Segui i nostri social

Meteo

Meteo, tregua dal maltempo fino a venerdì, poi nuovo peggioramento

Marilu Giacalone

Pubblicato

-

TEMPO PIÙ STABILE SULL’ITALIA FINO ALLE PRIME ORE DI VENERDÌ CON TEMPERATURE ANCHE SUPERIORI ALLE MEDIE STAGIONALI. ULTIMA PARTE DI SETTIMANA SEGNATA DA UNA NUOVA PERTURBAZIONE CON POSSIBILE FASE DI FORTE MALTEMPO AL SUD E NEVE SULL’APPENNINO CENTRO MERIDIONALE
 
L’attuale finestra di tempo prevalentemente stabile sull’Italia prosegue fino alle prime ore di domani (venerdì) con temperature anche leggermente sopra le medie stagionali. Questa fase meteorologica si interromperà di nuovo nell’ultima parte della settimana per il passaggio di un’altra perturbazione che transiterà sulle regioni centromeridionali lasciando invece inalterata la stabilità del tempo su gran parte del Nord. La nuova depressione in ingresso nel Mediterraneo, con il suo centro in progressivo scivolamento dal Mar di Corsica verso i mari a sud della Sicilia, alimenterà anche venti intensi e, nel corso del fine settimana, richiamerà aria più fredda verso il Nordest e le regioni adriatiche.
 
Sabato sarà possibile anche un po’ di neve in montagna sull’Appennino centro-meridionale e aumenterà l’instabilità al Sud – affermano i meteorologi di Meteo Expert -, con fenomeni anche sotto forma di rovesci o temporali localmente forti. Secondo le attuali proiezioni una fase acuta di maltempo si prospetta per domenica sui settori ionici.
 
 
 
PREVISIONI PER LE PROSSIME ORE
 
Cielo in prevalenza nuvoloso sulla Calabria meridionale e nel nordest della Sicilia con qualche debole pioggia, più probabile nei settori tirrenici. Giornata soleggiata sul resto d’Italia con qualche temporaneo addensamento nelle zone di confine dell’Alto Adige, sull’Appennino centrale, in Molise e nel resto del Sud.
Temperature massime stabili o in lieve aumento, comprese tra 11 e 16 gradi al Nord, tra 14 e 18 in Liguria e al Centro, tra 16 e 20 al Sud e Isole.
Venti di Maestrale ancora moderati o tesi sul basso mare Adriatico, sulle isole e sui mari circostanti; venti deboli altrove.
Mari: molto mossi il Mare di Sardegna, i canali delle Isole e d’Otranto; da poco mossi a localmente mossi i restanti bacini.
 
 
 
PREVISIONI PER DOMANI, VENERDÌ 25 NOVEMBRE
 
Sulle regioni settentrionali tempo abbastanza soleggiato, con nuvolosità significativa solo in Liguria, nel sud dell’Emilia e in Romagna. Ampie schiarite nel pomeriggio in Sicilia. Sul resto del Paese nuvolosità variabile, più densa in Sardegna e sulle fasce tirreniche. Al mattino rovesci sparsi sull’estremo nord della Sardegna, possibili piogge isolate lungo le coste della Toscana. Nel pomeriggio piogge sparse sul Lazio e sulla Toscana occidentale, specie lungo le coste. Rovesci e temporali in Sardegna, più probabili sul centro ovest dell’isola. La sera piogge
sparse su Lazio, Toscana, Campania; piogge isolate in Romagna.
Temperature minime in lieve aumento al Nord; massime in leggero calo sul Nordovest e sulle regioni centrali tirreniche.
Venti generalmente deboli nella prima parte della giornata; nel corso del pomeriggio tenderanno ad intensificarsi sul mar Ligure e sui mari attorno alla Sardegna.
Mari: al mattino mosso il canale d’Otranto ed il mare di Sardegna, poco mossi gli altri; nel corso della giornata moto ondoso in aumento anche su mar Ligure e canale di Sardegna.
 
 
 
PREVISIONI PER SABATO 26 NOVEMBRE
 
Al Nord cielo in prevalenza poco nuvoloso, salvo in Romagna dove al mattino saranno presenti molte nubi e qualche pioggia. Sul resto del Paese cielo nuvoloso, con schiarite in Sardegna e sulla Toscana. Al mattino piogge sparse in Romagna, sulle regioni centrali adriatiche e sul Lazio centro meridionale; piogge, rovesci e possibili temporali al Sud e in Sicilia, meno probabili in Calabria. Nella seconda parte della giornata si esauriscono le precipitazioni sulle Marche, sul nord del Lazio e dell’Abruzzo; al Sud tempo perturbato e possibilità di piogge anche intense. Qualche pioggia sparsa sulla Sardegna nordorientale. Sull’Appennino centro meridionale neve sopra 1000-1300 m.
Temperature senza grosse variazioni al Nord, in calo altrove nei valori massimi.
Venti da tesi a forti settentrionali sulla Liguria, al Centro Sud e sulla Sardegna; tesi meridionali sul mare Ionio e sul Salento, in intensificazione la sera su tutte le regioni meridionali.
Mari: moto ondoso in intensificazione su tutti i mari a partire da quelli di ponente; entro sera diverranno quasi tutti molto mossi, fino ad agitato il settore ovest del Tirreno.
 

È possibile consultare le previsioni nel dettaglio sul sito www.iconameteo.it.

Per chiarimenti e approfondimenti siamo a disposizione al numero 026602181, selezionando il tasto 1 “Produzione TV”

Pubblicità
Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Meteo

Meteo, è allerta in tutta la Sicilia. Pantelleria previsto vento fino a 38 nodi

Direttore

Pubblicato

il

Cambio sensibile di tempo in tutta la Siciia, che si vede caratterizzata da una allerta meteo gialle, come previsto per domani dal Dipartimento della Protezione Civile – Regione Siciliana.

Ecco lo schema 

DALLA NOTTE DI OGGI, DOMENICA 03 MARZO 2024, E PER LE SUCCESSIVE 24-36 ORE, SI PREVEDONO VENTI DA FORTI A BURRASCA, CON
RAFFICHE DI BURRASCA FORTE, DAI QUADRANTI OCCIDENTALI. POSSIBILI MAREGGIATE LUNGO LE COSTE ESPOSTE

Meteo a Pantelleria

In base a Windfinder, il vento a Pantelleria potrebbe raggiungere anche i 38 nodi, ovvero oltre i 70 km/h nel pomeriggio di domani. Il vento dovrebbe persistere imponente fino a martedì 5 marzo, per andare ad attenuarsi nel corso delle ore.

Leggi la notizia

Ambiente

Da Cdm ok a stato emergenza incendi in Sicilia, Schifani: «Soddisfatti per obiettivo»

Redazione

Pubblicato

il

: Presidenza della Regione
«Siamo soddisfatti per l’obiettivo raggiunto perché la Protezione civile nazionale ha rivisto la propria posizione iniziale di diniego sullo stato di emergenza, sulla scorta dell’ulteriore documentazione inviata dalla Regione. Si tratta di un’anticipazione di risorse che serviranno per finanziare i primi interventi, effettuati in somma urgenza nell’immediatezza degli incendi che hanno devastato varie province dell’Isola nella scorsa estate, comprese le somme per l’alloggio degli evacuati, il ripristino di reti idriche e fognarie, della viabilità e la rimozione dei rifiuti combusti».

 

Lo afferma il presidente della Regione Siciliana, Renato Schifani, commentando la decisione del Consiglio dei ministri che nella seduta odierna ha deliberato lo stato di emergenza per 12 mesi nei territori delle province di Catania, Messina, Palermo e Trapani, a seguito dell’eccezionale ondata di calore e dei gravi incendi e che si sono verificati a partire dal 23 luglio dello scorso anno. Le risorse stanziate ammontano a 6,1 milioni di euro.
 

Leggi la notizia

Meteo

Meteo, allerta arancione in Sicilia. Ecco dove

Direttore

Pubblicato

il

La Sicilia sarà investita nelle prossime ore da maltempo collocabile nell’allerta arancione, secondo il bollettino della Protezione Civile – Dipartimento Regione Siciliana, che così sintetizza le possibili criticità

DALLA TARDA SERATA DI OGGI, SABATO 24/02/2024, E PER LE SUCCESSIVE 24-30 ORE, SI PREVEDONO PRECIPITAZIONI, DA SPARSE A
DIFFUSE, ANCHE A CARATTERE DI ROVESCIO O TEMPORALE. POSSIBILI GRANDINATE E FORTI RAFFICHE DI VENTO. DALLA MATTINA DI
DOMANI, DOMENICA 25/02/2024, E PER LE SUCCESSIVE 18-24 ORE, SI PREVEDONO VENTI DA FORTI A BURRASCA DAI QUADRANTI
SETTENTRIONALI. MAREGGIATE LUNGO LE COSTE ESPOSTE

Lo schema dell’allerta

Leggi la notizia

Seguici su Facebook!

Cronaca

Cultura

Politica

Meteo

In tendenza