Segui i nostri social

Cronaca

Pantelleria, Strada del Khafaro: applicata barriera Jersye sul bordo del precipizio

Direttore

Pubblicato

-

In queste ore, è stato applicata una barriera Jersey sul bordo del precipizio che interessa la Strada del Khafaro.

Quella via è stata teatro di un incidente automobilistico, avvenuto venerdì 10 luglio  e ha visto due turisti precipitare su un terreno, mentre viaggiavano a bordo di una Fiat Panda, a noleggio,

I due anziani ospiti dell’isola sono usciti fortunatamente incolumi dall’accaduto, dopo un balzo di almeno 5 metri.

La Strada del Khafaro, inoltre, rappresenta un’alternativa a raggiungere il Lago di Venere e zone limitrofe.

La strada principale è chiusa ormai da novembre 2018, a causa di una frana di massi enormi, ma della cui messa in sicurezza e riapertura ancora non conosciamo la tempistica.

Già il 25 settembre 2019, Battista Belvisi, un residente di Bukkuram, intraprese uno sciopero della fame per la riapertura dell’arteria principale, considerando la Strada del Khafaro non idonea al transito automobilistico.

Quello di oggi è comunque un importante passo, che vede auspicabili ulteriori lavori di contenimento del margine stradale, illuminazione e asfaltatura.

Marina Cozzo è nata a Latina il 27 maggio 1967, per ovvietà logistico/sanitarie, da genitori provenienti da Pantelleria, contrada Khamma. Nel 2007 inizia il suo percorso di pubblicista presso la testata giornalistica cartacea L'Apriliano - direttore Adriano Panzironi, redattore Stefano Mengozzi. Nel 2014 le viene proposto di curarsi di Aprilia per Il Corriere della Città – direttore Maria Corrao, testata online e intraprende una collaborazione anche con Essere Donna Magazine – direttore Alga Madia. Il 27 gennaio 2017 l'iscrizione al Consiglio dell'Ordine dei Giornalisti nel Lazio. Ma il sangue isolano audace ed energico caratterizza ogni sua iniziativa la induce nel 2018 ad aprire Il Giornale di Pantelleria.

Pubblicità
4 Commenti

4 Comments

  1. Avatar

    MARTINO

    20:02 - Luglio 12, 2020 at 20:02

    Siamo proprio in Italia!! Sono quasi 2 anni che hanno chiuso la strada per il Lago (per la frana) e non hanno ancora trovato un impresa per mettere in sicurezza le rocce fra anti. Peccato anche per il turismo per il bellissimo panorama dello Specchio di Venere.

  2. Avatar

    Salvatore Tomarchio

    23:23 - Luglio 12, 2020 at 23:23

    Gentile ed Egregia Direttora Marina Cozzo, dopo aver inviato un commento, alcune ore fa, a corollario come soggetto coivolto di persona con una mia amica Svizzera, nella tragedia sfiorata nottetempo nella ben nota e famigerata via del Cafaro, avrei gradito per diletto, lo scoop, che il mio commento fosse stato pubblicato nella sua interezza ! Invece NULLA!!!!!Stupefatto e incredulo leggo nel Suo ultimo articolo lo illuminato
    Articolo post-prandiale, il posiziamento di manufatti, allo scopo adibiti a tutela degli malcapitati avventori. A chi si sta tenendo il Bordone??? Sindaco, Ufficio Tecnico Comunale, Assessore alle stradacce da Lupanare, alla Ditta incaricata dei lavori??? Tengo altresi specicare che i soggetti coivolti NON SON TURISTI, BENSI ,PELLEGRINI E VIADANTI alla scoperta di Pantelleria e di Suoi eroici abitanti PANTESCHI!!! GRAZIE. Salvatore ” turi ” Tomarchio

    e

  3. Avatar

    Salvatore Tomarchio

    00:57 - Luglio 13, 2020 at 00:57

    Gentile Direttora Marina Cozzo, ai sensi dell’ articolo 21 della Costituzione della Repubblica Italiana, chiedo cortesamente il ripristino e la pubblicazione integrale del mio commento sui reali fatti avvenuti il 10 luglio 2020 in via del Cafaroin notturna, vissuto come parte in causa insieme alla mia amica Svizzera, inoltrato nel pomeriggio e di cui si e` persa traccia!!! Lasciamo le fitte e brumose nebbie ( su tutto mentali ) a certi soggetti che cavalcano il vello dei Caproni e falciano col lo ausilio della nota marca dolciaria! Come libera voce dell’ Isola Le annunciavo la intenzione di adire le vie penali e civili a tutela della mia persona, quindi auspico che le Istituzioni a qualsiasi livello politico e amministrativo leggano il Suo benemerito quotidiano on-line!!! Auspico che domattina mi svegli con qualche buone notizie e mi diletti ad autoleggermi! Grazie della attenzione, cordialmente. Salvatore ” Turi ” Tomarchio

    • Direttore

      Direttore

      15:47 - Luglio 13, 2020 at 15:47

      Gentile Signor Turi
      Il mio giornale è a disposizione di quanti ne facciano cortese richiesta
      Se ha una testo da far pubblicare ne saremo ben lieti
      È possibile che qualcosa sfugga
      Può inviarlo al seguente indirizzo ilgiornaledipantelleria@gmail.com o su Whatsapp al numero 3332715327
      Con osservanza
      Marina Cozzo – direttore

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Cronaca

Maltempo, Sicilia orientale in ginocchio: lunedì e martedì scuole chiuse in molti comuni | ELENCO

Marilu Giacalone

Pubblicato

il

Maltempo, domani scuole chiuse in molti comuni della Sicilia dopo i fenomeni estremi di oggi: le ordinanze dei Sindaci, nell’articolo di Peppe Caridi su Meteoweb.eu
 

 
 
Domani, Lunedì 28 Novembre 2022, le scuole rimarranno chiuse in molti comuni della Sicilia orientale a causa dei danni provocati dal maltempo di oggi, con il ciclone che sta flagellando il settore jonico dell’isola e soprattutto il siracusano.

  
 
Confezione batterie da 50 pz, in offerta fino al 27 NovembreOBI Italia
 
 
Di seguito l’elenco dei Comuni in cui le scuole rimarranno chiuse (aggiornato in tempo reale):

Siracusa
Pachino (Siracusa) – scuole chiuse anche martedì 29
PREVISIONI METEO
Previsioni Meteo: in settimana ancora forte maltempo al Sud, arriva il freddo al Centro/Nord

Il Comunicato del Comune di Siracusa
“In via precauzionale, al fine di svolgere sopralluoghi nei vari edifici, domani 28 novembre le scuole di ogni ordine e grado della città di Siracusa rimarranno chiuse. Per le scuole superiori di competenza provinciale, è stato sentito, altresì, il commissario del Libero Consorzio. Chiusi anche gli impianti pubblici sportivi, cimitero, parchi, Castello Maniace e Parco Archeologico della NEAPOLIS. A seguito di un vertice con la prefettura e i sindaci della provincia, si è convenuto che non ci sono le condizioni per una chiusura delle attività private. La chiusura resterà intesa fino al completamento delle verifiche tecniche di rito da parte degli Uffici Tecnici Comunali, confermando inoltre la sospensione di tutte le manifestazioni sportive e comunque fino al completamento delle verifiche“. Lo ha comunicato il Comune di Siracusa in un comunicato stampa ufficiale.

Il Comunicato del Comune di Pachino
“In ordine agli avvisi regionali di Protezione civile per il rischio meteo idrogeologico e idraulico che per il territorio del Comune di Pachino prevedono un livello di allerta arancione con fase di preallarme e, in considerazione delle attuali  condizioni meteo con pioggia e forti raffiche di vento, il sindaco di Pachino, Carmela Petralito, ha disposto, con propria ordinanza misure urgenti di immediata validità. Vengono chiusi il cimitero, le aree pubbliche provviste di alberatura ad alto fusto e, in via precauzionale e al fine di consentire un controllo di sicurezza sugli edifici e gli spazi, tutti gli istituti scolastici di ogni ordine e grado presenti nel territorio comunale sia per domani, sia per martedì 29 novembre“. Lo comunica il Comune di Pachino.

Leggi la notizia

Cronaca

Guardia Costiera da ieri con nave Gregoretti in operazioni di recupero in mare ad Ischia – VIDEO

Direttore

Pubblicato

il

Abbiamo ricevuto un contributo di immagini relative alle operazioni della Guardia Costiera nell’ambito del dispositivo di Protezione civile, attivato a seguito dell’ondata di maltempo che ha colpito l’isola di Ischia.

Nave Gregoretti, da ieri in area, questa mattina è operativa per le ricerche in mare anche con i suoi rhib (Rigid Hull Inflatable Boat), accanto alle motovedette e al personale della Guardia Costiera di Ischia e del 2^ nucleo subacquei di stanza a Napoli.

La Capitaneria di Porto, per mezzo di proprie immagini, testimonia cosa è accaduto ad Ischia negli utlimissimi giorni del maltempo che ha devastato un’isola più simile ad una bomboniera che ad un pezzo di terra in mezzo al mare.
Scene di devastazione, residui di un’isola e di vite.

Leggi la notizia

Economia

Da Ustica riparte volontà dei sindaci Pantelleria e Isole Minori uniti per sviluppo socio-economico

Marilu Giacalone

Pubblicato

il

Da Ustica riparte la volontà di tutti i sindaci delle piccole isole della Sicilia di unirsi per affrontare in sinergia le nuove sfide per lo sviluppo socioeconomico dei territori
Da Ustica riparte la volontà di tutti i sindaci delle piccole isole della Sicilia di unirsi per affrontare in sinergia le nuove sfide per lo sviluppo socioeconomico dei territori. E’ questo, in sintesi, il messaggio lanciato dai primi cittadini delle piccole isole, nel corso di una riunione che si è svolta ieri nella sala del Consiglio comunale di Ustica, a cui hanno partecipato, oltre al primo cittadino dell’isola Salvatore Militello, i sindaci Vincenzo Campo (Pantelleria), Domenico Arabia (Santa Marina Salina), Riccardo Gullo (Lipari) e Vito Vaccaro (vice sindaco Isole Egadi); collegati da remoto Clara Rametta (sindaco di Malfa), Giacomo Montecristo (Leni) e Filippo Mannino (Lampedusa e Linosa).

I sindaci hanno espresso la volontà di costituire in sinergia un’Associazione per superare i gap legati all’insularità: scuola, sistema socio sanitari, infrastrutture e trasporti; bypassare la prassi di uno sviluppo incentrato quasi esclusivamente sul turismo attraverso la valorizzazione delle tradizioni socio culturali e dei prodotti tipici di qualità ma soprattutto superare le azioni di sviluppo frazionate nelle 8 realtà comunali per ricuperare la forza di un agire comune e di un agire integrato.

In prospettiva futura, i sindaci non intendono agire in un’ottica “individualista” ma in sinergia per cogliere nel migliore dei modi le opportunità e le risorse finanziarie offerte dal Fondo europeo di sviluppo regionale (FESR) 2021-2027.

Nel contesto contemporaneo, le 14 piccole isole della Sicilia, comprese in arcipelaghi e gli 8 comuni, rappresentano un’eccellenza del territorio siciliano, ambite mete turistiche in virtù di un inestimabile patrimonio naturale, marino, culturale ed archeologico.
Il prossimo incontro dei sindaci delle isole siciliane avrà luogo a Favignana.
26 novembre 2022
Leggi la notizia

Seguici su Facebook!

Cronaca

Cultura

Politica

Meteo

In tendenza