Segui i nostri social

Meteo

Meteo – Forte maltempo fino a sabato: piogge alluvionali e venti fino a 100 km/h su Sicilia e Calabria

Redazione

Pubblicato

il

RISCHIO MEDICANE (O CICLONE MEDITERRANEO) NELLE PROSSIME ORE SU SICILIA E CALABRIA: FINO A SABATO RISCHIO DI PIOGGE ALLUVIONALI, VENTI A 100 KM/H E VIOLENTE MAREGGIATE

Uno stretto e profondo vortice di bassa pressione (avente le caratteristiche di TLC, Tropical-Like-Cyclone, detto anche “Medicane” o Ciclone mediterraneo) staziona da giorni sui mari a sud della Sicilia e tra stasera e venerdì, spostandosi verso nord, dovrebbe determinare un nuovo peggioramento del tempo sull’isola e in Calabria con probabili criticità legate a piogge localmente abbondanti e venti molto forti. La giornata di oggi- affermano i meteorologi di IconaMeteo.it – sarà ancora invece una volta caratterizzata da condizioni di tempo stabile e clima mite sulle regioni centro settentrionali e in gran parte del Sud. Una circolazione di aria più instabile presente sul Mediterraneo occidentale influenza la Sardegna, favorendovi lo sviluppo di rovesci sparsi.

Nel corso del fine settimana si attenua progressivamente il maltempo all’estremo sud mentre una prima perturbazione atlantica raggiunge il Nordovest e la Sardegna, alla fine di domenica anche il settore tirrenico.

Maltempo scatta l’allerta meteo fino ad arancione per pioggia e vento: il bollettino

Crisi climatica, siccità catastrofica in Angola e Madagascar: la situazione

PREVISIONI PER LE PROSSIME ORE

Cielo nuvoloso o molto nuvoloso sulla Sardegna, con rovesci sparsi, meno probabili sul settore sudoccidentale dell’isola. Nuvolosità variabile in Sicilia e all’estremo Sud, cielo sereno o poco nuvoloso sulle regioni centro settentrionali. In giornata in Sicilia possibilità di qualche isolato rovescio nell’ovest dell’isola e sulla parte sudorientale. La sera sulla Sicilia ionica prime piogge inizialmente non intense legate al nuovo avvicinamento del Ciclone mediterraneo.

Temperature: massime in contenuto calo in Sardegna, senza grandi variazioni altrove e nel complesso ancora miti per il periodo.

Venti: tesi o forti nel settore compreso tra il mare Ionio meridionale e il settore est del Canale di Sicilia, con raffiche verso sera fino a 70-80 Km/h; venti deboli o al più moderati altrove.

Mari: agitato o molto agitato il basso Ionio; molto mosso il Canale di Sicilia, mossi l’alto Ionio, il Tirreno meridionale e il Canale di Sardegna, per lo più poco mossi gli altri mari.

PREVISIONI PER VENERDI

Sulla Calabria e in Sicilia giornata di marcato maltempo con cielo molto nuvoloso o coperto e numerose piogge. Piogge intense o forti rovesci, anche temporaleschi, interesseranno soprattutto il settore ionico della Calabria, le zone interne e orientali dell’isola, in serata anche il Palermitano; rischio di locali nubifragi con conseguenti criticità.

Sul resto del Sud un po’ di nubi soprattutto lungo l’Appennino e sulla Puglia meridionale con alcune piogge in serata in Lucania, parziali schiarite altrove. Iniziale prevalenza di nuvole anche in Sardegna con locali piogge fino al pomeriggio nell’est della regione.

Sulle regioni centro settentrionali al mattino tempo prevalentemente soleggiato, con locali addensamenti all’estremo Nordovest e sulle regioni centrali tirreniche; all’alba possibili banchi di nebbia su bassa Lombardia ed Emilia-Romagna. Tra pomeriggio e sera tendenza all’aumento delle  nuvole al Centro, in Emilia Romagna e Lombardia.

Temperature in lieve rialzo in Sardegna, in calo su Sicilia, Calabria ed estremo Nordovest, senza grandi variazioni altrove.

Venti: in prevalenza deboli sulle regioni centro settentrionali e sulla Sardegna; da tesi a forti in Calabria e sulla Sicilia con locali raffiche fino a 80-90 km/h sul basso Ionio.

Mari: molto mossi o agitati i mari attorno alla Sicilia e lo Ionio, fino a molto agitato quello meridionale; in generale poco mossi gli altri bacini, fino a mossi Ligure occidentale, Canale di Sardegna e d’Otranto.

PREVISIONI PER SABATO 

Il maltempo inizierà ad attenuarsi al Sud ma ci sarà ancora il rischio di residue piogge o rovesci su Calabria e Sicilia, al mattino anche in Lucania. I fenomeni saranno più probabili e localmente intensi fino al mattino nel nord-est della Calabria e nel nord della Sicilia.

Nel resto d’Italia parziali schiarite potranno favorire il Triveneto, il settore tirrenico del Centro e la Puglia. Tra l’Emilia-Romagna e le Marche saranno presenti strati di nubi basse con qualche locale nebbia all’alba in Emilia. Nuvole in graduale aumento al Nord-Ovest e sulla Sardegna con le prime piogge, deboli e isolate, tra pomeriggio e sera a iniziare dalle Alpi occidentali, e in estensione fino all’ovest della Lombardia e al Ponente ligure. In serata piogge possibili anche nell’ovest della Sardegna.

Temperature massime in lieve calo al Nord-Ovest, per lo più in lieve aumento al Centro, in Campania, Calabria e nelle Isole maggiori.

Al Sud inizieranno ad attenuarsi anche i venti, che tuttavia soffieranno ancora moderati e localmente tesi.

Mari: inizialmente ancora agitato il basso Ionio; molto mossi l’alto Ionio e localmente il Canale di Sicilia; mosso il canale di Sardegna, per lo più poco mossi gli altri bacini.

Disclaimer

Questo contenuto è proprietà intellettuale della Nous Editore srls, senza tacito consenso ne è vietata ogni riproduzione, totale e parziale di testi e immagini, anche in forma di link

Pubblicità
Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Meteo

Meteo – Caldo estivo anche nel corso della settimana prossima: temperature fino a 30°

Redazione

Pubblicato

il

INSISTE L’ANTICICLONE, DESTINATO AD ACCOMPAGNARCI CON CALDO ESTIVO ANCHE NEL CORSO DELLA PROSSIMA SETTIMANA.

NON MANCA L’INSTABILITÀ: QUALCHE TEMPORALE PIÙ PROBABILE IN MONTAGNA, CON POSSIBILI SCONFINAMENTI VERSO LE VICINE PIANURE DEL NORD

L’alta pressione di matrice sub-tropicale che occupa l’intera area mediterranea e le zone limitrofe dell’Europa meridionale è destinata a rimanere protagonista non solo per la giornata odierna, ma probabilmente anche per tutta la prossima settimana. Ci attendono quindi altre giornate calde per la stagione, con temperature da mese di luglio, dunque ben oltre le medie soprattutto sulle regioni settentrionali.

Per un paio di giorni il Nord rimarrà comunque sede di infiltrazioni di aria instabile, con locali episodi temporaleschi non solo in montana: oggi per lo più al Nord-Ovest, domani al Nord-Est. In seguito i fenomeni rimarranno probabilmente confinati a ridosso dei monti. Da domani dovrebbe poi accentuarsi lo sviluppo di cumuli nelle ore più calde lungo l’Appennino con maggior rischio di isolati rovesci o temporali di calore, altra caratteristica questa di un tempo più estivo che primaverile.

 

 

LE PREVISIONI PER LE PROSSIME ORE

 

In mattinata cielo irregolarmente nuvoloso al Nord-Ovest, con tendenza ai primi rovesci isolati nel settore alpino piemontese; cielo per lo più sereno o poco nuvoloso nel resto d’Italia. In giornata tempo ancora ben soleggiato in Liguria, sull’alto Adriatico e al Centro-Sud, salvo velature passeggere e sviluppo di cumuli in Appennino, associati a occasionali brevi rovesci nel settore abruzzese e lucano.

Maggiore instabilità, con il rischio di locali rovesci o brevi temporali, attorno alle aree montuose del Nord-Ovest, lungo l’Appennino emiliano-romagnolo e le Prealpi orientali ma, occasionalmente, anche sulla pianure adiacenti.

 

Temperature sempre superiori alle medie stagionali, anche di 7-8 gradi, con valori pomeridiani per lo più compresi fra 24 e 28 gradi, ma con locali punte fino a 29-30.

Venti in generale deboli o molto deboli e a prevalente regime di brezza; moderati rinforzi da est nel Canale di Sardegna con il mare localmente mosso. Calmi o poco mossi gli altri bacini.

 

 

LE PREVISIONI PER DOMANI

 

Su regioni peninsulari, Liguria, Emilia Romagna, coste dell’alto Adriatico e Isole, tempo in prevalenza soleggiato, salvo velature passeggere e la formazione di cumuli, nelle ore più calde, lungo la dorsale centro-meridionale, dove non si escludono isolati e brevi acquazzoni o temporali di calore.

Maggiore variabilità, sin dal mattino, nel resto del Nord: da metà giornata tendenza a rovesci o temporali nel settore alpino e prealpino, più occasionalmente non esclusi anche sulle adiacenti pianure, specie quelle dell’estremo Nord-Est.

 

Temperature massime stazionarie o in lieve ulteriore aumento: valori estivi, sensibilmente oltre la norma, per lo più compresi tra 25 e 29 gradi, ma con probabili punte di 30-31 gradi nelle aree di pianura e di valle.

Venti ovunque deboli, salvo rinforzi di brezza a metà giornata lungo i litorali e nelle valli; possibili temporanee raffiche nelle aree temporalesche. Mari calmi o poco mossi.

 

 

LE PREVISIONI PER MARTEDÌ

 

Al mattino cielo parzialmente nuvoloso o velato al Nord, tempo più soleggiato al Centro-Sud con solo degli addensamenti fra Campania e Calabria tirrenica. Nel pomeriggio aumento delle nubi lungo l’Appennino ed estensione delle velature anche alle regioni centrali; possibili brevi e isolati rovesci o temporali per lo più su Alpi venete, Friuli e sull’Appennino molisano e lucano.

 

Temperature stazionarie o in leggero aumento. Massime pomeridiane in gran parte comprese fra 25 e 30 gradi, con locali picchi di 31 gradi; valori più contenuti lungo le coste liguri e del basso Tirreno. Venti deboli con rinforzi di brezza. Mari calmi o poco mossi.

Leggi la notizia

Meteo

Meteo – Weekend dal caldo estivo. Al Nord torna qualche pioggia

Redazione

Pubblicato

il

CALDO ESTIVO IN TUTTA ITALIA, CON PUNTE FINO A 30 GRADI.
TEMPORANEO AUMENTO DELL’INSTABILITÀ AL NORD PER UNA PERTURBAZIONE CHE LAMBISCE LE ALPI: QUALCHE ROVESCIO O TEMPORALE IN MONTAGNA, POSSIBILI SCONFINAMENTI VERSO LE PIANURE.
Un campo di alta pressione di matrice sub-tropicale abbraccia gran parte dell’area mediterranea e dell’Europa meridionale, favorendo un tempo prevalentemente soleggiato anche sull’Italia, in particolare sulle regioni centro-meridionali. La lingua di aria calda associata, che si allunga dall’Algeria, ha dato il via a una fase con temperature oltre la norma, tipiche dell’inizio dell’estate. I maggiori scostamenti dalla media si registrano al Nord, dove l’anomalia è dell’ordine dei 6-8 gradi.
Tuttavia proprio sulle regioni settentrionali assistiamo, in queste ore, a un parziale indebolimento dell’alta pressione, coincidente con il passaggio della coda meridionale di una perturbazione atlantica sopra la regione alpina, che alimenterà un po’ di instabilità atmosferica. Qualche rovescio o temporale potrà svilupparsi soprattutto nelle aree alpine e prealpine, sconfinando in qualche caso nelle vicine pianure. Localmente ci sarà il rischio di temporali forti, accompagnati da grandine.
Secondo le attuali proiezioni l’anticiclone manterrà il dominio sull’Italia, accompagnato da un clima decisamente caldo per la stagione, anche nel corso della prossima settimana, quando tuttavia non mancheranno altri locali episodi di instabilità.
LE PREVISIONI PER LE PROSSIME ORE
Prevalenza di tempo soleggiato al Centro-Sud, in Liguria e in Emilia Romagna, salvo alcune velature passeggere, la presenza di strati bassi in mattinata su Campania e Calabria tirrenica e lo sviluppo di cumuli sui rilievi nelle ore più calde della giornata. Nel resto del Nord nuvole variabili, con le schiarite alternate ad un cielo da parzialmente nuvoloso a nuvoloso, e atmosfera instabile. L’instabilità interesserà in giornata un po’ tutto il settore alpino e prealpino, con locale coinvolgimento delle vicine pianure di Piemonte, Lombardia, Veneto e Friuli. Localmente saranno possibili forti temporali associati anche a grandine e raffiche di vento.
Temperature massime senza grosse variazioni, fino a 6-8 gradi oltre la norma. Clima da inizio estate, con valori generalmente compresi fra 24 e 30 gradi.
Venti in generale deboli, con brezze lungo le coste e locali rinforzi da nord-ovest sull’Adriatico centro-meridionale e nel Canale d’Otranto. Temporanee raffiche nelle aree temporalesche. Mari calmi o poco mossi.
LE PREVISIONI PER DOMANI
Sulla maggior parte delle regioni si osserverà, nel corso della giornata, il passaggio di nubi alte e sottili, in un contesto di tempo in prevalenza soleggiato. Maggiori annuvolamenti sin dal mattino nelle regioni di Nord-Ovest. In giornata sviluppo di locali rovesci o temporali isolati su Piemonte, Lombardia, Piacentino, Prealpi orientali e Appennino emiliano. Occasionali rovesci sull’Appennino abruzzese.
Temperature superiori alle medie stagionali, anche di 7-8 gradi, con valori pomeridiani per lo più compresi fra 24 e 28 gradi ma con locali punte fino a 29-30°C.
Venti in generale deboli o molto deboli e a prevalente regime di brezza; moderati rinforzi da est nel Canale di Sardegna con il mare un po’ mosso. Calmi o poco mossi gli altri bacini.
LE PREVISIONI PER LUNEDÌ
Giornata in gran parte soleggiata, specie tra la bassa Val Padana e il Centro-Sud, ma con tempo localmente instabile sulle aree montuose dove, gradualmente, con il passare delle ore, aumenterà la nuvolosità e l’instabilità. Nel pomeriggio sulle Alpi sviluppo di rovesci sparsi e temporali con parziale coinvolgimento della pianura friulana e del Veneto fino a ridosso delle coste. Qualche locale fenomeno sarà possibile anche lungo l’Appennino centro-meridionale, dall’Abruzzo alla Lucania e nelle Murge.
Temperature senza grandi variazioni, superiori alle medie stagionali: clima pomeridiano tipico di inizio estate con massime per lo più tra 25 e 28 gradi ma con punte di 29-30.
Venti ovunque deboli o molto deboli, salvo rinforzi di brezza a metà giornata lungo i litorali e possibili raffiche nelle aree temporalesche. Mari calmi o poco mossi.
Leggi la notizia

Meteo

Meteo – Caldo estivo in tutta Italia, con punte fino a 30°. Qualche perturbazione sulle Alpi

Redazione

Pubblicato

il

ANTICICLONE E CALDO ESTIVO IN TUTTA ITALIA, CON PUNTE INTORNO AI 30 GRADI NELLE AREE INTERNE.
DA OGGI POMERIGGIO UNA PERTURBAZIONE IN TRANSITO SULLE ALPI PORTERÀ QUALCHE PIOGGIA O TEMPORALE: COINVOLTI SOPRATTUTTO I RILIEVI, MA CON SCONFINAMENTI NELLE VICINE PIANURE
Un campo di alta pressione di matrice sub-tropicale abbraccia gran parte dell’area mediterranea e dell’Europa meridionale, favorendo un tempo prevalentemente soleggiato anche sull’Italia, in particolare nelle regioni centro-meridionali. La lingua di aria calda associata, che si protende dall’Algeria, ha dato il via ad una fase di temperature oltre la norma, su valori estivi e con i maggiori scostamenti dalla media al Nord, dove l’anomalia è dell’ordine dei 6-8 gradi al di sopra della media stagionale.
Proprio sulle regioni settentrionali, tuttavia, assisteremo tra oggi e domani a un parziale indebolimento dell’alta pressione, coincidente con il passaggio della coda meridionale di una perturbazione che alimenterà un po’ di instabilità atmosferica, con effetti che non si limiteranno esclusivamente alla montagna. Prevalenti condizioni di tempo anticiclonico e di un clima caldo per la stagione sembrano, in base alle attuali proiezioni, poter proseguire anche nel corso della prossima settimana.
LE PREVISIONI PER LE PROSSIME ORE
Giornata ben soleggiata al Centro-Sud, con residui strati bassi sul basso versante tirrenico della Penisola, ma in diradamento col passar delle ore, e modesti cumuli in sviluppo lungo l’Appennino nel pomeriggio.
Prevarrà il sole anche sulle pianure del Nord e in Liguria, salvo addensamenti nel settore centro-occidentale della regione. Nubi sparse fin dal mattino nel settore alpino con la tendenza, tra fine mattina e serata, a locali rovesci o isolati temporali, più probabili nel settore centro-orientale.
Nel corso della prossima notte l’instabilità atmosferica dovrebbe propagarsi, in forma isolata, a diversi settori della valle padana e, occasionalmente, fino alle coste dell’alto Adriatico
Temperature massime in leggero calo sulle aree alpine centro-orientali, stabili o in ulteriore leggero aumento altrove. Clima da inizio estate, con punte di 28-30 gradi nelle aree interne, di pianura e di valle. Venti in generale deboli, con brezze lungo le coste; locali rinforzi di Libeccio sul mar Ligure. Mari calmi o poco mossi.
LE PREVISIONI PER SABATO
Prevalenza di tempo soleggiato al Centro-Sud, in Liguria e in Romagna, salvo lo sviluppo di cumuli sui rilievi nelle ore più calde della giornata.
Nel resto del Nord cielo da parzialmente nuvoloso a nuvoloso, con maggiori schiarite al mattino e di nuovo in serata. In mattinata possibili locali piogge o rovesci fra le Prealpi centro-orientali e le vicine pianure. Nel pomeriggio sviluppo di rovesci o isolati temporali su gran parte dell’arco alpino, parte delle pianure fra Piemonte, Lombardia, Veneto e Friuli Venezia Giulia; non è escluso qualche occasionale breve rovescio anche in Emilia.
Temperature massime senza grosse variazioni. Clima da inizio estate, con valori generalmente compresi fra 24 e 30 gradi.
Venti in generale deboli, con brezze lungo le coste e locali rinforzi da nord-ovest sull’Adriatico centro-meridionale e nel Canale d’Otranto. Temporanee raffiche nelle aree temporalesche. Mari calmi o poco mossi.
 
LE PREVISIONI PER DOMENICA
Sulla maggior parte delle regioni si osserverà, nel corso della giornata, il passaggio di nubi alte e sottili, in un contesto di tempo in prevalenza soleggiato.
Maggiori annuvolamenti sin dal mattino nel settore di Nord-Ovest; nel pomeriggio sviluppo di nubi cumuliformi attorno alle aree montuose, dove potranno svilupparsi brevi rovesci o temporali isolati, più probabili su quelle prealpine e alpine e lungo la dorsale settentrionale ma, occasionalmente, anche in pianura su Piemonte e Lombardia.
Temperature generalmente sopra la media stagionale, anche di 7-8 gradi, con valori massimi per lo più compresi fra 24 e 30 gradi.
Venti deboli, a prevalente regime di brezza. Rinforzi da est o sudest sui Canali di Sicilia e di Sardegna che diverranno mossi. Calmi o poco mossi gli altri bacini.
Leggi la notizia

Seguici su Facebook!

Cronaca

Cultura

Politica

Meteo

In tendenza

© 2021 Il Giornale di Pantelleria - Un prodotto Noùs Editore Srls | Progettazione sito: Ferrigno Web Agency