Segui i nostri social

Lavoro

Palermo, professoressa sospesa. La posizione di Igor Gelarda

Direttore

Pubblicato

-

Palermo, professoressa sospesa. La posizione di Igor Gelarda

Sulla questione che sta dividendo l’Italia relativa alla sospensione per due settimane dell’insegnante di italiano Rosa Maria Dell’Aria, si pronuncia il candidato alla Lega per le Europee 2019, come rappresentante delle Regioni Sicilia e Sardegna, Igor Gelarda:

“La libertà d’espressione non è un lasciapassare per l’indottrinamento, a maggior ragione fra i banchi di scuola. Sono cattivi insegnamenti. È giusto vigilare ed intervenire”. 

Lo dichiara Igor Gelarda, capogruppo della Lega in Consiglio comunale a Palermo e responsabile regionale enti locali, candidato alle elezioni europee del 26 maggio nel collegio Sicilia e Sardegna, in riferimento alla vicenda della professoressa d’italiano in servizio all’Istituto tecnico industriale Vittorio Emanuele di Palermo sospesa da sabato scorso, per due settimane, dall’ufficio scolastico provinciale perché non avrebbe vigilato sul lavoro dei suoi studenti 14enni che nella giornata della memoria avevano presentato una videoproiezione nella quale si accostava la promulgazione delle leggi razziali del 1938 al decreto sicurezza del ministro dell’Interno Matteo Salvini.

“L’accostamento delle leggi razziali al decreto sicurezza è una distorsione della realtà – aggiunge Gelarda – ma più in generale, prescindendo dalla vicenda della prof palermitana, dispiace constatare come la solita sinistra che si autoproclama unico baluardo antifascista non perda occasione, anche alla vigilia di queste elezioni europee, di fare una pessima propaganda politica – conclude Gelarda – in nome di una personalissima interpretazione della libertà di pensiero e di espressione sancite dalla Costituzione”.

Marina Cozzo è nata a Latina il 27 maggio 1967, per ovvietà logistico/sanitarie, da genitori provenienti da Pantelleria, contrada Khamma. Nel 2007 inizia il suo percorso di pubblicista presso la testata giornalistica cartacea L'Apriliano - direttore Adriano Panzironi, redattore Stefano Mengozzi. Nel 2014 le viene proposto di curarsi di Aprilia per Il Corriere della Città – direttore Maria Corrao, testata online e intraprende una collaborazione anche con Essere Donna Magazine – direttore Alga Madia. Il 27 gennaio 2017 l'iscrizione al Consiglio dell'Ordine dei Giornalisti nel Lazio. Ma il sangue isolano audace ed energico caratterizza ogni sua iniziativa la induce nel 2018 ad aprire Il Giornale di Pantelleria.

Lavoro

DELEGAZIONE DELLA CGIL PROVINCIALE IN VISITA A PANTELLERIA. INCONTRO CON L’ASSESSORE MARRUCCI  

Marilu Giacalone

Pubblicato

il

È venuta in visita oggi a Pantelleria una nutrita delegazione della CGIL della Provincia di Trapani. In Comune i sindacalisti hanno avuto un lungo e proficuo incontro con l’Assessore alle Politiche Sociali e alle Pari Opportunità, Francesca Marrucci.

Presenti la Segretaria Generale, Liria Canzoneri, il Segretario Cgil Anselmo GandolfoBenedetto Petrusa della Segreteria FILCTEM CGIL (la categoria che comprende i lavoratori della Chimica, del Tessile, dell’Energia, delle Manifatture), Luciano Parrinello, Responsabile della locale CGIL Pantelleria, Bartolo Spina, Delegato della Funzione Pubblica settore Vigili del Fuoco, Francesco Tranchida, Segretario della FILT CGIL (la categoria dei lavoratori dei trasporti) e Francesco Ferrandes della RSA della GAP di Pantelleria.

Con l’Assessore Marrucci, che ha lavorato per 10 anni in Cgil e Fillea Lazio come Addetto Stampa, si sono toccati argomenti importanti per l’isola.

Il lavoro è stato l’argomento cardine, con un occhio di riguardo per l’occupazione femminile, le situazioni di emarginazione sociale, in particolare riguardanti i minori, il Reddito di Cittadinanza, ecc.

La presenza del Sindacato sull’isola mira a rinforzare la tutela dei lavoratori e dei cittadini, anche nell’ottica di un’interlocuzione attenta e puntuale con l’Amministrazione Comunale sulle maggiori problematiche riscontrate sull’isola.

Lo scopo è sempre quello di puntare ad una coesione sociale che garantisca maggiori tutele, solidarietà, senso di comunità e supporto, per far sì che nessuno venga lasciato indietro.

Una collaborazione, quella tra Amministrazione Comunale e CGIL Trapani, che è già iniziata tre anni fa, in occasione del primo progetto DONNA: UNA STRADA IN SALITA, che puntava proprio sulla tematica del lavoro femminile e delle pari opportunità e che ha visto sempre presente la CGIL nei vari eventi organizzati.

Collaborazione che si rinnova su un ampio spettro oggi, per aumentare le tutele e i diritti di tutti.

Leggi la notizia

Lavoro

Il Lavoro è dignità. La mancata Stabilizzazione dei Forestali mette in discussione il concetto

Marilu Giacalone

Pubblicato

il

Mentre è stato eletto il nuovo Presidente Gaetano Galvagno all’ARS e ci si appresta quanto prima
(speriamo) a mettere ordine se così si vuol dire, alle poltrone siciliane , vi è un settore o meglio vi sono
tante famiglie che attendono lumi da questa situazione sempre più ingarbugliata di politica siciliana. Le
famiglie citate sono quelle dei lavoratori forestali che forse dalla prossima settimana attendono di, vedersi
accreditato lo stipendio di Settembre per non dire Ottobre e mettersi in fila per nuove situazioni in vista del
prossimo anno.
Tutti in attesa di capire come debbano muoversi i nuovi deputati che si destreggiano come delle pedine in
una scacchiera sempre più a vantaggio di chi dirige dai piani alti della capitale. Lavoratori che in stragrande
maggioranza ha preferito disertare la cabina elettorale nell’ultima elezione regionale, dopo tante promesse
non mantenute e condivise da sindacati che cercano di racimolare tutto ciò che loro hanno perso. Si è persa
la dignità del lavoro continuo e duraturo, lavoro promesso con relativa stabilizzazione per un settore mai
decollato e nonostante tutti lo rivendicano nessuno l’ha mai difeso per arrivare al culmine di una dignità
dovuta dopo 30-40 anni di settore.
Oggi, ci si imbatte in nuovi accordi legali, con nuove strette di mano dopo essersi “infilzati,sparlati e
sbandierati in diretta o dietro le quinte”, in nuove unioni e nel “volemosi bene”e promesse sindacali con
relative carte bollate in attesa sempre di un domani migliore, andando ad incrementare ancora di più il
malloppo cartaceo di processi e sentenze che alla fine svaniscono nel nulla di fatto, proprio perchè “a
quartara ‘cu muru” non è mai andata d’accordo. Prigionieri di un sistema consolidato e ben gestito di chi
lucra alla spalle dei lavoratori e, per quei pochi che hanno ancora gli occhi chiusi davanti all’evidenza o di
chi passa da un sindacato all’altro proprio per cercare di evidenziarsi e mettersi in mostra. Il sindacare non
è più sindacato ma, un prendere atto che il lavoratore deve sottostare alle regole comuni di chi ha diretto la
baracca da sempre e continuerà a farlo ancora per molto…..
Antonio David

Leggi la notizia

Lavoro

Migrants.work, la prima piattaforma in Italia per collocamento online del lavoro straniero

Matteo Ferrandes

Pubblicato

il

MIGRANTS.WORK”, LA PRIMA PIATTAFORMA IN ITALIA SPECIALIZZATA NEL COLLOCAMENTO ONLINE DEL LAVORO STRANIERO, IDEATA E GESTITA DAL CONSORZIO UMANA SOLIDARIETÀ

 
Nasce in Italia la prima rete di collocamento privato esclusivamente dedicata al lavoro straniero.

MIGRANTS.WORK è la prima piattaforma specializzata nel matching tra la domanda e l’offerta di lavoro che candida lavoratori stranieri, in possesso di adeguate capacità linguistiche, pre-qualificati o addirittura già formati per svolgere le diverse mansioni richieste dalle  aziende. L’obiettivo è quello di intercettare i migranti a partire dalla loro presenza nei centri di accoglienza, orientando anche il sistema verso iniziative di formazione dedicate, per proporli nel mercato del lavoro in maniera competitiva, proteggendoli anche dal rischio di reclutamento illegale.
Un efficiente sistema di collocamento dei lavoratori stranieri, sostenuto da strumenti innovativi e da un network che sarà sempre più ampio, tutela il valore del lavoro regolare e contrasta i fenomeni di sfruttamento lavorativo e di caporalato. La presenza di un canale di reclutamento specializzato aiuterà l’economia italiana che oggi soffre, soprattutto in alcuni settori strategici per il PIL del Paese, come l’agricoltura, l’edilizia e la ristorazione, una pesante crisi di manodopera.
Si può accedere alla piattaforma online ideata e gestita dal Consorzio Umana Solidarietà s.c.s. attraverso il sito https://migrants.work

Il portale online sarà diviso in due sezioni dedicate al matching tra domanda e offerta:

– Offerta: aziende, privati/famiglie, enti, che caricheranno le offerte di lavoro

– Domanda: i lavoratori stranieri che registreranno il proprio profilo, sia direttamente che attraverso loro intermediari (centri di accoglienza, patronati..).

 La piattaforma mette a disposizione dei servizi collaterali come quelli della formazione, consulenza lavorativa, legale e rapporti in somministrazione.

MIGRANTS.WORK darà spazio alle news e agli articoli in target alla proposta progettuale nell’apposita area blog.

A tal proposito, martedì 8 novembre, dalle ore 10 alle ore 14, presso l’Astoria Palace Hotel, in via Montepellegrino 62 si svolgerà un incontro (in collegamento online) organizzato da UNIFOND e dal Consorzio Umana Solidarietà sul tema “La prima piattaforma online di Collocamento privato del lavoro straniero”.

Dopo gli indirizzi di saluto del dottor Felice Coppolino (Presidente regionale UNICOOP Sicilia) seguirà l’introduzione del dottor Paolo Ragusa (Coordinatore del progetto) e l’intervento della dottoressa Martina Novello (project manager). 
Si ricorda che tale incontro è in collegamento online su piattaforma dedicata accessibile al seguente link: https://businessofcommunitysrl.piattaformafad.com/ previa registrazione, scrivendo una mail a info@consorzioumanasolidarieta.it entro domenica 6 novembre.

Leggi la notizia

Seguici su Facebook!

Cronaca

Cultura

Politica

Meteo

In tendenza