Segui i nostri social

Politica

Palermo, Alemanno in conferenza stampa con progetti politici

Redazione

Pubblicato

-

CENNI CONFERENZA STAMPA GIANNI ALEMANNO ASTORIA PALACE PALERMO

Gianni Alemanno, ministro alle politiche agricole e forestali dal 2001 al 2006 nel II e III governo Berlusconi. Sindaco di Roma dal 2008 al 2013. La sua storia politica nasce con la lunga militanza nel Msi per poi fondare, con Gianfranco Fini, tra il 1994 e il 1995 Alleanza nazionale.
La cosiddetta svolta di Fiuggi. Aderisce a Fratelli d’Italia nel 2019 per abbandonare il partito nel 2022, lanciando da Orvieto, nel luglio di quest’anno, il “FORUM DELL’INDIPENDENZA ITALIANA” al quale hanno aderito 38 sigle della destra sociale. È anche promotore del comitato “FERMARE LA GUERRA” formato da esponenti di destra, ma anche rappresentanti dei “mondi del dissenso” e delle associazioni.

Tema della conferenza stampa: “La costruzione di un percorso politico che interpreti il cambiamento, in alternativa alle attuali politiche messe in campo dal governo Meloni. Un progetto politico per un partito trasversale, che colga il disagio di quella parte del paese, da sempre attento alle minoranze e alle questioni sociali”.

Alemanno sui migranti

“Bisogna registrare un insuccesso del governo nazionale. Avevano promesso blocchi navali e avevano detto che non sarebbero più arrivati i migranti e invece i flussi migratori sono più che raddoppiati. La sinistra dice cose peggiori, sostiene l’immigrazionismo, vuole i porti aperti e non si rende conto che qui possono arrivare milioni di persone disperate. Noi riteniamo che bisogna fare una politica, bloccando le partenze e non gli arrivi. Quando il migrante arriva in mare non si può non dargli assistenza e non si possono chiudere i porti. Bisogna evitare che partano, usando cooperazione economica e strategie militari”.

Progetto politico

“Vogliamo verificare di avere una forza adeguata ma sostanzialmente vogliamo agire sui delusi del governo Meloni, di quelle persone che si aspettavano un cambiamento profondo che non c’è stato fino ad adesso. E vogliamo essere in una posizione costruttiva per questo governo. Parliamo a tutti, anche a coloro che vengono dal M5S o dalla sinistra. C’è molta attenzione in tutta Italia e in Sicilia in maniera particolare. Ci sono tanti movimenti locali e liste civiche qui. Ecco, vogliamo lavorare con il civismo che è il modo migliore per rappresentare le esigenze del territorio. E qui in Sicilia c’è tanto da fare, bisogna combattere l’autonomia differenziata, una riforma assolutamente sbagliata. Decideremo a novembre se trasformare il Forum, che attualmente è una confederazione di tante sigle della destra sommersa, in un movimento di partito che può partecipare alle europee”.

Guerra in Ucraina

“É costata all’economia italiana fino ad ora 180 miliardi di euro, un costo veramente inaccettabile per una guerra che non è nostra. Il secondo punto al quale teniamo particolarmente sono le politiche di sviluppo, fatte con veri investimenti. E infine, bisogna porre un argine alle tecnologie imposte dalle multinazionali sul Covid, sull’intelligenza artificiale e la transizione green perché rispondono non agli interessi dei cittadini ma a quelli economici delle multinazionali”.

Elezioni

Elezioni europee. Il leader di Italia Viva, Matteo Renzi, sarà a Catania domenica 26 maggio, alle 11

Redazione

Pubblicato

il

CATANIA. C’è fermento anche a Catania per la campagna elettorale, in vista delle elezioni europee. Il leader del movimento Italia Viva, Matteo Renzi, sarà in città domenica 26 maggio. Il suo intervento è in programma alle ore 11.00, all’Una Hotel Palace  di Catania, in via Etnea 218.

Queste le dichiarazioni dei vertici catanesi di Italia Viva:

Giusy Infantino, che in tutta la provincia di Catania presiede Italia Viva: “Esprimo la mia soddisfazione per la presenza di Matteo Renzi a Catania. È un riconoscimento importante per la nostra città. crediamo nell’Europa, ma serve un progetto importante che solo noi stiamo proponendo agli italiani. Abbiamo bisogno di un’Europa più forte, unita e che sappia dare risposte, non ideologiche, sulle grandi sfide, in tema ambientale e sociale, di supporto alle future generazioni.”

Giuliano Mulè, che invece presiede Italia Viva nella Città di Catania: “L’Europa, intesa come istituzioni, spesso è vista come qualcosa di lontano che non ci riguarda, invece le decisioni che vengono prese in quella sede ci interessano da vicino e sono rilevanti più di quanto non si pensi ecco perché le Elezioni Europee sono un appuntamento fondamentale. La lista Stati Uniti d’Europa è l’unica che ha dato contenuti alla propria proposta elettorale e la venuta di Matteo Renzi in Sicilia e a Catania è dimostrazione di interesse per il nostro territorio.”

Leggi la notizia

Elezioni

Pantelleria – Elezioni Europee, Assessore Tremarco “Lega voto utile per il territorio”

Redazione

Pubblicato

il

ELEZIONI EUROPEE, PANTELLERIA, ASSESSORE TREMARCO: LEGA VOTO UTILE PER IL TERRITORIO

“Le elezioni europee dell’ 8 e 9 giugno rappresentano un momento importante per Pantelleria. La Lega ha dimostrato concretamente il proprio impegno a favore del nostro territorio. In ambito turistico abbiamo fatto localmente un ottimo lavoro, ma in Europa bisogna proseguire con il lavoro svolto sul Patto per le isole.
In questo contesto l’Onorevole Annalisa Tardino ha sempre dimostrato una particolare attenzione e presenza nei confronti di Pantelleria, impegnandosi a portare avanti le nostre istanze a Bruxelles e nelle sedi istituzionali romane, promuovendo iniziative concrete per lo sviluppo dell’isola.
Grazie al suo lavoro, in collaborazione con l’On. Caronia, Pantelleria ha ottenuto importanti risorse economiche riguardanti i sostegni per il fenomeno migratorio.
In questo contesto elettorale, il voto alla Lega può considerarsi un voto utile al territorio.
Pantelleria ha bisogno di essere rappresentata in Europa con la determinazione e la competenza che l’On. Tardino ha già dimostrato.”

Leggi la notizia

Elezioni

Catania – Elezioni Europee, Mattia Gattuso candidata di Alternativa Popolare

Redazione

Pubblicato

il

MATTIA GATTUSO, DETTA TEA, CANDIDATA AL PARLAMENTO EUROPEO

 PROPONE: “UN’EUROPA CHE ALLEGGERISCA LE PROCEDURE
E GARANTISCA IL RISPETTO ALLE FASCE DEBOLI”

L’avvocata del Foro di Catania, esperta in diritto assistenziale, penale ed amministrativo
ha accolto l’invito del coordinatore per la Sicilia di Alternativa Popolare, Alfonso Alaimo

 

 

Catania – Calabrese di nascita ma catanese d’azione, ha fatto dell’impegno sociale una delle sue specializzazioni in ambito professionale oltre che mission a livello personale profondendo energie in svariate attività di volontariato.

L’avvocata del Foro di Catania, Mattia Gattuso detta TEA, esperta in diritto assistenziale, penale ed amministrativo, già Cavaliere della Repubblica (onorificenza conferita nel 2010), ha accolto l’invito rivoltole espressamente da Alfonso Alaimo, coordinatore regionale per la Sicilia di Alternativa Popolare, per la candidatura alle elezioni Europee dei prossimi 8 e 9 giugno 2024.

 

Proposta per il Parlamento Europeo che è stata ufficializzata all’Università Niccolò Cusano di Roma per volontà di Stefano Bandecchi, segretario nazionale di Alternativa Popolare, in occasione della presentazione dei candidati delle varie circoscrizioni.

 

Mattia Gattuso, detta Tea, non nuova all’esperienza politica, è una delle pochissime donne non vedenti abilitate alla professione forense che esercita l’attività legale a Catania. Un aspetto che non ha mai ostacolato la sua carriera e l’impegno sociale e che anzi, ha solo rafforzata la volontà di essere una persona di valore e di agire concretamente in nome del miglioramento delle comunità. Ciò l’ha portata a sapere e a capire perfettamente quali siano le esigenze che le persone vorrebbero dalla politica.

 

IL PROGRAMMA in pillole DI MATTIA GATTUSO – DETTA TEA

Il programma politico di Mattia Gattuso è rivolto ad alcune delle problematiche di competenza dell’Europa ed in particolare afferenti all’agricoltura ed alla pesca, alla semplificazione delle procedure contabili e fiscali che devono essere differenziate secondo i vari settori produttivi, e alle politiche sociali per perseguire e ripristinare il rispetto che le fasce più deboli hanno perso nel corso degli ultimi anni.

Grande attenzione è rivolta alla sanità pubblica che deve essere accessibile in tempi celeri; il tutto senza tralasciare uno dei capisaldi del Partito Popolare Europeo – Alternativa Popolare che sono l’autonomia energetica e la difesa comune europea.

L’avvocata Mattia Gattuso è l’unica candidata a Catania, a correre con i colori giallo blu del PPE – Alternativa Popolare per le elezioni europee dei prossimi 8 e 9 giugno 2014, circoscrizione insulare Sicilia e Sardegna.

Leggi la notizia

Seguici su Facebook!

Cronaca

Cultura

Politica

Meteo

In tendenza