Segui i nostri social

Cronaca

Pantelleria, muore Anna Elisa Fontana: dopo l’agonia per ustioni inferte dal compagno

Direttore

Pubblicato

-

Non ce l’ha fatta Anna Elisa Fontana.
Dopo tre giorni di agonia, la 48enne, è deceduta presso l’Ospedale Civico di Palermo, dove era ricoverata a causa delle sue condizioni gravissime, a seguito delle ustioni infertele dal compagno.

Era arrivata al nosocomio palermitano per mezzo di elisoccorso e le condizioni era disperate.

La donna pantesca, originaria di Contrada San giacomo, è l’ennesima vittima di femminicidio e non sarà l’ultima.

Una ennesima lite, l’ultima con il compagno che, per punirla chissà di quale peccato, decide di irrorare il suo corpo di liquido infiammabile, accendere il fiammifero e assistere al suo rogo da viva. 

Di questa storia, la cronaca nazionale da giorni parla, rilevando uno spaccato sociale dell’isola molto isolato, ai limiti del sociale, sembrerebbe. Ma la donna sapeva sacrificarsi in nome dei figli, crescendoli con dignità e affetto.

Ci riferivano che solo qualche giorno fa la vittima era al bar di Tracino, il Beluca per una serata in compagnia, dove non ha lesinato a dispensare allegria e voglia di vivere. E, dopo poco, quel sorriso che dominava la serata è stato spento per sempre.

Marina Cozzo è nata a Latina il 27 maggio 1967, per ovvietà logistico/sanitarie, da genitori provenienti da Pantelleria, contrada Khamma. Nel 2007 inizia il suo percorso di pubblicista presso la testata giornalistica cartacea L'Apriliano - direttore Adriano Panzironi, redattore Stefano Mengozzi. Nel 2014 le viene proposto di curarsi di Aprilia per Il Corriere della Città – direttore Maria Corrao, testata online e intraprende una collaborazione anche con Essere Donna Magazine – direttore Alga Madia. Il 27 gennaio 2017 l'iscrizione al Consiglio dell'Ordine dei Giornalisti nel Lazio. Ma il sangue isolano audace ed energico caratterizza ogni sua iniziativa la induce nel 2018 ad aprire Il Giornale di Pantelleria.

Pubblicità
Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Economia

Ance, Federica Brancaccio domani a Palermo

Redazione

Pubblicato

il

La presidente nazionale dell’Ance, Federica Brancaccio, incontrerà
domani a Palermo il Sistema regionale delle imprese dell’Ance Sicilia.
Gap infrastrutture, Ponte sullo Stretto, “Pnrr”, sicurezza sul lavoro,
Superbonus
e caro-materiali fra i temi in discussione.
Punto stampa alle ore 10 in via Alessandro Volta, 44

Palermo, 28 febbraio 2024 – La presidente nazionale dell’Ance, Federica
Brancaccio, incontrerà domani, 29 febbraio, a Palermo, il Sistema
regionale delle imprese edili dell’Ance Sicilia, presieduto da Santo
Cutrone. Fra i temi in discussione, il gap delle infrastrutture fra Nord
e Sud, il Ponte sullo Stretto, il “Pnrr”, il “Superbonus”, la sicurezza
sul lavoro e il caro-materiali.
Il punto stampa è previsto alle ore 10 presso la sede dell’Ance Sicilia,
in via Alessandro Volta, 44, a Palermo.
A partire dalle ore 12 Federica Brancaccio sarà poi in Ance Palermo, a
Palazzo Forcella De Seta, in Foro Umberto I, 21, per partecipare alla
premiazione delle imprese storiche e alle celebrazioni per gli 80 anni
dell’associazione provinciale del Capoluogo dell’Isola.

Leggi la notizia

Cronaca

Trapani, sequestri dei NAS in caseificio: sanzioni per 12mila euro

Redazione

Pubblicato

il

TRAPANI: SANZIONI E SEQUESTRI DEI NAS IN UN CASEIFICIO

I Carabinieri del Nucleo Antisofisticazione e Sanità di Palermo, col supporto dei Carabinieri della Compagnia di Castelvetrano, nell’ambito dei controlli alle filiere lattiero casearie sul territorio, hanno eseguito ispezioni in attività commerciali della provincia di Trapani al termine delle quali sono stati sequestrati:
– 100 Kg. di ricotta congelata e zuccherata la cui produzione non è ricompresa fra la tipologia dei prodotti caseari autorizzati;
– 240 Kg. di formaggio stagionato recante il termine minimo di conservazione scaduto e per il quale non era stata indicata la “NON commercializzazione”, in difformità alle norme di autocontrollo basate sui principi del sistema HACCP.

Per le violazioni riscontate sono state inoltre comminate al responsabile sanzioni amministrative per complessivi 12.000 €.

Leggi la notizia

Lavoro

Carabinieri – Concorso ufficiali del Ruolo Tecnico. Domande entro 27 marzo

Redazione

Pubblicato

il

CONCORSO PER UFFICIALI DEL RUOLO TECNICO DELL’ARMA DEI CARABINIERI

Sono iniziate le procedure per la selezione e l’arruolamento di 17 Ufficiali del Ruolo Tecnico dell’Arma dei Carabinieri, suddivisi in:

  • 4 (quattro) posti per la specialità in medicina; 
  • 1 (uno) posto per la specialità veterinaria; 
  • 2 (due) posti per la specialità psicologia; –
  • 1 (uno) posto per la specialità investigazioni scientifiche – fisica;
  • 3 (tre) posti per la specialità telematica; 
  • 2 (due) posti per la specialità genio;
  • 1 (uno) posto per la specialità amministrazione e commissariato; e 3 posti, riservati a Carabinieri già in servizio: 
  • 1 (uno) posto per la specialità investigazioni scientifiche – fisica;
  • 1 (uno) posto per la specialità telematica;
  • 1 (uno) posto per la specialità amministrazione e commissariato.

Gli aspiranti potranno presentare la domanda online attraverso il sito www.carabinieri.it nell’area concorsi, seguendo l’apposito iter.

Decidere di arruolarsi nell’Arma e di indossare l’uniforme significa aderire ad un complesso di valori quali onore, lealtà e spirito di sacrificio, con la consapevolezza di entrare a far parte di una grande organizzazione fondata sulla tradizionale vicinanza al cittadino, a tutela della legalità ed in difesa dei più deboli.

La particolarità del ruolo tecnico è quella di mettere a disposizione il proprio bagaglio di conoscenze e la propria professionalità al servizio dell’Istituzione. Al concorso possono partecipare, per una sola specialità, i cittadini italiani in possesso di laurea magistrale dell’indirizzo di interesse che, alla data di scadenza del termine di presentazione delle domande, non abbiano superato il 32° anno di età.

I vincitori del concorso saranno nominati Tenenti in servizio permanente nel ruolo tecnico dell’Arma dei Carabinieri e frequenteranno un corso della durata di un anno presso la Scuola Ufficiali Carabinieri, incentrato principalmente sullo studio di materie tecnico-professionali. La domanda di partecipazione dovrà essere inoltrata entro il 27 marzo 2024.

Leggi la notizia

Seguici su Facebook!

Cronaca

Cultura

Politica

Meteo

In tendenza