Segui i nostri social

Sanità

Sanità, aumento indennità per operatori Pronto Soccorso. Giuliano (UGL) “Sia primo passo per bloccare fuga da ospedali”

Matteo Ferrandes

Pubblicato

-

“L’attenzione che il Governo Meloni sembra mostrare sugli operatori impegnati nei
Pronto soccorso non può che essere accolta dalla nostra sigla con soddisfazione”
dichiara il Segretario Nazionale della UGL Salute Gianluca Giuliano. “Si parla di uno
stanziamento di risorse, circa 200 milioni di euro, per le indennità dei professionisti
impegnati in prima linea. Un atto dovuto – prosegue il sindacalista – e che abbiamo più
volte reclamato a gran voce, che però non deve rimanere fine a sé stesso. La crisi che
attanaglia la sanità italiana è evidente e quello che è stato ereditato dai precedenti
governi sono macerie che di fatto stanno privando i cittadini del diritto alla salute.
L’aumento delle indennità, quindi, è un primo passo per bloccare la fuga dai Pronto
soccorso, utile anche ad arginare l’inaccettabile fenomeno dei medici a gettone per il
tramite di cooperative. C’è bisogno di restituire ritrovata dignità alle professioni
sanitarie e serve soprattutto un riallineamento generale delle retribuzioni per portare
gli emolumenti al pari di quelli dei colleghi delle altre nazioni europee. Chiediamo
inoltre al Governo che si intervenga con la massima urgenza sulle carenze degli
organici, ridotti all’osso da scelte sconsiderate operate in passato, così come sulla
sicurezza sui luoghi di lavoro. Lo ripetiamo, ben venga l’aumento delle indennità per gli
operatori in servizio nei Pronto soccorso, sempre che si proceda con la massima
celerità ad una riforma sostanziale della sanità italiana” conclude Giuliano.

Sanità

Palermo, Guardia Costiera sequestra 4 tonnellate di protoddi ittici e accertati illeciti in attività commerciali e ristoranti

Direttore

Pubblicato

il

Nei giorni scorsi, la #GuardiaCostiera di #Palermo, nell’ambito dei controlli sulla filiera della pesca, ha sequestrato circa 4 tonnellate di prodotti ittici ed accertato diversi illeciti amministrativi presso attività commerciali al dettaglio e ristorazione etnica “all you can eat”.

Una serie di verifiche, queste, volte a garantire la provenienza del prodotto ittico che giunge sui tavoli della ristorazione, a beneficio della qualità offerta ai consumatori.

Lo rende noto Corpo delle Capitanerie di Porto

Leggi la notizia

Sanità

Trapani – Ospedale Sant’Antonio Abate, reparto Chirurgia Generale dedicato a Lelio Brancato

Direttore

Pubblicato

il

La Chirurgia Generale dell’ospedale Sant’Antonio Abate di Trapani sarà intitolata a Lelio Brancato.

Ne dà notizia l’ASP di Trapani che così spiega

Il medico, scomparso due anni addietro, ha ricoperto per tanti anni il ruolo di primario di Chirurgia Generale del presidio ospedaliero trapanese e di direttore del Dipartimento di Chirurgia dell’Asp di Trapani.

L’Azienda, con tutto il personale medico e amministrativo, lo ricorda per il suo impegno nella professione di chirurgo, il suo attaccamento all’azienda nel periodo in cui è stato capo dipartimento, la dedizione e la costante disponibilità, sempre fermo su decisioni rispettose dell’etica e dell’attaccamento al malato. Apprezzato e stimato da tutti per la sua competenza e la sua cortesia, presente sempre a supporto dei suoi collaboratori.

La cerimonia di intitolazione del reparto ospedaliero si svolgerà martedì p. v. 31 gennaio alle 10, 00 al Sant’Antonio Abate, a Trapani.

Leggi la notizia

Sanità

Richiami, pianta velenosa e allucinogena invece di spinaci. Ministero della Salute allerta tutti i supermercati

Direttore

Pubblicato

il

Il Ministero della salute, oggi,  ha compiuto il richiamo di un prodotto nocivo perchè risultante velenoso e allucinogeno.

In confezioni di spinaci sono state rinvenute pianta di stramonio,  ovvero una pianta a fiore della famiglia delle Solanacee.

Essa è un’erba altamente velenosa perchè contenente potenti alcaloidi, in particolare la scopolamina.
  
  
Il prodotto, a marchio Decò, è confezionato dall’azienda GIAS a Mongrassano Scalo (CS).

Parliamo di “Spinaci italiani con mozzarella e condimento ai formaggi“,  in confezioni da 450 grammi – Lotto n° LL2299C, con data di scadenza 04/2024.

Il documento di richiamo ministeriale riporta: “Si raccomanda di non consumare il prodotto e restituire al punto vendita“.

Leggi la notizia

Seguici su Facebook!

Cronaca

Cultura

Politica

Meteo

In tendenza