Segui i nostri social

Cronaca

Pantelleria senza psichiatra da 9 mesi. Una cittadina denuncia la gravità anche all’amministrazione comunale

Direttore

Pubblicato

-

Una situazione grave e incresciosa si sta vivendo a Pantelleria da ben otto mesi, come ci riferisce una signora che ha un parente bisognoso di cure psichiatriche.

La cittadina già ieri ha allertato il Sindaco Vincenzo Campo e il Presidente del Consiglio Comunale Erik Vallini.

Oggi, noi stessi della redazione,  abbiamo sentito telefonicamente l’assessore con delega alla sanità, Maurizio Caldo, già vicesindaco, il quale ci ha rassicurati che la questione l’hanno esposta all’ASP di Trapani.

Sono una famigliare di una paziente psichiatrica devo denunciare la condizione attuale del servizio sull’isola. Sull’isola quindi non in una località in cui se manca un medico prendi l’auto e vai in una altra città facilmente.

Manca per questi pazienti il sacrosanto diritto alla assistenza elementare.

Da circa 8 mesi, il medico referente per il territorio presso l’Ospedale di Pantelleria, non è in servizio, L’ASP ha potuto sopperire a questa mancanza mandando a turno un medico per circa due giorni la settimana.

Io come famigliare sono in grande difficoltà, perché il mio parente ha bisogno di conferire con uno specialista anche per la terapia che sta facendo. Ma non è possibile.

Per questa mattina mi è stato dato appuntamento ma stamattina sono stata avvisata che il medico non ci sarebbe stato a Pantelleria.

Allora alla mia domanda su quando sarebbe venuto il medico sull’isola la risposta è stata “Non lo sappiamo”.

Denuncio anche il grande stato di frustrazione di chi opera presso lo sportello di psichiatria di Pantelleria senza il medico di riferimento al momento del bisogno.

Non è una emergenza accaduta oggi, ma di mesi che la cosa funziona ormai così. Vorrei ricordare che su una isola, qualora vi fosse bisogno di un trattamento sanitario obbligatorio i pazienti possono essere trasferiti solo con la nave, perchè le persone in stato di agitazione sull’aereo non vengono fatte salire a bordo.

Si consideri che la nave è da tanti giorni consecutivi che non approda sull’isola per le condizioni meteo avverse e questo accade con una certa frequenza di inverno peraltro.

Nell’ospedale di Pantelleria tutti cercano di fare il massimo, ma servono figure che non vengono garantite.

Senza contare l’importanza del confronto tra un paziente psichiatrico con uno specialista verso cui abbia fiducia. Quindi si conta sulla continuità nel medico di riferimento. 

C’è un bando che viene mandato deserto o l’azienda sanitaria non ha risorse umane per Pantelleria. Noi abbiamo una dignità nostra che non va calpestata.

Marina Cozzo è nata a Latina il 27 maggio 1967, per ovvietà logistico/sanitarie, da genitori provenienti da Pantelleria, contrada Khamma. Nel 2007 inizia il suo percorso di pubblicista presso la testata giornalistica cartacea L'Apriliano - direttore Adriano Panzironi, redattore Stefano Mengozzi. Nel 2014 le viene proposto di curarsi di Aprilia per Il Corriere della Città – direttore Maria Corrao, testata online e intraprende una collaborazione anche con Essere Donna Magazine – direttore Alga Madia. Il 27 gennaio 2017 l'iscrizione al Consiglio dell'Ordine dei Giornalisti nel Lazio. Ma il sangue isolano audace ed energico caratterizza ogni sua iniziativa la induce nel 2018 ad aprire Il Giornale di Pantelleria.

Pubblicità
Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Sanità

Sanità Sicilia, CIMEST: Tavoli tecnici? Buona notizia, ma se Volo non ci convoca sarà agitazione  

Redazione

Pubblicato

il

  

Palermo, 1 feb. – “La prossima istituzione dei tavoli tecnici per risolvere le criticità del sistema sanitario regionale comunicataci dall’assessore Volo ieri è una buona notizia, ma non è il passo che attendevamo. Ci auspicavamo che l’assessore ci desse un segno di vita dopo la richiesta di convocazione che abbiamo avanzato con gli altri sindacati del comparto al fine di programmare una migliore sanità territoriale, ma questo non è ancora avvenuto”. Lo affermano  Salvatore Calvaruso e Salvatore Gibiino, Coordinatori dell’Intersindacale CIMEST.    

“I tavoli tecnici – sottolineano il segretario nazionale del Sindacato Branca a Visita ed il segretario regionale della ARDISS-FKT – richiederanno mesi di confronti e dibattiti e potrebbero concludersi con un nulla di fatto. I cittadini siciliani non possono aspettare che si discuta ancora all’infinito su come risolvere i problemi della sanità della loro regione mentre li vivono quotidianamente e chi dovrebbe intervenire per risolverli non lo fa, semplicemente perché non vuole”.    

“La situazione – proseguono Gibiino e Calvaruso – è diventata insostenibile sia per i pazienti che per chi opera nel comparto al punto che il Codacons e altre associazioni per la tutela dei cittadini hanno deciso di muoversi con l’istituzione di una task force sanità composta da legali e medici”.   

“Alla Volo – concludono i due segretari  – ricordiamo che sabato a Caltanissetta si terrà l’assemblea di tutte le sigle sindacali della specialistica accreditata esterna e in assenza di una sua presa di coscienza sulla gravità della questione daremo il via allo stato di agitazione sospendendo per tre giorni le visite e non erogando più prestazioni in extra budget. Forse quando i cittadini infuriati faranno piovere denunce sul tavolo dell’assessore le promesse formulate tre mesi fa dal presidente Schifani avranno un riscontro nell’operato di chi finora ha solo traccheggiato”.

Leggi la notizia

Sanità

Richiami, salame ritirato per salmonella e listeria. Ecco lotto e marca

Direttore

Pubblicato

il

Il Ministero della Salute ha reso noto il richiamo di un genere di affettato, causa possibile presenza di salmonella e listeria.

Si tratta esattamente di salame sfuso:  Agrisalume Luiset prodotto dall’omonima ditta dell’astigiano.

Nel link di seguito il lotto specifico

Leggi la notizia

Ambiente

Pantelleria, sospensione elettricità domenica 5 febbraio in capoluogo. Ecco dove esattamente

Direttore

Pubblicato

il

La società SMEDE ha divulgato avviso pubblico di sospensione del servizio elettrico per il giorno domenica 5 febbraio 2023.
Di seguito l’avviso pubblico integrale con tutte le info

Leggi la notizia

Seguici su Facebook!

Cronaca

Cultura

Politica

Meteo

In tendenza