Segui i nostri social

Sociale

Pantelleria, approvato regolamento per il benessere degli animali e una miglior convivenza con la collettività

Redazione

Pubblicato

il

Il Consiglio comunale di Pantelleria ha approvato all’unanimità il regolamento per il benessere degli animali e per una migliore convivenza con la collettività-
Lo commenta il vicesindaco Maurizio Caldo
Sono molto orgoglioso di aver contribuito a portare a termine un processo normativo che da troppo tempo mancava alla nostra collettività, che segna un passo importante verso la convivenza civile con i nostri amici animali e che misura il senso di civiltà della nostra comunità.
La mia presentazione del testo:
Egregio Presidente, Egregi Consiglieri,
La presentazione in aula consiliare per l’approvazione del Regolamento sul benessere degli animali del Comune di Pantelleria rappresenta un passo importante per la nostra comunità, un passo ulteriore verso una comunità che si prenda cura non solo dei bisogni degli umani, ma che riconosca che il nostro mondo, la nostra Isola, è composta da esseri umani e non umani.
Tutti gli esseri viventi hanno diritti: per alcuni, gli umani, è più facile, a volte, farli valere, acquisirli, conquistarli; per altri, come gli animali, è nostro preciso dovere riconoscerli, perché questi non hanno voce per affermarli.
L’ Organizzazione mondiale della sanità animale ha stabilito nel 1965 tra i principi guida per il benessere animale 5 libertà: quando si parla di “benessere animale è necessario che vengano garantite:
* libertà da fame, malnutrizione e sete;
* libertà dalla paura e dall’angoscia;
* libertà da stress da caldo o disagio fisico;
libertà da dolore, lesioni e malattie;
libertà di esprimere normali modelli di comportamento.”.
Un altro passaggio chiave verso il riconoscimento dei diritti degli animali è rappresentato dal Trattato di Amsterdam del 1997, che ha riconosciuto agli animali la natura di “esseri senzienti” . Ciò vale a dire che gli animali ‘sentono’, sono capaci di provare dolore, sofferenza, piacere e soprattutto sono capaci di creare relazioni tra la stessa specie ma anche tra specie diverse; per queste ragioni abbiamo il dovere di tutelarli, in quanto esseri dotati di sensi e sensibilità.
“La civiltà di un popolo si misura dal modo in cui tratta gli animali” (M. Gandhi)
E’ da questa affermazione che deve partire l’esame del regolamento proposto, un regolamento che deve essere letto dalla parte degli animali, dalla parte dei loro diritti che imprescindibilmente consegna a noi i nostri doveri e che ricomprende in esso la garanzia delle libertà enunciate e il rispetto dei comportamenti verso questi esseri che accompagnano spesso, senza chiedere molto in cambio se non affetto, il nostro percorso su questa terra.
Il testo è stato redatto in collaborazione con associazioni animaliste nazionali e con PantelleriaBau, che a Pantelleria si occupa della gestione del canile municipale e mi auguro voglia trovare l’approvazione unanime del Consiglio Comunale di Pantelleria, segno della sensibilità che la nostra comunità merita.

Disclaimer

Questo contenuto è proprietà intellettuale della Nous Editore srls, senza tacito consenso ne è vietata ogni riproduzione, totale e parziale di testi e immagini, anche in forma di link

Sociale

Marsala, l’avvocato Giovanna De Vita nuovo cancelliere della curia

Matteo Ferrandes

Pubblicato

il


L’avvocato Giovanna De Vita è il nuovo Cancelliere della Curia vescovile. Lo ha nominato l’Amministratore apostolico della Diocesi monsignor Domenico Mogavero. Il legale, 56 anni, di Marsala, prende il posto di don Orazio Placenti che rimane Vicario giudiziale del neonato Tribunale interdiocesano Trapani-Mazara del Vallo. Giovanna De Vita da anni è Notaio del Tribunale diocesano e ora è stata riconfermata nello stesso ruolo per il Tribunale interdiocesano.

Leggi la notizia

Sociale

Mazara, al via attività del Centro “Voci dal Mediterraneo” con la festa “Noi, Matite”

Marilu Giacalone

Pubblicato

il


Sono ripartire ieri le attività al centro “Voci dal Mediterraneo” della Caritas diocesana-Fondazione San Vito Onlus, a Mazara del Vallo. Dopo la pausa estiva, gli operatori del centro hanno accolto i giovani che frequenteranno il doposcuola con una festa dal titolo “Noi, matite”, ispirata a una frase di Madre Teresa di Calcutta (Siamo matite nelle mani di Dio). A ogni bambino è stata donata una matita: «Ai ragazzi vogliamo infondere l’importanza del valore dello studio – hanno detto le operatrici – del senso dei legami e delle relazioni sociali, dell’impegno quotidiano come apporto e sostegno alla comunità e al nostro territorio». Insieme al percorso del doposcuola sono anche ripartite le attività ludiche pomeridiane che vengono sempre svolte all’interno dei locali a pian terreno di via Casa Santa, 41 a Mazara. Intanto domenica 2 ottobre, alle ore 18, ripartiranno le attività invernali del centro “Vivi la vita” per gli anziani della città. I locali dove vengono svolte le attività sono stati ristrutturati e per la festa d’inizio sarà presente l’Amministratore apostolico monsignor Domenico Mogavero.
Leggi la notizia

Sociale

Mazara, insediamento in diocesi vescovo Giurdanella. Ecco il Programma

Redazione

Pubblicato

il


La Chiesa di Mazara del Vallo si appresta a vivere un momento storico. Sabato 15 ottobre farà il suo ingresso in Diocesi il nuovo Vescovo monsignor Angelo Giurdanella. È l’81° della Diocesi e subentrerà a monsignor Domenico Mogavero che, dopo 15 anni di episcopato, lascia il governo della Diocesi. Sono tre i momenti che la comunità diocesana si appresta a vivere in questo mese di ottobre.

A partire dall’ordinazione episcopale di monsignor Giurdanella che, seppur avverrà nella Cattedrale di Noto (ore 16,30), rappresenta un momento unico straordinario per la Diocesi di Mazara del Vallo. Monsignor Giurdanella verrà ordinato Vescovo da monsignor Antonio Staglianò (già Vescovo di Noto e attuale Amministratore apostolico della stessa Diocesi) e dai conconsacranti monsignor Mogavero e monsignor Giuseppe Costanzo, Arcivescovo emerito di Siracusa. Dalla Diocesi di Mazara del Vallo saranno due i pullman con fedeli che partiranno per partecipare alla celebrazione nella Cattedrale di Noto.

Domenica 9 ottobre sarà il momento di saluto di monsignor Mogavero.
Alle 17, nell’aula magna del Seminario, il prelato incontrerà gli amministratori dei Comuni della Diocesi e alle 18 presiederà la celebrazione eucaristica in Cattedrale.

Sabato 15 ottobre è la giornata che segnerà l’inizio del ministero episcopale di monsignor Giurdanella in Diocesi. Alle ore 11 il Vescovo incontrerà le religiose di Mazara del Vallo, presso la chiesa del monastero di San Michele, per un momento di preghiera.

Alle 12,30 pranzerà presso la mensa fraterna “Rosario Livatino” della Caritas diocesana-Fondazione San Vito Onlus. Alle ore 16 incontrerà i giovani della Diocesi presso il Santuario Madonna del Paradiso. Al termine partirà il corteo a piedi che accompagnerà monsignor Giurdanella sino in piazza della Repubblica dove verrà accolto dai fedeli e dagli amministratori dei Comuni della Diocesi. A rivolgere il saluto sarà il sindaco di Mazara del Vallo Salvatore Quinci.
Alle 18, in Cattedrale, la santa messa durante la quale monsignor Domenico Mogavero cederà il pastorale a monsignor Giurdanella che presiederà la sua prima celebrazione da Vescovo di Mazara del Vallo. Per l’occasione, in piazza della Repubblica, saranno sistemate più di trecento sedie e verrà allestito uno schermo gigante per chi, non trovando posto all’interno della Cattedrale, vorrà seguire la celebrazione. La santa messa verrà anche trasmessa in diretta sui canali social della Diocesi. Dalla Diocesi di Noto è attesa una folta rappresentanza di fedeli che arriveranno a Mazara del Vallo per condividere con monsignor Giurdanella questo momento di gioia e di festa.

Leggi la notizia

Seguici su Facebook!

Cronaca

Cultura

Politica

Meteo

In tendenza

© 2021 Il Giornale di Pantelleria - Un prodotto Noùs Editore Srls | Progettazione sito: Ferrigno Web Agency