Segui i nostri social

Comunicati stampa

Pantelleria offline. Conflavoro e AssoMPI al Presidente Draghi e al Min. Franco proroga trasmissioni fatture elettroniche

Avatar

Pubblicato

il

 Non finiscono i disagi a Pantelleria, causa la mancanza di connessione per molti persone, esercizi commerciali, uffici amministrativi, agenzie di viaggio e molto altro ancora. 

Ecco di seguito la nota stampa di  

L’Associazioni Conflavoro PMI, sede territoriale di Pantelleria, e AssoMPI, tra le organizzazioni maggiormente rappresentative che raggruppano oltre 100 micro e piccole imprese dei comparti artigianali, commercio e servizi dell’isola siciliana, nella mattinata di oggi hanno manifestato al Presidente del Consiglio dei Ministri Dott. Mario Draghi ed al Ministro dell’Economia e delle Finanze Dott.  Daniele Franco il “grave disagio” che dallo scorso 23 giugno vivono le micro e piccole imprese di Pantelleria.

“Proprio da quella sera, dopo che una nave ha tranciato il cavo telefonico sottomarino che collega, per fonia e rete internet, Pantelleria alla terraferma, l’isola è tagliata fuori da ogni collegamento internet e voce e solamente TIM, con un collegamento di emergenza, ha cercato di riattivare il servizio per i propri clienti di fonia mobile, ma, presumibilmente a causa di una saturazione delle linee, il traffico dati risulta essere assolutamente inesistente o, per bene che possa andare, lentissimo con una velocità che per molte ore della giornata si assesta attorno ai 0,19/ 0,60 MB”, dichiara Giovanni Peralta Presidente di AssoMPI.

Inoltre, dagli organi di stampa, si viene a conoscenza che il ripristino del regolare servizio non avverrà prima del 7/15 luglio 2021.

“Tale situazione impedisce di fatto la regolare predisposizione, per quelle aziende che utilizzano software in cloud, di fatture elettroniche oltre che la regolare trasmissione telematica di scontrini telematici e, appunto, delle fatture”, gli fa eco Conflavoro PMI  “e, proprio per questo motivo, le due Associazioni hanno chiesto alle Istituzioni di prendere in considerazione il differimento dei termini di tali incombenze, portandolo oltre i 12 giorni previsti da norma, per le oggettive difficoltà sopra evidenziate oltre che per lo stato di emergenza che Pantelleria in atto vive.

Pubblicità
Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Comunicati stampa

Contenzioso sulla gestione del patrimonio: la Regione Siciliana risparmia 28 milioni di euro

Avatar

Pubblicato

il

Si riporta il testo del Comunicato Stampa diramato questa mattina relativo alla sentenza PSP.
Va inteso che al  5 capoverso “per le casse comunali” diventa “per la Regione Siciliana” 

NOTA STAMPA

Contenzioso sulla gestione del patrimonio: la Regione Siciliana risparmia 28 milioni €

PALERMO, 19 ottobre 2021. La Regione Siciliana, tramite l’Assessorato all’economia nel 2011, ha correttamente interrotto i rapporti con PSP società consortile con la quale aveva sottoscritto un contratto per la gestione e valorizzazione del patrimonio immobiliare nel lontano 2006.

Non sussiste, quindi, nessun recesso anticipato da parte dell’Assessorato e, conseguentemente, non poteva esser riconosciuta alcuna forma di indennizzo o risarcimento danni alla Societa che aveva espletato il controverso censimento del patrimonio immobiliare regionale. Mentre resta incontroverso il pagamento dei residui 3 ,5 milioni per attività inerenti la costituzione del fondo immobiliare e catastali.

Con un’importante sentenza la Corte d’appello di Roma (n. 6045/2021) ha parzialmente annullato il lodo arbitrale n. 79 del 6 novembre 2013 che aveva visto, per alcuni aspetti, vincitrice la Società e che aveva imposto un versamento alle casse regionali di oltre 11.882.542,67 nel del 2015, in particolare 5,5 milioni € per il recesso anticipato, ritenuto illegittimo e con il riconoscimento di un conseguente congruo indennizzo (2 milioni €).

La sentenza, importante sopratutto perché riconosce la legittimità dell’azione amministrativa, adesso ribalta in gran parte le conclusioni del lodo arbitrale  riconoscendo che l’Assessorato all’economia si era correttamente opposto ad ogni possibilità di prosecuzione dei rapporti contrattuali avviati nel 2006, imponendo la restituzione di ben 7,5 milioni € oltre interessi e rivalutazione.

Rigettata anche la domanda di risarcimento danni per oltre 20 milioni € che la società aveva ribadito anche in sede di impugnazione del lodo con domanda incidentale, che porta ad un risparmio complessivo per la Regione Siciliana di oltre 28 milioni € il risultato economico della pronuncia della Corte d’appello romana.

Il Dipartimento delle Finanze e del credito, che aveva dovuto pagare la somma con provvedimento del 2015, adesso provvederà a richiedere la restituzione delle somme indicate.

“E’ stato corretto interrompere i rapporti con il privato poiché erano cessati rapporti contrattuali  – afferma Gaetano Armao, Assessore all’economia e Vicepresidente della Regione, che avviò 10 anni fa il contenzioso con la Società respingendone le pretese – ed oggi la giustizia riconosce la legittimità dell’azione amministrativa. Un ringraziamento va alle strutture dell’Assessorato all’economia ed all’Avvocatura dello Stato per la difesa in giudizio”.

Leggi la notizia

Comunicati stampa

HelloFly sceglie Trapani come base italiana per i voli charter

Avatar

Pubblicato

il

Bufo (Airgest): «Trapani Birgi è uno scalo friendly per le start up e le nuove iniziative. Presenza strategica per il mercato business e leisure»
È già atterrato all’aeroporto di Trapani-Birgi l’aeromobile Saab 2000 da 50 posti con cui HelloFly vola abitualmente collegando i paesi del Mediterraneo. La compagnia maltese ha scelto Trapani come base italiana, posizionando un aeromobile presso lo scalo Vincenzo Florio per rispondere alle esigenze del mercato business e leisure.
La compagnia aerea HelloFly e l’aeromobile basato a Trapani Birgi
HelloFly, virtual airline maltese che opera in collaborazione con il vettore estone Nyxair, da Trapani-Birgi è pronta a raggiungere qualsiasi destinazione di corto raggio per operazioni charter ad hoc a condizioni vantaggiose per clienti leisure, business e corporate in cerca di un partner affidabile e di un aeromobile performante, veloce e adatto per un traffico regional.
L’aeromobile HelloFly, infatti, è un bimotore turboelica commerciale tra i più veloci sul mercato e può raggiungere una velocità massima di 665 km/h, combinando prestazioni affidabili con bassissimi costi operativi. Il Saab 2000 è già a disposizione di tour operator, aziende, società sportive e broker, anche di altre regioni, per volare da e per i principali aeroporti italiani, europei ed extra-Ue. Per informazioni: [email protected] e Hellofly.it.
Il commento del direttore di Airgest, Michele Bufo
“La presenza di Hellofly a Trapani in un settore così strategico e moderno – afferma Michele Bufo, direttore generale di Airgest, società di gestione dell’aeroporto di Trapani Birgi – è un ulteriore contributo allo sviluppo dell’aeroporto e delle attività economiche del territorio. Ci piace pensare che il nostro scalo sia un luogo friendly per le start up e favorevole alle nuove iniziative».
Leggi la notizia

Ambiente

Pantelleria, il PD segnala colorazione anomala e artificiale nella spiaggia del Lago di Venere

Avatar

Pubblicato

il

Riceviamo e pubblichiamo

 

Il Partito Democratico – Circolo di Pantelleria con una nota a firma del suo Segretario, Rosario
Cappadona, ha segnalato che un tratto di spiaggia del Lago di Venere, posto nelle immediate
vicinanze delle sorgenti di acqua calda, si presenta di colore verde a seguito di un “set video –
fotografico” che nei giorni scorsi ha interessato proprio il sito del Lago di Venere, dove si è
utilizzato un materiale probabilmente di natura chimica non meglio identificato.
La nostra preoccupazione – dichiara Cappadona, Segretario del Circolo PD di Pantelleria – è che
anche l’acqua del Lago possa essere stata contaminata da tale materiale, ecco perché abbiamo
chiesto che vengano eseguiti i dovuti accertamenti ed individuate eventuali responsabilità.
Ricevute le segnalazioni ci siamo messi subito in contatto con i tecnici del Parco Nazionale Isola di
Pantelleria – dichiara Giuseppe La Francesca, Responsabile provinciale Isole Minori del Partito
Democratico – i quali ci hanno rassicurato che stanno verificando e monitorando la situazione.
Rimane alto l’impegno del Partito Democratico – dichiarano infine i due dirigenti dem – sulle
questioni ambientali che riguardano la nostra isola, e lo facciamo con la consapevolezza che in
materia di tutela dell’ambiente occorre la giusta attenzione ponendo in essere azioni concrete.

Leggi la notizia

Seguici su Facebook!

Cronaca

Cultura

Politica

Meteo

In tendenza

© 2021 Il Giornale di Pantelleria - Un prodotto Noùs Editore Srls | Progettazione sito: Ferrigno Web Agency