Segui i nostri social

Meteo

Meteo – Caldo afa, nessuna tregua in vista

Redazione

Pubblicato

il

L’ONDATA DI CALDO NON DÀ TREGUA: OGGI PUNTE INTORNO AI 30 GRADI, CALDO AFOSO ANCHE DI NOTTE.
L’Italia rimane posizionata in corrispondenza del settore orientale del promontorio di alta pressione che, dal nord-ovest dell’Africa, si estende verso i settori occidentali del Mediterraneo e dell’Europa, raggiunti dal nucleo più caldo della massa d’aria subtropicale trascinata dall’anticiclone.
Sul nostro Paese le correnti in quota sono settentrionali e leggermente instabili. Questa configurazione si traduce in un tempo prevalentemente soleggiato e caldo, ma con temporanei annuvolamenti per lo più nelle zone montuose e aree adiacenti, associati a isolati e brevi episodi di instabilità.
Nella parte finale della settimana l’alta pressione tenderà a estendersi e rafforzarsi maggiormente verso l’Europa centrale e le nostre regioni centro-settentrionali dove, oltre a un aumento della stabilità atmosferica, si verificherà una ulteriore intensificazione del caldo e dell’afa. I maggiori scostamenti dalla norma si osserveranno ancora una volta sui settori occidentali del Paese dove si raggiungeranno picchi di 33-35 gradi e localmente anche più elevati, specie nelle regioni centrali tirreniche e in Sardegna.
Il disagio del caldo afoso sarà intenso anche nelle ore notturne, a causa di quelle che sono note come “notti tropicali”, ovvero notti in cui termometro non scende mai al di sotto dei 20 gradi.
Per la fine di questa ondata di caldo dovremo attendere: la prossima settimana l’asse del promontorio anticiclonico sembra destinato a inclinarsi verso i Balcani, e di conseguenza la massa d’aria calda potrà invadere più direttamente anche le nostre regioni meridionali e adriatiche dove si osserverà, come è già avvenuto nel resto d’Italia, un sensibile aumento delle temperature.
 
LE PREVISIONI PER LE PROSSIME ORE
Mattinata prevalentemente soleggiata con qualche annuvolamento sparso in più nel basso Tirreno e una tendenza all’aumento delle nuvole sulle Alpi orientali. Nelle ore centrali del giorno possibile sviluppo di isolati rovesci o temporali su Orobie, Dolomiti, Prealpi venete, Friuli e Appennino centro-meridionale; temporanei annuvolamenti sulle altre aree montuose; per lo più soleggiato nel resto del Paese.
Temperature stazionarie o in ulteriore leggero aumento. Massime sempre decisamente oltre la media soprattutto al Nord, nelle zone interne e occidentali del Centro e in Sardegna dove diffusamente si andrà oltre i 30 gradi, con punte fino ai 33-35 gradi e la possibilità di locali picchi anche superiori. Venti generalmente deboli con locali rinforzi di brezza. Mari calmi o poco mossi.
LE PREVISIONI PER DOMANI
Giornata per lo più soleggiata sull’Italia, con soltanto locali episodi di instabilità pomeridiana lungo l’Appenino centro-meridionale. Nelle ore centrali della giornata la nuvolosità tenderà infatti ad aumentare sulle zone montuose con lo sviluppo di rovesci o temporali sui rilievi di Marche meridionali, bassa Toscana, Abruzzo, Lazio, Molise, Campania, Basilicata e Sila. Nel resto d’Italia il cielo si presenterà sereno o poco nuvoloso, a tratti anche velato per il passaggio di nubi alte e sottili.
Temperature stazionarie o in lieve aumento; valori massimi pomeridiani fino a 36 gradi nelle zone interne della Sardegna, per lo più tra 28 e 33 gradi nel resto d’Italia ma con locali punte intorno ai 35 gradi. Venti deboli, salvo temporanei rinforzi di brezza a metà giornata lungo i litorali. Mari calmi o poco mossi.
LE PREVISIONI PER SABATO
Al mattino cielo sereno su Nord-Ovest e Alpi centrali, possibili addensamenti in Calabria con qualche breve rovescio nel sud-est della regione, velature in transito nel resto dell’Italia. Nel pomeriggio da segnalare solo un modesto aumento della nuvolosità sulle Alpi occidentali, dove non si esclude la possibilità di brevi acquazzoni; parzialmente nuvoloso anche tra Calabria e Sicilia orientale, con sviluppo di isolati rovesci o temporali nel Reggino e nell’interno dell’isola.
Temperature ancora ben oltre la norma in quasi tutta l’Italia, ma con valori massimi in contenuta diminuzione lungo il medio e basso Adriatico, in Calabria e in Sicilia. Venti di Maestrale in rinforzo sul medio e basso Adriatico, per lo più deboli salvo rinforzi di brezza altrove. Mari calmi o poco mossi con moto ondoso in aumento verso sera sul medio e basso Adriatico.

Disclaimer

Questo contenuto è proprietà intellettuale della Nous Editore srls, senza tacito consenso ne è vietata ogni riproduzione, totale e parziale di testi e immagini, anche in forma di link

Pubblicità
Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Meteo

Ottobrata sull’Italia: temperatura massima di +29°C a Carbonia

Matteo Ferrandes

Pubblicato

il

Meteo in Italia: ecco le temperature massime registrate giovedì 6 ottobre in alcune località italiane

Continua l’ottobrata sull’Italia, che garantisce tempo stabile e temperature molto miti, soprattutto al Centro-Nord. Le temperature sono inferiori alle medie al Sud a causa di spifferi freddi provenienti dai Balcani. 

Di seguito, le temperature massime registrate oggi, giovedì 6 ottobre, in alcune località italiane: 

  • +29°C a Carbonia, Asuni 
  • +28°C a Roma, Enna, Trapani, Caltagirone, Caserta, Alife, Battipaglia, Nola, Faicchio, Oristano, Iglesias 
  • +27°C a Firenze, Pordenone, Caltanissetta, Benevento, Frattamaggiore, Olbia 
  • +26°C a Palermo, Siracusa, Napoli, Cagliari, Sassari, Alghero, Frosinone, Tivoli, Pisa, Prato, Lucca, Pavia, La Spezia 
  • +25°C a Milano, Monza, Brescia, Mantova, Cremona, Torino, Alessandria, Asti, Udine, Trento, Rovereto, Bressanone, Siena, Arezzo, Empoli, Chieti, Avezzano, Catania, Agrigento, Avellino, Cerignola, Gallipoli, Tuglie, Supersano, Bova, Feroleto della Chiesa, Quartu Sant’Elena 
  • +24°C a Genova, Imperia, Crema, Lodi, Sondrio, Aosta, Vercelli, Verona, Treviso, Rovigo, Bolzano, Vipiteno, Ancona, L’Aquila, Catanzaro, Reggio Calabria, Messina, Salerno, Campobasso, Pisticci, Nuoro 
  • +23°C a Trieste, Padova, Vicenza, Belluno, Bergamo, Como, Lecco, Novara, Ventimiglia, Lecce, Taranto, Cosenza 
  • +22°C a Varese, Biella, Savona, Brunico, Pescara, Crotone 
  • +21°C a Bari, Brindisi, Vieste 
  • +20°C a Vibo Valentia. 

Da Meteoweb.eu

Leggi la notizia

Meteo

Meteo – Anticiclone e clima mite fino a domani. Fine settimana con peggioramento

Marilu Giacalone

Pubblicato

il

LA FASE ANTICICLONICA PROSEGUE CON TEMPO STABILE, TANTO SOLE E TEMPERATURE OLTRE LA NORMA CON LO ZERO TERMICO PROSSIMO AI 4000 METRI. NEL FINE SETTIMANA SI PROFILA UN PEGGIORAMENTO DEL TEMPO
 
La settimana prosegue all’insegna dell’alta pressione, con conseguente stabilità atmosferica, e di una massa d’aria eccezionalmente mite per la stagione che si riflette in temperature sopra le medie stagionali, con punte oltre i 25 gradi e uno zero termico prossimo ai 4000 metri. Le poche nuvole presenti sull’Italia sono per lo più sotto forma di velature e di alcuni locali strati bassi in Val Padana dove nelle ore più “fredde” si forma anche qualche banco di nebbia lungo il Po.
 
Una tendenza all’indebolimento dell’anticiclone sembra possibile nel corso del fine settimana – affermano i meteorologi di Meteo Expert -, quando un fronte in transito sull’Europa centrale lambirà il Nord e una seconda perturbazione (la n.1 del mese) si avvicinerà dal Mediterraneo occidentale verso la Sardegna. La sua parte più attiva dovrebbe far peggiorare il tempo sull’isola e al Nordovest nella giornata di domenica e nel resto del Paese all’inizio della prossima settimana. Si tratta comunque di una tendenza ancora molto incerta, tutta da verificare.
 
 
 
PREVISIONI PER LE PROSSIME ORE
 
Su tutte le regioni tempo stabile e in prevalenza soleggiato. Da segnalare il passaggio di velature al Centro-Sud, più estese dalla sera sul basso versante adriatico. Annuvolamenti di modesta entità, in mattinata, nelle Venezie, un po’ di foschia e locali nebbie a banchi lungo il corso del Po e sul basso Piemonte, in successivo dissolvimento.
Temperature per lo più in lieve aumento e su valori sensibilmente sopra le medie stagionali, con massime per lo più comprese tra 22 e 28 gradi.
Venti moderati orientali nel canale di Sardegna; altrove in prevalenza deboli, con residui rinforzi dai quadranti settentrionali su basso Adriatico, Salento e Ionio.
Mari: mossi i canali di Sardegna e d’Otranto, localmente mossi basso Adriatico e Ionio; calmi o poco mossi tutti gli altri bacini.
 
 
 
PREVISIONI PER DOMANI, VENERDÌ 7 OTTOBRE
 
Tempo stabile e in prevalenza soleggiato. Cielo velato da nubi alte, localmente anche dense, sulle regioni peninsulari. In mattinata banchi di nuvolosità bassa sul Piemonte occidentale e a ridosso dell’Appennino ligure ed emiliano, in successivo diradamento. Nelle prime ore del giorno possibile presenza di nebbia in banchi tra la Romagna e la pianura emiliana.
Temperature senza grandi variazioni. Prosegue il caldo anomalo, con valori diurni generalmente compresi tra 23 e 28 gradi.
Venti generalmente deboli, salvo rinforzi da sudest nel mare e canale di Sardegna e residui rinforzi da nord tra il basso mare Adriatico e l’alto Ionio.
Mari: localmente mossi Ionio e canale di Sardegna; calmi o poco mossi tutti gli altri bacini.
 
 
 
PREVISIONI PER SABATO 8 OTTOBRE
 
Sull’insieme del Paese tempo prevalentemente soleggiato, nonostante banchi nuvolosi ad alta quota sulle regioni centro-meridionali e una tendenza all’aumento della nuvolosità sul Nordovest, nelle Alpi e sulla Sardegna. Nel pomeriggio o la sera sulle Alpi non si possono escludere brevi episodi di pioggia; la sera occasionalmente anche sul Piemonte occidentale e meridionale.
Temperature senza variazioni significative, sensibilmente superiori alla norma in tutte le regioni.
Venti quasi ovunque deboli, salvo locali rinforzi da sudest sui mari attorno alla Sardegna.
Mari in generale calmi o poco mossi.
 

È possibile consultare le previsioni nel dettaglio sul sito www.iconameteo.it
Per chiarimenti e approfondimenti siamo a disposizione al numero 026602181, selezionando il tasto 1 “Produzione TV”.

 
Leggi la notizia

Meteo

Meteo – Le temperature minime in Italia: +1°C di San Pietro Avellana. Ecco quanto a Pantelleria e Lampedusa

Direttore

Pubblicato

il

Meteo, le temperature minime di oggi: +1°C a San Pietro Avellana

Il Meteo in Italia: le temperature minime registrate oggi, 5 ottobre 2022, in alcune località italiane

Oggi tempo soleggiato in gran parte dell’Italia, qualche velatura nella seconda parte della giornata sull’Adriatico e al Sud. Di seguito le temperature minime registrate oggi, 5 ottobre 2022, in alcune località italiane:

  • +1°C a San Pietro Avellana
  • +3°C a Cortina d’Ampezzo, Camigliatello-Monte Curcio
  • +4°C a Cagnano Amiterno
  • +6°C a Bolzano, Avezzano
  • +7°C a L’Aquila
  • +8°C a Belluno
  • +9°C a Cosenza
  • +10°C a Trento
  • +11°C a Chieti, Udine, Arezzo, Ancona
  • +12°C a Treviso, Pordenone, Pistoia, Prato, Latina, Pesaro, Senigallia, Barletta
  • +13°C a Bologna, Firenze, Lodi, Fidenza, Modena, Faenza, Fiumicino, Tivoli, Fano, Pescara
  • +14°C a Pisa, Vicenza, Ferrara, Forlì, Cesena, Rimini, Siena, Frosinone, Bisceglie, Catanzaro
  • +15°C a Roma, Biella, Alessandria, Varese, Padova, Trieste, Imperia, Piacenza, Reggio Emilia, Macerata, Bari, Taranto
  • +16°C a Verona, Milano, Monza, Bergamo, La Spezia, Piombino, Viterbo, Sorrento, Vieste, Lecce, Catania
  • +17°C a Torino, Reggio Calabria, Messina
  • +18°C a Genova, Ponza, Napoli, Brindisi, Crotone
  • +19°C a Civitavecchia, Palermo, Cagliari, Pantelleria
  • +24°C a Lampedusa
Leggi la notizia

Seguici su Facebook!

Cronaca

Cultura

Politica

Meteo

In tendenza

© 2021 Il Giornale di Pantelleria - Un prodotto Noùs Editore Srls | Progettazione sito: Ferrigno Web Agency