Segui i nostri social

Lavoro

Pantelleria, dal 6 maggio corso gratuito sul vino. Nell’articolo tutto il programma

Direttore

Pubblicato

-

Il Consorzio di Tutela dei vini doc di Pantelleria organizza la seconda edizione del corso di avvicinamento alla viticoltura e al vino dell’isola, dal 6 al 27 maggio.

Il corso è rivolto ai giovani e agli operatori del settore enogastronomico attivi sull’isola.

Dopo il successo della prima edizione dello scorso anno, il Consorzio di Tutela dei Vini Pantelleria Doc, guidato da Benedetto Renda delle Cantine Pellegrino, propone una nuova opportunità formativa rivolta alla ristorazione, ai sommelier, ai responsabili di sala e camerieri e a singoli operatori del settore food & beverage.

Durante il corso i partecipanti potranno avvicinare un patrimonio di conoscenze dirette e più approfondite sul sistema produttivo e sulle specificità che distinguono i vini prodotti sull’isola.

Il Consorzio condividerà con i giovani, così, il valore della viticoltura eroica, delle caratteristiche delle diverse tipologie di vini Pantelleria Doc prodotti.

Per far conoscere agli iscritti le diverse realtà produttive, il corso si terrà presso ciascuna azienda socia del Consorzio Pantelleria Doc. Sarà così l’occasione per conoscere dalla viva voce dei protagonisti, la loro filosofia produttiva e degustarne i vini.

Il programma prevede quattro pomeriggi, sempre di lunedì dalle 14:30 alle 19:30, nei quali i corsisti visiteranno e faranno lezione presso due diversi produttori: il 6 maggio sarà la volta di Donnafugata e poi di Murana, sistcor3 di Coste Ghirlanda e Bonomo, il 20 di Pellegrino e Vinisola, mentre il 27 si chiuderà con Basile e De Bartoli.

Il corso è gratuito ma i posti sono limitati: per info e iscrizioni entro il 3 maggio info@consorziopantelleria.it tel. 0923 719989.

PROGRAMMA

lunedì 6 maggio

h. 14.30: Cantine Donnafugata – contrada Khamma;

h. 17.30: Salvatore Murana – contrada Mueggen

 

lunedì 13 maggio

h. 14,30: Coste Ghirlanda – contrada Ghirlanda;

h. 17.30: Emanuela Bonomo – Via Ziton Rekhale 12.

 

lunedì 20 maggio

h. 14,30: Cantine Pellegrino – contrada Cuddie Rosse 22;

h. 17.30: Vinisola – contrada Kazzen 11

 

lunedì 27 maggio

h. 14,30: Fabrizio Basile – contrada Bukkuram;

h. 17.30: Marco De Bartoli – contrada Bukkuram

Marina Cozzo è nata a Latina il 27 maggio 1967, per ovvietà logistico/sanitarie, da genitori provenienti da Pantelleria, contrada Khamma. Nel 2007 inizia il suo percorso di pubblicista presso la testata giornalistica cartacea L'Apriliano - direttore Adriano Panzironi, redattore Stefano Mengozzi. Nel 2014 le viene proposto di curarsi di Aprilia per Il Corriere della Città – direttore Maria Corrao, testata online e intraprende una collaborazione anche con Essere Donna Magazine – direttore Alga Madia. Il 27 gennaio 2017 l'iscrizione al Consiglio dell'Ordine dei Giornalisti nel Lazio. Ma il sangue isolano audace ed energico caratterizza ogni sua iniziativa la induce nel 2018 ad aprire Il Giornale di Pantelleria.

Lavoro

Decreto Milleproroghe è legge, Pisano: “Battaglia vinta, ora si proceda alla stabilizzazione dei precari”

Redazione

Pubblicato

il

La legge di conversione n. 18/2024 del dl Milleproroghe (DL 215/2023), che prevede la stabilizzazione per i precari dei comuni della Sicilia, è stata pubblicata nella Gazzetta Ufficiale n. 49 del 28 febbraio 2024. Soddisfatto l’onorevole Pisano: “Con la pubblicazione della legge di conversione del decreto Milleproroghe, con all’interno l’emendamento di cui sono firmatario che prevede la stabilizzazione dei precari degli Enti locali siciliani, si conclude l’iter legislativo che, tra le altre cose,  consente ai comuni di procedere all’assunzione a tempo indeterminato di centinaia di lavoratori. Una battaglia vinta ed un impegno mantenuto che mi rende particolarmente felice e orgoglioso si aprono le porte di un futuro sereno per centinaia di  famiglie”.

Leggi la notizia

Lavoro

Precari di enti siciliani in dissesto, Csa-Cisal: “Dal Milleproroghe via libera alla stabilizzazione”

Redazione

Pubblicato

il

Palermo, 29 febbraio 2024 – “Il Decreto Milleproroghe, approvato dal
Parlamento nazionale e pubblicato in Gazzetta ufficiale, consentirà
agli enti locali in dissesto della Sicilia di procedere alla
stabilizzazione di circa 1.200 lavoratori precari, grazie ai quali
vengono garantiti servizi essenziali ai cittadini.
Il Csa-Cisal ha sempre sostenuto la necessità di una previsione normativa nazionale e
non regionale per chiudere la vertenza e siamo pronti a collaborare
con i Comuni interessati per la trasformazione dei contratti a tempo
indeterminato”.
Lo dicono Giuseppe Badagliacca e Gianluca Cannella del
sindacato Csa-Cisal Sicilia.

Leggi la notizia

Lavoro

Carabinieri – Concorso ufficiali del Ruolo Tecnico. Domande entro 27 marzo

Redazione

Pubblicato

il

CONCORSO PER UFFICIALI DEL RUOLO TECNICO DELL’ARMA DEI CARABINIERI

Sono iniziate le procedure per la selezione e l’arruolamento di 17 Ufficiali del Ruolo Tecnico dell’Arma dei Carabinieri, suddivisi in:

  • 4 (quattro) posti per la specialità in medicina; 
  • 1 (uno) posto per la specialità veterinaria; 
  • 2 (due) posti per la specialità psicologia; –
  • 1 (uno) posto per la specialità investigazioni scientifiche – fisica;
  • 3 (tre) posti per la specialità telematica; 
  • 2 (due) posti per la specialità genio;
  • 1 (uno) posto per la specialità amministrazione e commissariato; e 3 posti, riservati a Carabinieri già in servizio: 
  • 1 (uno) posto per la specialità investigazioni scientifiche – fisica;
  • 1 (uno) posto per la specialità telematica;
  • 1 (uno) posto per la specialità amministrazione e commissariato.

Gli aspiranti potranno presentare la domanda online attraverso il sito www.carabinieri.it nell’area concorsi, seguendo l’apposito iter.

Decidere di arruolarsi nell’Arma e di indossare l’uniforme significa aderire ad un complesso di valori quali onore, lealtà e spirito di sacrificio, con la consapevolezza di entrare a far parte di una grande organizzazione fondata sulla tradizionale vicinanza al cittadino, a tutela della legalità ed in difesa dei più deboli.

La particolarità del ruolo tecnico è quella di mettere a disposizione il proprio bagaglio di conoscenze e la propria professionalità al servizio dell’Istituzione. Al concorso possono partecipare, per una sola specialità, i cittadini italiani in possesso di laurea magistrale dell’indirizzo di interesse che, alla data di scadenza del termine di presentazione delle domande, non abbiano superato il 32° anno di età.

I vincitori del concorso saranno nominati Tenenti in servizio permanente nel ruolo tecnico dell’Arma dei Carabinieri e frequenteranno un corso della durata di un anno presso la Scuola Ufficiali Carabinieri, incentrato principalmente sullo studio di materie tecnico-professionali. La domanda di partecipazione dovrà essere inoltrata entro il 27 marzo 2024.

Leggi la notizia

Seguici su Facebook!

Cronaca

Cultura

Politica

Meteo

In tendenza