Segui i nostri social

Politica

Rifondazione Comunista: Province sì, Province NO! Province boh!

Redazione

Pubblicato

-

Il Partito della Rifondazione Comunista della Sicilia valuta l’attuale fase politico-assembleare come paradigmatica della degenerazione del potere politico in Sicilia e dell’allontanamento della classe dirigente dagli interessi dei cittadini.

La maggioranza all’interno dell’Assemblea Legislativa siciliana ha umiliato il Presidente Renato Schifani e reso evidente che le alchimie clientelari e partitiche, che avevano tenuto insieme il centrodestra, sono completamente saltate e la loro ricomposizione bloccherà ulteriormente i lavori dell’Assemblea e l’azione del Governo dell’Isola.

L’incidente parlamentare è legato allo scontro avvenuto nella maggioranza prima sulla norma “salva ineleggibili” e poi sul cosiddetto “DDL Province”. Una diatriba tutta interna al potere per il potere, con una vera e propria ritorsione di “Fratelli Coltelli” che ha visto undici deputati della maggioranza ritirare il loro sostegno all’Esecutivo e bocciare il DDL Province”.

Una proposta di legge che faceva del programma del Governo Schifani e che avrebbe permesso di superare la logica commissariale e di restituire ai cittadini siciliani la scelta diretta, per mezzo del voto, dei Presidenti dei Liberi Consorzi di comuni (provincie regionali) e parimenti il ritorno alla rappresentanza popolare nei consigli correlati, perché lungi dall’essere aboliti i Consigli provinciali continuano ad esistere seppure non eletti dai cittadini.

Al di là delle diatribe interne alla maggioranza ridare voce ai cittadini siciliani e un ruolo ai Liberi Consorzi, senza lasciarli in un limbo di indeterminatezza politica e amministrativa, sarebbe stato uno strumento concreto per favorire la partecipazione popolare e maggiore centralità ai territori più deboli dell’Isola.

Tuttavia, le lotte interne alla maggioranza e i tatticismi parlamentari delle opposizioni assembleari, prive di un disegno politico generale, hanno determinato un’ulteriore mortificazione della partecipazione popolare ed evidenziano chiaramente l’inadeguatezza di tutti i soggetti politico-parlamentari coinvolti in questa legislatura.

Dignità e buon senso politico vorrebbero che si ritornasse alle urne e si rinnovasse un’Assemblea siciliana dominata dalla guerra tra bande, ma siamo certi che la spartizione del potere e degli incarichi saranno un collante formidabile per tirare a campare a spese delle/dei cittadine/i siciliane/i.

Fabio Cannizzaro, Responsabile regionale Autonomie

Nicola Candido, Segretario Regionale della Sicilia

Partito della Rifondazione Comunista – Sinistra Europea

Politica

Forza Italia, Pellegrino “Schifani e Caruso ai vertici, bene per rappresentare Sicilia”

Redazione

Pubblicato

il

“A nome di tutti i deputati regionali di Forza Italia all’ARS desidero felicitarmi con il Presidente Schifani per il nuovo incarico assunto alla guida del Consiglio Nazionale di Forza Italia e con Marcello Caruso che è entrato a far parte della Segreteria nazionale.
L’incarico al Presidente Schifani è la conferma della stima di cui gode all’interno del partito, non solo per la sua storia ai vertici delle istituzioni ma soprattutto per il lavoro che sta svolgendo a servizio della Sicilia.
Nell’augurargli buon lavoro, siamo certi che la sua guida sarà da stimolo per tutto il partito per mantenere la sua attenzione alle istanze e alle idee che vengono dal Meridione e dalla Sicilia, che resta essenziale nello sviluppo nazionale di Forza Italia.
Allo stesso tempo, siamo certi che Marcello Caruso, che in questi mesi si è speso per rendere sempre più forte e radicato il partito in Sicilia, saprà portare a livello nazionale la sua passione e la sua competenza per rendere Forza Italia un partito sempre più vicino ai cittadini e alla società civile.”

Lo dichiara Stefano Pellegrino, presidente dei deputati di Forza Italia all’Assemblea Regionale Siciliana.

Leggi la notizia

Politica

Forza Italia, Schifani Presidente Consiglio nazionale. Caruso “Ruolo fondamentale per rafforzamento nazionale e garanzia istanze della Sicilia”

Maria Chiara Conticello

Pubblicato

il

“Desidero esprimere a nome della deputazione regionale, degli amministratori e dell’intera comunità di Forza Italia siciliana la nostra soddisfazione per la nomina del Governatore Renato Schifani a Presidente del Consiglio Nazionale del partito.Questo nuovo e prestigioso incarico assegnato al Presidente Schifani, cui auguriamo e siamo certi farà un buon lavoro, è stato fortemente voluto dal Segretario Antonio Tajani e sarà fondamentale nel processo di rafforzamento e radicamento di Forza Italia in tutto il territorio nazionale.
Siamo altresì sicuri che la sua presenza alla guida del partito nazionale sarà garanzia per le istanze della Sicilia e del Mezzogiorno.”

Lo dichiara il coordinatore regionale di Forza Italia in Sicilia, Marcello Caruso

Leggi la notizia

Politica

Forza Italia. Caruso “Folta delegazione siciliana conferma partito centrale per dare voce a moderati nell’isola”

Matteo Ferrandes

Pubblicato

il

 
 
“La presenza numerosa di Forza Italia siciliana a questo congresso nazionale è motivo di grande soddisfazione per tutti noi che abbiamo lavorato in questi mesi per riorganizzarne la presenza e per confermare la sua vitalità ed il suo radicamento in un territorio storicamente importante per Forza Italia.
Il nostro partito si conferma in Sicilia e in Italia il punto di riferimento per quanto, moderati, liberali e garantisti si riconoscono nei valori dell’europeismo.
Con circa 120 delegati, Forza Italia siciliana è l’espressione di migliaia di militanti, simpatizzanti, amministratori locali che nel nome dei valori trasmessici da Silvio Berlusconi hanno sempre rappresentato un’asse portante del centrodestra.
Con il rinnovato impegno e il rinnovato slancio dato da Antonio Tajani nel dare continuità a tutto il partito a livello nazionale, e col grande lavoro amministrativo portato avanti dal Presidente Schifani col suo governo, anche queste migliaia di militanti e simpatizzanti continueranno con passione ed entusiasmo a battersi per dare voce e risposte ai bisogni delle nostre comunità, delle nostre famiglie e delle nostre imprese, nel nome delle libertà di cui siamo sempre alfieri.”

Lo dichiara Marcello Caruso, coordinatore siciliano di Forza Italia, oggi presente a Roma al congresso nazionale del partito.

Leggi la notizia

Seguici su Facebook!

Cronaca

Cultura

Politica

Meteo

In tendenza