Segui i nostri social

Cronaca

Licenziamento collettivo in Sicilia in Dat. A rischio continuità per Pantelleria e Lampedusa: la denuncia di USB

Redazione

Pubblicato

-

6 comandanti e 17 assistenti di volo,  assunti per assicurare continuità territoriale tra Palermo e le isole di Lampedusa e Pantelleria

 

Nota del Sindacato USB

Il 30 marzo 2022 sono trascorsi i termini previsti dalla legge per la procedura di licenziamento collettivo attivata dalla compagnia aerea Dat (Danish Air Transport) verso i propri dipendenti italiani. Si tratta di 23 persone – 6 comandanti e 17 assistenti di volo – assunti per assicurare la continuità territoriale tra Palermo e le isole di Lampedusa e Pantelleria.

Il servizio negli ultimi 4 anni è stato assunto dalla Dat a valle del bando di gara con cui si sono aggiudicati le rotte, operative dal 1° luglio 2018. Questa concessione scadrà il 30 giugno 2022 e quindi il personale sta per affrontare i licenziamenti senza che alcun ammortizzatore sociale sia stato messo in campo.

La comunicazione era stata inviata dalla Dat alle parti sociali l’11 gennaio scorso e a nulla è valso il confronto avviato con il sindacato, perché è costantemente mancata la mediazione della Regione. La stessa era stata coinvolta sin dall’inizio e anche formalmente chiamata ad esperire la seconda parte della procedura.

USB e le organizzazioni sindacali che rappresentano i lavoratori hanno inviato una serie di lettere all’assessore al Lavoro Antonio Schiavone, con la richiesta di immediata convocazione per una mediazione sulla vicenda. Tali richieste sono cadute nel vuoto di un silenzio agghiacciante da parte dell’istituzione regionale.

USB ed i lavoratori sono sbalorditi ed intendono denunciare il rischio imminente di licenziamenti che cadono nel totale disinteresse di tutti. All’azienda chiediamo di proseguire un confronto per trovare i paracadute applicabili a partire dalla cassa integrazione per cessazione dell’attività.

Cronaca

VALDERICE: RUBA AI DISTRIBUTORI AUTOMATICI E MINACCIA IL TITOLARE. ARRESTATO

Redazione

Pubblicato

il

I Carabinieri della Sezione Radiomobile della Compagnia di Trapani hanno arrestato un
pregiudicato 30enne, di nazionalità tunisina, per il reato di rapina.
L’uomo, a mezzo di un oggetto contundente, avrebbe danneggiato dei distributori
automatici istallati nel comune di Valderice asportando delle bevande contenute all’interno.
Sarebbe stato proprio il titolare dei distributori ad accorgersi, dalle telecamere istallate, di
quanto stava accadendo precipitandosi sul posto e trovando ancora il tunisino che alla sua
vistalo minacciava con una chiave (solitamente utilizzata per sostituire la ruota). L’uomo
allertava così i Carabinieri che, giunti immediatamente sul posto, rintracciavano il 30enne
a poca distanza dal luogo del furto ancora in possesso delle bevande poco prima
asportate dai distributori.
Tratto in arresto, dopo il rito direttissimo, è stato sottoposto alla misura dell’obbligo di
dimora nel comune di Valderice con il divieto di allontanarsi da casa durante le ore
notturne.

Leggi la notizia

News

Pantelleria – ASP Trapani, visita del comm. straordinario Ferdinando Croce all’Ospedale Nagar

Direttore

Pubblicato

il

A #Pantelleria la prima visita ufficiale in un presidio ospedaliero da parte del commissario straordinario dell’Asp di Trapani Ferdinando Croce .
Obiettivo di Croce, è quello di fare una ricognizione di tutti gli ospedali aziendali, al fine di conoscerne il potenziale e inquadrare i margini operativi per ottimizzare l’offerta sanitaria sul territorio.


“L’ospedale di Pantelleria – ha sottolineato Croce – rappresenta una realtà con potenzialità notevoli in cui peraltro pare già a un rilevante stato di avanzamento la cosiddetta integrazione ospedale/territorio.
“Per questo – prosegue Croce – è necessario favorire con ogni possibile sforzo tutte le condizioni volte a realizzare un modello in cui il malato sia costantemente al centro del percorso di cure in una più ampia ottica di riqualificazione della presa in carico del paziente”.
Nel corso della visita, Croce ha incontrato i medici e il personale sanitario del presidio ospedaliero e del distretto. Al centro dei numerosi colloqui intrattenuti, soprattutto la valutazione sulla necessità di implementare la dotazione organica, a cui si auspica di provvedere mediante l’attuazione della recente disposizione della legge regionale di stabilità in materia di incentivi contrattuali per i professionisti che operano nelle aree disagiate.
Il commissario straordinario, accompagnato dal direttore del distretto, Luca Fazio, e dalla referente della direzione sanitaria dell’ospedale “B. Nagar”, Rosa Maria Di Piazza, ha visitato i reparti presso cui ha raccolto le esigenze e recepito le istanze di medici e paramedici.
Apprezzamento ha espresso Croce nei confronti di quanti operano quotidianamente con competenza e professionalità nell’assistenza dei pazienti.

Il commissario straordinario ha infine incontrato il sindaco di Pantelleria Fabrizio D’Ancona e il presidente del consiglio comunale, Giuseppe Spata, per l’acquisizione dei suggerimenti provenienti dalla comunità locale e il commissario del Parco nazionale di Pantelleria, Italo Cucci.

 
 

 
 

 
 

 

Leggi la notizia

Ambiente

Pantelleria, innesto a tavolino e sovrainnesto della vite, continuano i laboratori del Parco

Redazione

Pubblicato

il

“𝐋’𝐢𝐧𝐧𝐞𝐬𝐭𝐨 𝐚 𝐭𝐚𝐯𝐨𝐥𝐢𝐧𝐨 𝐞 𝐢𝐥 𝐬𝐨𝐯𝐫𝐚𝐢𝐧𝐧𝐞𝐬𝐭𝐨 𝐝𝐞𝐥𝐥𝐚 𝐯𝐢𝐭𝐞. 𝐒𝐜𝐨𝐧𝐜𝐚𝐭𝐮𝐫𝐚 𝐝𝐞𝐥𝐥𝐚 𝐯𝐢𝐭𝐞 𝐚𝐝 𝐚𝐥𝐛𝐞𝐫𝐞𝐥𝐥𝐨” è il tema del laboratorio che si è svolto questa mattina nello splendido scenario di Bugéber, nell’ambito del progetto per la valorizzazione e la diffusione dei saperi legati alla pratica agricola della vite ad alberello, patrimonio UNESCO, promosso dall’Ente Parco Nazionale Isola di Pantelleria e il Comune di Pantelleria, in collaborazione con #EBAT (Ente Bilaterale Agricolo Territoriale della provincia di Trapani), nell’ambito del finanziamento del Ministero della Cultura per l’ Individuazione degli interventi a favore degli elementi italiani iscritti nella “Lista prevista dalla Convenzione UNESCO per la salvaguardia del patrimonio culturale e immateriale”.
Esperti a confronto con le nuove generazioni di agricoltori per tramandare tecniche e tradizioni del territorio attraverso nozioni ma soprattutto dimostrazioni pratiche, un’occasione imperdibile per valorizzare e prendersi cura dell’agricoltura, patrimonio identitario di Pantelleria. Docenti: l’enologo Antonio D’Aietti; e il sig. Antonio Giuseppe Ferrandes.
Gli appuntamenti continuano con un incontro ad ingresso libero in programma questo pomeriggio alle ore 18.00 presso l’aula consiliare del Comune di Pantelleria con il Workshop: “Innesto dello Zibibbo di Pantelleria: la tutela del germoplasma autoctono” – a cura del prof. Antonio Motisi.

Leggi la notizia

Seguici su Facebook!

Cronaca

Cultura

Politica

Meteo

In tendenza