Segui i nostri social

Attualità

Sicilia, registrazione obbligatoria a siciliasicura.com per i non residenti

Avatar

Pubblicato

il

Il Governatore della Regione Siciliana, nelle ultime ore, ha reso nota la: registrazione obbligatoria su siciliasicura.com per i non residenti e non domiciliati che arriveranno in Sicilia tra l’8 giugno e il 30 settembre 2020.

Di seguito riportiamo articolo dell’Ordinanza N. 24 del 6 giugno 2020. relativo all’accesso sulla grande isola.

1. Chiunque faccia ingresso in Sicilia, se non residente nell’Isola o ivi domiciliato:
a) si registra sul sito internet siciliasicura.com, compilando integralmente il modulo
informatico previsto;
b) utilizza la WebApp collegata (o scarica in forma gratuita sul proprio dispositivo di
telefonia mobile, dalle piattaforme AppleStore e Android, l’applicazione
3
“SiciliaSiCura”), con finalità di contatto con il sistema sanitario regionale ed
eventuale monitoraggio/assistenza del proprio stato di salute.
2. I titolari delle società di gestione dei trasporti e i titolari di qualsiasi struttura ricettiva
(anche a carattere extralberghiero) promuovono il sistema di registrazione di cui al
comma precedente, anche al fine di garantirne l’effettività. Nello specifico:
a) i vettori del traporto (sia pubblici, che privati) informano i passeggeri, al momento
della prenotazione e della emissione dei titoli di viaggio, in ordine alla necessità di
procedere alla registrazione al sito siciliasicura.com e pubblicano sui propri siti web
le relative informazioni;
b) le strutture ricettive, al momento del check-in dell’utente, nel caso di ospite non
residente o domiciliato nell’Isola, sono onerate di inserire, nei moduli sottoposti alla
firma, la dizione che segue: “dichiaro di essermi registrato sul sito web
siciliasicura.com ai sensi delle vigenti disposizioni emanate dal Presidente della
Regione Siciliana”. Il personale delle strutture ricettive, dedicato ai servizi di
accoglienza, informa in ogni caso tutti gli ospiti della necessità di registrarsi al
portale regionale e comunica il numero del call center dedicato.
c) al fine di uniformare la comunicazione su tutto il territorio della Regione e sui
motori di ricerca e siti web degli operatori turistici è disponibile l’immagine allegata
alla presente Ordinanza, scaricabile nel formato .jpg sul sito istituzionale
regione.sicilia.it nonché sui siti istituzionali dei Dipartimenti regionali interessati.
3. Il Dipartimento della Protezione Civile della Presidenza della Regione Siciliana è
incaricato di coordinare, mediante il numero verde 800.458787, il call center regionale
per la necessaria assistenza informativa inerente i contenuti del protocollo
“SiciliaSiCura”. I servizi di contatto sono organizzati in lingua italiana ed in lingua
inglese e devono ricomprendere le informazioni di natura sanitaria per i gestori delle
attività produttive, nonché quelle per i cittadini che si sono registrati al sito web
dedicato.
4. La gestione dei flussi informatici è di competenza del Dipartimento della Protezione
Civile, che redige un report settimanale sull’andamento degli ingressi nell’Isola
attraverso il riscontro informatico del loro monitoraggio.

Leggi  http://pti.regione.sicilia.it/…/p…/portal/docs/151462547.PDF

Marina Cozzo è nata a Latina il 27 maggio 1967, per ovvietà logistico/sanitarie, da genitori provenienti da Pantelleria, contrada Khamma. Nel 2007 inizia il suo percorso di pubblicista presso la testata giornalistica cartacea L'Apriliano - direttore Adriano Panzironi, redattore Stefano Mengozzi. Nel 2014 le viene proposto di curarsi di Aprilia per Il Corriere della Città – direttore Maria Corrao, testata online e intraprende una collaborazione anche con Essere Donna Magazine – direttore Alga Madia. Il 27 gennaio 2017 l'iscrizione al Consiglio dell'Ordine dei Giornalisti nel Lazio. Ma il sangue isolano audace ed energico caratterizza ogni sua iniziativa la induce nel 2018 ad aprire Il Giornale di Pantelleria.

Pubblicità
40 Commenti

40 Comments

  1. Avatar

    beatrice

    12:21 - Giugno 7, 2020 at 12:21

    ma che stupidaggine, che garanzie ci sono in merito alla privacy? grave danno al turismo! e se uno non ha un telefono su cui scaricare la app? Governatore ripensaci ….

    • Avatar

      Marina Cozzo

      12:00 - Giugno 8, 2020 at 12:00

      Gentile lettrice, abbiamo aperto il sito Siciliasicura.com e c’è uno spazio tutto dedicato alla gestione della privacy e, quindi, dei dati personali

      • Avatar

        Massimiliano

        10:46 - Giugno 10, 2020 at 10:46

        Buongiorno, desideravo sapere , se io e la mia compagna, domiciliati a Roma per lavoro, ma residenti nativi a Palermo, dobbiamo comunque iscriverci all’App?
        E per il ritorno a Roma ci sono ulteriori iscrizioni?

        • Avatar

          Marina Cozzo

          20:22 - Giugno 16, 2020 at 20:22

          No, non credo dobbiate registrarvi. Per il ritorno a Roma non so dirvi, ma ritengo che sia la Sicilia a creare maggiori blocchi

      • Avatar

        Andreea

        21:07 - Agosto 26, 2020 at 21:07

        Signora Maria io voglio una informazione si io vado da Verona in Sicilia e sono da Romania non o documenti italiani e mi sono iscritta su Sicilia sicura però mi a detto che devo stare 14 giorni isolamento ma come si fa specifico non vengo da Romania

        • Avatar

          Direttore

          22:52 - Agosto 26, 2020 at 22:52

          Gentile lettrice, chiami la Protezione Civile della Regione Siciliana per ogni informazione in merito.

  2. Avatar

    Iano

    17:50 - Giugno 7, 2020 at 17:50

    In questo caso bastava solo l’autocertificazione. e non tutta questa burocrazia. Immaggino un anziano o chi scherzosamente imbranatello, alle prese con il telefono a fare tutti questi aggiornamenti sul telefonno. ricevere a’mail , pass. ecc ecc

  3. Avatar

    D. G.

    10:34 - Giugno 8, 2020 at 10:34

    Questa e una caricatura gigante dei siciliani che pensono di essere all’avanguardia!
    Soldi butati fuori dalla finestra und stronzzata assoluta!
    Nessuna dichiarazione sulla sicurezza dei dati personali, un App che non esiste sul Play Store per gli cellulari Android.
    Invece di accogliere i turisti dal estero che portano soldi nel paese e aiutano le piccole aziende, li cacciate con una cagate che non serve assolutamente niente!

  4. Avatar

    Ludmilla

    21:57 - Giugno 8, 2020 at 21:57

    È troppo complicato.. ci andavo sempre ma penso quest’anno cambio destinazione. Esagerati!!

  5. Avatar

    Pulizzi Giuseppa

    09:23 - Giugno 9, 2020 at 09:23

    Anchio penso che tutto questo sia esagerato ,anchio dovrei venire a palermo partenza pisa dal 10 agosto al 10 settembre 2020 io sono nata a palermo ma vivo in toscana vado a casa di mia sorella a Terrasini palermo parlero con la m.agenzia …

  6. Avatar

    Ernesto Cicchetti

    12:05 - Giugno 11, 2020 at 12:05

    Sono pugliese,ma ritengo la Sicilia la mia seconda Regione ( per mille buoni motivi). Ma questa forsennata corsa all’esposizione politica ,con Delle complicate invenzioni burocratiche,mi sembrano eccessive ( è un eufemismo). Semplifichiamo la vita ai cittadini, è un motivo essenziale per poter far ripartire meglio e prima la nostra amata Italia. Con affetto a tutti i Siciliani,un virtuale e caloroso abbraccio. Ernesto Cicchetti ( ex di sindaco per obby per circa un ventennio

  7. Avatar

    Umberto

    19:53 - Giugno 12, 2020 at 19:53

    Chissà per quale motivo(sadismo?) la italica burocrazia felicemente sposata con la privacy rende sempre più difficile al cittadino la vita complicandogli lo svolgimento di semplici operazioni. E tanto difficile creare un link che ti consente di registrarti velocemente a SiciliaSicura senza perdere tempo per cercare la pagina di registrazione nascosta da annunci, messaggi ripetitivi e interventi di mediatori?

  8. Avatar

    Carmelo

    14:41 - Giugno 15, 2020 at 14:41

    Non fate altro che complicare la situazione a tutti. Volete accorciare la burocrazia, ma cercate di rendere la vita sempre più difficile. Voglio vedere chi non ha il telefonino,persone di una certa età, come farà a fare tutto questo. Cercate di fare funzionare il cervello.

  9. Avatar

    Stefano Pulliero

    16:22 - Giugno 15, 2020 at 16:22

    Esiste gia’ l’app Immuni che bisogno c’era di un’altra applicazione?! Rinuncio alle vacanze in Sicilia

  10. Avatar

    Katy

    12:18 - Giugno 16, 2020 at 12:18

    ma chi controlla chi si registra o meno? ad ogni sbarco, con ogni tipologia di mezzo, qualcuno controlla?

  11. Avatar

    Piero Aresta

    10:59 - Giugno 22, 2020 at 10:59

    E’ una bufala?! Su questo sito: siciliasicura.com non c’è nessuna possibilità di registrarsi quale turista non residente. Sotto in piccolo, sul sito, appare una scritta: Tags tra cui c’è la parola “registrazione”, cliccando si va su una pagina vuota. E’ una presa in giro?

  12. Avatar

    Maurizio

    11:01 - Giugno 23, 2020 at 11:01

    Vivo in Germania, vengo tutti I Anni in Sicilia è mi porto sempre degli Amici Tedeschi per Far Conoscere La Sicilia , Questanno volevo scendere con 10 Amici Tedeschi , Ò fatto vedere ´L App Sicilia sicura solo in Lingua Italiana, Collettivi anno detto tutti di no, Allora Questanno non Si va in Sicilia, abbimo deciso di andare tutti in altro Paese, “Spagna”
    `L App li á spaventati, Questo non e un buon metodo per attirare i Turisti in Sicilia

  13. Avatar

    Spiccia Leone

    11:52 - Giugno 23, 2020 at 11:52

    Buongiorno,vivo a Milano io e mia moglie ci recheremo in Sicilia per vacanza in abitazione propria dato che sono siciliano ,possibile non si possa effettuare la registrazione qualche giorno prima?

  14. Avatar

    vincent

    18:14 - Giugno 26, 2020 at 18:14

    Vedo solo post con inutili ed infantili critiche.Chi è orgogliosamente siciliano o ama veramente la sicilia non ha problemi a scaricare una semplice app e registrarsi.Ne scaricate di inutili sui vostri cellulari e giusto questa vi crea problemi.In quanto alle persone anziane o ai nonnini, se hanno modo tempo e disponibilità per venire in sicilia ,avranno un cellulare come tanti altri.Quando venite in sicilia trovate il cartello “Benvenuti in Sicilia” ma non capisco perchè chi sbarca a villa .s giovanni prima di prendere l’autostrada debba leggere benvenuti in italia

    • Avatar

      Antonino Falco

      05:53 - Luglio 9, 2020 at 05:53

      Si hai ragione. Se UNO ama la SICILIA si registra. Io vivo in AUSTRIA e devo andare in SICILIA per visitatare mia Mamma. E PURTROPPO Devo registrarmi. Ma che Senzo ha: se una settimana fa in sicilia sono arrivati 170 clantestini, tutti NON registrati, Se nelle spiaggie e nei locali pubblici tutti sono accavallati l’UNO sopra l’altro?

  15. Avatar

    Cesira Camposampiero

    10:18 - Luglio 5, 2020 at 10:18

    sono residente a Padova, ho prenotato volo per Catania il 10 luglio. intendo risiedere in sicilia fino alla fine del mese. dove trovo il modulo per la registrazione prevista dall’ordinanza?

    • Avatar

      Direttore

      21:30 - Luglio 8, 2020 at 21:30

      Gentile lettrice, ha letto l’articolo? Il modulo è nel link inserito in fondo allo scritto

  16. Avatar

    Giuseppe Bonsignore

    19:56 - Luglio 13, 2020 at 19:56

    Salve a tutti all’inizio di Agosto dovrei scendere in Sicilia sono emigrato in Germania o appena scaricato app SiciliaSiCura e mi è uscito scritto tutto inglese io non capisco nemmeno una parola di Inglese e o avuto difficoltà a finire l’iscrizione con l’aiuto di un membro di famiglia lo fatto però la cosa che non capisco io e visto che scendo in macchina e siamo in 5 basta solo una registrazione o devono farle anche le altre 4 visto che mia moglie e miei figli

  17. Avatar

    Borgetta

    21:59 - Luglio 14, 2020 at 21:59

    Okay

  18. Avatar

    Capalbo

    22:28 - Luglio 20, 2020 at 22:28

    Buona sera a Tutti volevo chiedere una Informazione
    Corsa succede alle Personen che vengono in Sicila e non anno fatto la Registrazione ?

  19. Avatar

    Toni

    22:37 - Luglio 20, 2020 at 22:37

    Cosa succede

  20. Avatar

    Capalbo

    22:37 - Luglio 20, 2020 at 22:37

    Buona sera a Tutti volevo chiedere una Informazione
    Cosa succede alle Personen che vengono in Sicila e non anno fatto la Registrazione ?

  21. Avatar

    la rocca luigi

    12:47 - Luglio 23, 2020 at 12:47

    volevo comunicare la mia partenza sa genua palermo il giorno25.07.2020 con rientro il 06.08.2020 cordiali saluti

    luigi la Rocca

  22. Avatar

    Crapisi

    15:19 - Luglio 23, 2020 at 15:19

    Buon giorno io devo Partie von la nave Livorno palermo il 31 luglio venìamo dalla Germania noi siamo Solo domicilio residezza in sicilia ci dobiam o pure registrare

  23. Avatar

    Laura

    00:22 - Luglio 27, 2020 at 00:22

    Buonasera, i miei genitori devono partire x la Sicilia ma non sono residEnti, non posso registrarli app in quanto non è fattibile sul loro telefono, come posso fare??inoltre loro dovrebbero in nave serve qualche autocertificazione da mostrare all’imbarco??
    Grazie saluti laura

    • Avatar

      Filippo Scarpetta

      12:57 - Luglio 28, 2020 at 12:57

      qui e tutta una fregatura non ti risponde nessuno.
      se pensate che loro si preouccupano di voi vi sbagliate .ho scritto un sacco di email telefonato alla proezione civile in sicilia senza risposta.e poi devi fare miscrizione tramite telefonino .fatta e senza risposte.
      e per quelle persone che non hanno telefonino persone anziane come debbono fare?

  24. Avatar

    Filippo Scarpetta

    12:11 - Luglio 28, 2020 at 12:11

    salve non trovo nessun formulare da riempire e se lo trovo e scritto in inglese io dovrei partire con mia moglie siciliana residente all estero,il 7.9.2020 da genova per palerno ho prenotato per una decina di gi8orni una casa vacanze cosa dovrei fare?
    grazie
    ps
    ho gia mandato dei formulari riempiti ma non ho avuto ancora nessuna risposta
    i formulari erano in inglese e ho dovuto chiedere aiuto

  25. Avatar

    Tiziano Rovati

    17:23 - Luglio 29, 2020 at 17:23

    Non si riesce a registarsi. nelle province non compare Palermo
    quindi non si riesce ad inserire nemmeno il comune di permanenza.
    Spero tantissimo, che quando verrete venire in Lombardia Vi obblighino a fare altrettanto.
    Con tutta l’immigrazione clandestina che avete, siete più a rischio di me

  26. Avatar

    Sebastiano Carpinteri

    11:45 - Luglio 31, 2020 at 11:45

    DEVO REGISTRAMI SU SICILIA SICURA. SONO TRAVOLTO DALLA SPAZZATURA INFORMATICA. OSO SPERARE CHE L’ESPERTO INFORMATICO RIMANGA DISOCCUPATO.

  27. Avatar

    POLIZZI CARMELO

    22:47 - Agosto 17, 2020 at 22:47

    perche e scritto solo in inglese voglio andare in italia sono abitante dal belgio e io parlo italiano e francese non so ne parlare ne comprendere l inglese alora non posso iscrirmi voglio andare a
    vedere la mia mama che a abitato 50 anni in belgio e dalla morte di mio padre in 2014 e ritornata in sicilia da mia sorella

  28. Avatar

    modica antonino

    18:42 - Agosto 27, 2020 at 18:42

    io sono siciliano residente in veneto e non ho avuto niente x fortuna sano

  29. Avatar

    modica antonino

    18:45 - Agosto 27, 2020 at 18:45

    io risiedo in veneto e il 24/settembre devo partire x catania

    • Avatar

      Direttore

      15:23 - Agosto 28, 2020 at 15:23

      Bene, buon viaggio e si goda la splendida città

  30. Avatar

    Stefano

    20:34 - Settembre 14, 2020 at 20:34

    Visto che l’ordinanza scade il 30/09/2020, se vengo in Sicilia in Ottobre, devo comunque registrarmi?

    • Avatar

      Direttore

      20:40 - Settembre 14, 2020 at 20:40

      Buonasera, stando alle date, riteniamo di no, che non sia necessario, ma non possiamo sapere, visto l’aumento dei contagi in Sicilia se l’ordinanza sarà prorogata. Le conviene rimanere aggiornato. Iscriversi al sito è una questione di pochi minuti cui potrà adempiere anche il giorno stesso della partenza

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Cronaca

Palermo, aggressione al giornalista Michele Sardo: scattava foto per servizio di cronaca

Avatar

Pubblicato

il

Ieri sera, nella centralissima Piazza Ottavio Ziino, il giornalista Michele Sardo veniva aggredito verbalmente e malmenato.

Il professionista, direttore di Palermo Live, si trovava a svolgere il proprio lavoro di cronaca, scattando foto con il proprio cellulare, ad un distributore di benzina in fiamme, quando ad un tratto due individui hanno cominciato ad inveire contro di lui, strappandogli via il telefonino e colpendolo brutalmente.

Sardo, al momento dell’arrivo dei soccorsi del 118, stava per avere un attacco di cuore, poi rientrato senza conseguenze.

Tutta la stampa siciliana è insorta contro un simile vile gesto verso un collega, mentre svolgeva la propria attività.

Anche il Consiglio dell’Ordine della Regione Siciliana ha condannato l’evento e i suoi esecutori, in una città sempre molto violenta.

Noi della redazione esprimiamo a Michele, uomo dai modi gentili e grande professionista, la nostra solidarietà come anche come colleghi intenti a difendere uno dei principi fondamentali  del giornalismo: la libertà di informazione.

Leggi la notizia

Catania

Maltempo Estremo: dopo il disastro a Catania, attese piogge alluvionali, venti a 100 km/h e onde 4/5 metri

Avatar

Pubblicato

il

IconaMeteo tramite aruba.it 

Allegati12:37 (21 minuti fa)

a
URAGANO MEDITERRANEO O MEDICANE: DOMANDE E RISPOSTE PER FARE CHIAREZZA. LA PAROLA AL METEOROLOGO
 
Gli uragani e i tifoni sono potenti tempeste tropicali che si formano sugli oceani della Terra e le loro definizioni sono strettamente legate alla loro posizione.
Le tempeste tropicali che si formano sull’Atlantico e sul Pacifico orientale (ad est della linea internazionale del cambio della data) si chiamano uragani; sul Pacifico ad ovest della linea del cambio data prendono il nome di Tifoni.
 
In generale, i cicloni tropicali si generano tra i 10 e i 30 gradi di latitudine traendo energia dalle acque superficiali degli oceani, là dove superano i 26-27 gradi. Si muovono a grandi velocità sugli oceani fino a dissiparsi dopo aver raggiunto la terraferma. I cicloni tropicali sono caratterizzati da minimi di pressione molto bassi e prendono il nome di uragani o tifoni quando i venti soffiano almeno oltre i 120 km/h.
 
 
È vero, però, che anche nel Mediterraneo possono svilupparsi dei cicloni che sono molto simili a un uragano.
Si tratta di un fenomeno eccezionale, estremamente raro, che tuttavia negli ultimi anni sembra stia diventando sempre più frequente: è passato solo un anno, circa, dall’ultimo Medicane che ha colpito l’Italia! Era il settembre 2020, e anche in quell’occasione il ciclone ha sferzato con violenza soprattutto l’estremo Sud e la Sicilia, con forte maltempo e venti estremamente intensi.
 
Quelli che si formano sul mare nostrum vengono definiti Medicane o TLC. Si tratta di cicloni che si formano nel mar Mediterraneo ma hanno caratteristiche simili a quelle di un ciclone tropicale. I medicane sono caratterizzati dalla presenza di un “occhio” al centro della circolazione e di un “cuore caldo” legato all’attività convettiva che ne caratterizza la dinamica.
 
Come si forma un “uragano mediterraneo”?
I TLC o medicane sono normali perturbazioni che, sopra le calde acque del Mediterraneo, si trasformano e cominciano a comportarsi un po’ come un vero e proprio ciclone tropicale. In particolare spesso si forma un occhio centrale, cioè una zona, nel mezzo della tempesta, praticamente sgombra da nubi, proprio come si osserva negli uragani.
Si è davvero sviluppato un cosiddetto uragano mediterraneo a ridosso dell’Italia?
Diverse fonti stanno già parlando di un ciclone simile a un uragano, ma nonostante i fenomeni estremi a cui abbiamo assistito nelle ultime ore non è corretto, al momento, parlare di un vero e proprio Medicane perché il ciclone non sta ancora ruotando intorno a un occhio ben definito.
Purtroppo, però, rischiamo di dover davvero affrontare un Tropical Like Cyclone nei prossimi giorni, quando il vortice assumerà le caratteristiche più simili a quelle di un uragano.
 
Cosa succederà in Italia?
Vediamo l’evoluzione con il meteorologo Flavio Galbiati
 
Oggi il vortice ciclonico si allontanerà leggermente dal territorio italiano – spiega il meteorologo di IconaMeteo.it  -, concedendo una parziale e temporanea attenuazione del maltempo più estremo. Purtroppo lo scenario che si delinea per le giornate di giovedì e venerdì ci anticipa un nuovo deciso peggioramento perché il vortice tornerà a muoversi in direzione della Sicilia e diverrà ancora più intenso, con una maggiore energia e con la forma più tipica di un uragano con venti eccezionalmente forti in rotazione attorno a un vero e proprio occhio.
L’apice è previsto tra la seconda parte di giovedì e la giornata di venerdì, con una situazione che si preannuncia preoccupante per le piogge abbondanti, che sferzeranno zone già duramente colpite dal maltempo degli ultimi giorni soprattutto in Sicilia ma anche in Calabria, e anche per la forte intensità dei venti in rotazione intorno al nucleo del ciclone. Le raffiche potranno superare i 100 km orari e ci sarà il rischio di mareggiate sulle coste esposte: le onde potranno addirittura superare i 4-5 metri di altezza nello Ionio.
 
 
Quando finirà l’ondata di maltempo estremo?
Nel corso del weekend il ciclone diverrà via via più debole – ci anticipa Galbiati -, e a partire da sabato osserveremo una prima attenuazione del maltempo.
Attenzione però: anche sabato precipitazioni moderate potranno insistere specialmente sul nord della Sicilia e della Calabria. La situazione meteo dovrebbe migliorare in modo più deciso tra la fine della giornata e domenica.
 
C’entra la crisi climatica?
Come ci conferma il meteorologo Flavio Galbiati, fenomeni di questo tipo sono estremamente rari, ma negli ultimi anni si stanno rivelando sempre più frequenti: c’entra la crisi climatica.
In particolare, la causa della maggiore frequenza e intensità di fenomeni così estremi è legata alla temperatura delle acque superficiali del mare, rese sempre più elevate dal cambiamento climatico. Anche in questi giorni le temperature della superficie mostrano anomalie che superano anche il grado rispetto alla media climatica proprio nel settore centro-orientale del Mediterraneo.
I climatologi hanno già avvertito che il Mediterraneo è un “hot spot” del cambiamento climatico in atto, ovvero una delle aree più sensibili: anche la temperatura atmosferica sta facendo registrare anomalie superiori rispetto a quanto osserviamo in media a livello globale.
Leggi la notizia

Pantelleria

Il Rotary di Pantelleria in primo piano: “Dalla polio al Covid, l’importanza della vaccinazione”

Avatar

Pubblicato

il

Giovedì 28 ottobre, dalle ore 19,00 , si terrà, Il Rotary Club di Pantelleria terrà presso la Sala Consiliare del Comune, il convegno ” “Dalla polio al Covid, l’importanza della vaccinazione”.

All’evento, varato dal Presidente Roberto Greco, prenderanno parte il past president del Rotary isolano e medico, Dottor Massimo Chiarot, il dottor Salvatore Greco e il dottor Ezio Fazio.

Si parlerà, come si evince dal titolo, dell’importanza della vaccinazione, in un contesto storico-sanitario estremamente delicato e fragile.

L’evento è aperto al pubblico, ma contingentato e sottoposto al controllo greenpass e uso di mascherina.

 

Per chi non potesse esser partecipe di persona potrà seguire il convegno tramite diretta facebook.

Leggi la notizia

Seguici su Facebook!

Cronaca

Cultura

Politica

Meteo

In tendenza

© 2021 Il Giornale di Pantelleria - Un prodotto Noùs Editore Srls | Progettazione sito: Ferrigno Web Agency