Segui i nostri social

Sociale

Pantelleria, sabato 5 in tutti in Piazza Cavour per la Manifestazione per la Pace, in contemporanea a Roma

Direttore

Pubblicato

-

L’Amministrazione Comunale, con l’Istituto Omnicomprensivo Almanza, il Comitato Studentesco, l’ARCI e l’ANPI Pantelleria invitano tutte le

associazioni, i Circoli e i cittadini panteschi a parlare di pace in contemporanea con la manifestazione nazionale di Roma

 

         Il Comune di Pantelleria ha aderito a livello nazionale e organizza a Pantelleria, in contemporanea con quella nazionale di Roma, una Manifestazione per la Pace il 5 novembre prossimo a Piazza Cavour dalle 15.00 alle 17.00.

         Già a marzo, il Consiglio Comunale all’unanimità aveva votato una mozione contro la guerra che dava mandato alla Giunta e al Sindaco di porre in essere tutti gli atti utili a ribadire la ferma ed imprescindibile esigenza di pace, affermando un NO a tutte le guerre.

         Dopo aver patrocinato la prima Manifestazione per la Pace organizzata dal Comitato Studentesco, ora è l’Amministrazione Comunale, insieme all’Istituto Omnicomprensivo Almanza, al Comitato Studentesco e alle Associazioni ARCI e ANPI di Pantelleria, i cui referenti nazionali fanno parte degli organizzatori di Europe for Peace, ad organizzare un momento di riflessione e discussione su una tematica tanto attuale e sentita.

         La Manifestazione Nazionale è organizzata da Europe for Peace, del cui link fanno parte le associazioni della Rete Italiana Pace e Disarmo, Sbilanciamoci!, #StopTheWarNow, AOI – Cooperazione e Solidarietà Internazionale, Rete di Scuole per la Pace, ecc. delle quali in Italia fanno parte le più importanti e la maggior parte delle associazioni del Terzo Settore e realtà scolastiche, istituzionali, culturali e sociali.

         La Manifestazione nazionale di Roma del prossimo 5 novembre ha lo scopo di testimoniare il grande sostegno dell’opinione pubblica italiana a processi di pace che si concentrino sull’apertura di dialogo e negoziato, creando veri spiragli di Pace: “L’Italia, l’Unione Europea e gli stati membri, le Nazioni Unite devono assumersi la responsabilità del negoziato per fermare l’escalation e raggiungere l’immediato cessate il fuoco” e inoltre: “Chiediamo al Segretario Generale delle Nazioni Unite di convocare urgentemente una Conferenza Internazionale per la Pace, per ristabilire il rispetto del diritto internazionale, per garantire la sicurezza reciproca e impegnare tutti gli Stati ad eliminare le armi nucleari, ridurre la spesa militare in favore di investimenti per combattere le povertà e di finanziamenti per l’economia disarmata, per la transizione ecologica, per il lavoro dignitoso”.

         Non a caso le parole di Papa Francesco sono richiamate anche nella convocazione della Manifestazione del 5 novembre: “Tacciano le armi e si cerchino le condizioni per avviare negoziati capaci di condurre a soluzioni non imposte con la forza, ma concordate, giuste e stabili”.

         Per l’importanza e l’estrema attualità del tema, che ci tocca tutti, non solo per la questione del caro-bollette, ma soprattutto per una questione etica e morale, con la ferma condanna per tutti i conflitti in essere, non solo il conflitto in Ucraina, questa Amministrazione Comunale, in accordo con le associazioni e le scuole organizzatrici, è a sollecitare e richiedere la presenza delle associazioni isolane e dei Circoli, oltre che delle autorità civili e dei singoli cittadini alla Manifestazione per rappresentare l’isola testimoniando l’esigenza ferma di pace tra i popoli.

         La manifestazione, come quella nazionale, sarà apolitica e apartitica, quindi non saranno presenti bandiere e simboli di partito, a ribadire che si sta trattando di un tema universale e senza etichette, che concerne il futuro di tutti noi.

         I ragazzi in primis, ma chiunque abbia voglia di esprimere un pensiero per la pace potrà farlo. Si sta organizzando, inoltre, una diretta con la manifestazione di Roma.

        

         Sollecitiamo la presenza di cittadini, associazioni, PGS, parrocchia, Circoli, autorità civili e singoli cittadini per testimoniare quanto la Pace sia urgente e importante per tutti noi e per il nostro futuro.

Marina Cozzo è nata a Latina il 27 maggio 1967, per ovvietà logistico/sanitarie, da genitori provenienti da Pantelleria, contrada Khamma. Nel 2007 inizia il suo percorso di pubblicista presso la testata giornalistica cartacea L'Apriliano - direttore Adriano Panzironi, redattore Stefano Mengozzi. Nel 2014 le viene proposto di curarsi di Aprilia per Il Corriere della Città – direttore Maria Corrao, testata online e intraprende una collaborazione anche con Essere Donna Magazine – direttore Alga Madia. Il 27 gennaio 2017 l'iscrizione al Consiglio dell'Ordine dei Giornalisti nel Lazio. Ma il sangue isolano audace ed energico caratterizza ogni sua iniziativa la induce nel 2018 ad aprire Il Giornale di Pantelleria.

Pubblicità
Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Sociale

Pantelleria, torna il cineforum con l’Albero Azzurro: “Gabriele un amore fuori dal coro”

Direttore

Pubblicato

il

Domani, mercoledì 24 aprile, alle ore 21.00, presso il Cine-teatro San Gaetano, si svolge
 la proiezione di “Gabriele un amore fuori dal coro”.

La pellicola, insieme ad altre quattro, rientra nel cineforum organizzato dall’Associazione L’Albero Azzurro, realizzato tramite bando di Democrazia Partecipata.

L’ingresso è gratuito.

Nelle prossime serate potremo assistere a

  • 2 maggio “Non ci resta che vincere;
  • 6 maggio: “Mio fratello rincorre i dinosauri”
  • 15 maggio: “In viaggio con Adele”
Leggi la notizia

Sociale

Pantelleria, dona il 5×1000 per il Fondo di Solidarietà Sociale

Direttore

Pubblicato

il

Il Comune di Pantelleria, insieme alla Caritas, promuove la donazione del 5×1000 dalla dichiarazione dei redditi per il Fondo di Solidarietà Sociale.

Quest’ultimo è diretto ad aiutare le persone in difficoltà.

Leggi la notizia

Economia

Tutela dei paesaggi storici: delegazione di Pantelleria in udienza da Papa Francesco

Direttore

Pubblicato

il

 

 

Il Parco Nazionale di Pantelleria, il Consorzio Vini Pantelleria Doc e il Comune di Pantelleria, hanno partecipato con dei propri rappresentanti all’udienza del mercoledì di Papa Francesco, molto attento alle tematiche ambientali.

 

È stata un’occasione di profonda riflessione per l’Associazione PRIS, citata da Papa Francesco, che ha convocato per l’occasione tutti i Paesaggi Rurali di Interesse Storico, per ritrovarsi insieme e condividere valori ed emozioni.

 

Presenti la direttrice Sonia Anelli (Parco Nazionale Pantelleria), Simona Cavassa della cantina Basile (Consorzio Tutela Vini Doc Pantelleria) e l’assessore Bonì per il Comune di Pantelleria. Parco e Consorzio hanno omaggiato il Pontefice di un prezioso vaso iridescente, realizzato con tecnica Raku con terra di Pantelleria a cura dell’artista Sebastiano Fischer. Sul biglietto la frase “Pantelleria: dove anche l’umanità è patrimonio”.

Leggi la notizia

Seguici su Facebook!

Cronaca

Cultura

Politica

Meteo

In tendenza