora

una chioma dai contorni di Sicilia.

Fabio Strinati

 

Classe 1983, Strinati debutta come poeta nel 2014 con il libro Pensieri nello scrigno. Nelle spighe di grano è il ritmo. Ha pubblicato anche poemetti e aforismi. È presente in diverse riviste e antologie letterarie. Da ricordare Il Segnale, rivista letteraria fondata a Milano dal poeta Lelio Scanavini. La rivista Sìlarus fondata da Italo Rocco. Osservatorio Letterario-Ferrara e L’Altrove. Il bimestrale di immagini, politica e cultura Il Grandevetro. La Gazeta Dielli. Scena Illustrata.

Sue poesie sono state tradotte in romeno, in bosniaco, in croato, in spagnolo, in albanese, in francese e in inglese. Mentre in lingua catalana è stato tradotto da Carles Duarte i Montserrat.

Leggi la notizia

Attualità

Neurologi da tutto il mondo a Pantelleria per il II Congresso “Highlights in Neurology”: sclerosi multipla, Parkinson, emicrania

Avatar

Pubblicato

il

Neurologi da tutto il mondo arriveranno a Pantelleria per un congresso sulla sclerosi multipla e sull’emicrania dal 26 al 29 maggio.

Si tratta della seconda edizione del “Highlights in Neurology” organizzato dal presidente regionale della Società Italiana di Neurologia, Michele Maria Vecchio, primario di Neurologia all’ospedale Sant’Elia di Caltanissetta.

Pantelleria e il suo sindaco Vincenzo Campo ospiteranno, così, un importante evento scientifico.

Nomi illustri della Neurologia italiana e internazionale prenderanno parte per affrontare tematiche così importanti come la sclerosi multipla, il Parkinson, l’epilessia, le cefalee e tutte le patologie relative.

Lo scopo è quello non solo di fornire risposte immediate e sempre più efficienti alle malattie ma anche fornire gli strumenti per una migliore qualità della vita dei pazienti.

 

Leggi la notizia

Caltanissetta

Decreto sicurezza, Gelarda (Lega): “A Trapani nel 2019 reati in calo dell’8%, migranti ospiti nei centri meno 48%” 

Avatar

Pubblicato

il

Riceviamo e pubblichiamo nota stampa di Igor Gelarda, candidato alle elezioni europee

“A Trapani nel 2019 reati in calo dell’8%, mentre gli stranieri ospiti nelle strutture di accoglienza sono diminuiti del 48% grazie agli effetti del Decreto sicurezza voluto da Matteo Salvini”. Lo rivela Igor Gelarda, responsabile regionale enti locali della Lega e candidato alle elezioni europee del 26 maggio nel collegio Sicilia e Sardegna, snocciolando i dati forniti dal ministero dell’Interno.

Intanto, con il Decreto sicurezza bis il Viminale individua nuove misure per incrementare la lotta alla immigrazione clandestina e tutelare le forze dell’ordine. “Si tratta di un secondo tassello dopo l’adozione del Decreto sicurezza – spiega Gelarda – che, alla fine del 2018, ha fornito strumenti innovativi per allontanare clandestini e delinquenti, per rafforzare la sicurezza nelle città con fondi e poteri ai sindaci contro le grandi piazze di spaccio e il degrado urbano”. 

In Sicilia, complessivamente, i reati sono diminuiti dell’8,9% rispetto al primo trimestre di un anno fa. Oltre a Trapani con – 8,7%, si registrano – 15,8% A Caltanissetta; -14% ad Agrigento; -2,1% a Catania; -10,3% a Enna; -12,5% a Messina; – 10,2% a Palermo; -9,3% a Ragusa; -12% a Siracusa.

Sempre guardando a tutta la Sicilia, si riducono anche gli stranieri ospiti delle strutture di accoglienza. Erano 14.551 al 13 maggio 2018, sono diventati 8.342 al 13 maggio 2019 (-42,67%): oltre a Trapani con – 46,99%, si registrano -52,65% a Caltanissetta; -21,83% ad Agrigento; -68,71% a Catania; -22,69% a Enna; -23,29% a Messina; -27,19% a Palermo; -35,84% a Ragusa; -38,24% a Siracusa.

“Sono stati ottenuti notevoli tagli agli sprechi riducendo i costi dell’accoglienza – conclude Gelarda – ovvero circa 400 milioni di euro, reinvestiti in un piano straordinario di assunzioni per 8mila donne e uomini delle forze di polizia e Vigili del fuoco. Il monitoraggio effettuato periodicamente dal Viminale su reati e accoglienza dà ragione alle scelte effettuate dal ministero dell’Interno”. 

Leggi la notizia

Seguici su Facebook!

Cronaca

Cultura

Politica

Meteo

In tendenza

© 2021 Il Giornale di Pantelleria - Un prodotto Noùs Editore Srls | Progettazione sito: Ferrigno Web Agency