Segui i nostri social

Regione Siciliana

La Sicilia resta in zona gialla

Avatar

Pubblicato

il

Saltata la data del 4, sarà confermato l’11 ottobre per entrare in zona bianca? 

Lo ha deciso la cabina di regia dell’ISS che ha analizzato i parametri siciliani fino al 23 settembre. Gli esperti hanno preso atto che gli indicatori ospedalieri sono sotto le soglie critiche al 23 settembre ma per il passaggio in zona bianca serve attendere ancora una settimana.

Contro le previsioni dunque la Sicilia deve attendere ancora per passare nella fascia con meno restrizioni. La Regione aveva chiesto di anticipare questo passaggio che potrebbe arrivare con due giorni di anticipo “salvando” così almeno il prossimo fine settimana. Il ministro Roberto Speranza dovrebbe essere firmare l’ordinanza venerdì prossimo e potrebbe essere già in vigore da sabato, anziché dal lunedì successivo come avviene normalmente.

Come riporta l’ultimo monitoraggio settimanale appena approvato, l’Isola è al 7,5 per cento di occupazione dei posti letto di Terapia intensiva da parte dei pazienti Covid-19 e al 12,9 per cento per i reparti di area medica. Le soglie da non superare per stare in zona bianca sono rispettivamente 15 e 10 per cento.

L’incidenza settimanale è scesa da 109 casi su centomila abitanti a 79 su centomila nell’ultima settimana, ancora al di sopra della soglia dei 50 casi settimanali su 100 mila che rappresenta il terzo criterio per decidere l’attribuzione dei colori.

Disclaimer

Questo contenuto è proprietà intellettuale della Nous Editore srls, senza tacito consenso ne' è vietata ogni riproduzione, totale e parziale di testi e immagini, anche in forma di link

Elezioni

Musumeci in convention a Catania. M. Silvia (DB-Pantelleria): “lungo percorso verso il cambiamento”

Avatar

Pubblicato

il

Nota

Impressionante bagno di folla.

Il racconto emozionante di un percorso lungo quattro anni che ha segnato il passo verso il cambiamento. La ricerca della normalità che rappresenta, di suo, il vero successo dell’azione del governo Musumeci, nonostante la pandemia, nonostante corvi e sciacalli, nonostante i tanti ostacoli da rimuovere lungo un cammino irto e complesso.

Tanto è stato fatto e tanto dev’essere ancora realizzato. Il cambiamento culturale, se pur a piccoli passi, oramai è inarrestabile, un compito gravoso che il nostro presidente si è caricato sulle sue spalle, che va oltre il suo compito di amministratore.

Andiamo avanti a testa alta e con determinazione, la strada è segnata.

Michela Silvia Coordinatrice DB

Leggi la notizia

Regione Siciliana

Sicilia – Apicoltura, da oggi il bando, anche per piccoli apicoltori

Avatar

Pubblicato

il

Pronto il bando regionale per migliorare la produzione e la commercializzazione del miele per la campagna 2021/2022. Domani la pubblicazione on line del bando che prevede una dotazione finanziaria di 877.618 euro assegnati dal MiPAAFT alla Regione Siciliana e ripartiti fra diverse azioni e sotto azioni. Il bando sostiene l’apicoltura con interventi sostanziali per mitigare il severo abbassamento del quantitativo di miele prodotto a causa del cambiamento climatico, della pandemia e non ultimo degli incendi che la scorsa estate hanno devastato interi pascoli con l’obiettivo di incrementare i propri livelli produttivi e migliorare la qualità dei propri prodotti. «Per venire incontro anche ai piccoli apicoltori siciliani il bando è aperto anche ai possessori di un numero minimo di 30 alveari censiti e non più 50 – sottolinea l’assessore regionale dell’Agricoltura e sviluppo rurale, Toni Scilla – Il governo Musumeci corre in aiuto delle aziende del settore apicolo – aggiunge – un patrimonio da custodire e salvaguardare, prevedendo un aumento di quota di carburante agevolato per il nomadismo apistico e la movimentazione delle arnie». Possono accedere ai benefici gli apicoltori imprenditori apistici, apicoltori professionisti, associazioni, enti di ricerca, organizzazioni, unioni di produttori, consorzi del settore apicolo che operino e abbiano sede legale in Sicilia. I contributi alla spesa saranno destinati a progetti che devono prevedere azioni di assistenza tecnica agli apicoltori e alle organizzazione di apicoltori, quali corsi di formazione e aggiornamento, seminari e convegni; lotta contro gli aggressori e le malattie dell’alveare, in particolare la varroasi, malattia che colpisce le colonie di api infestate da un parassita; razionalizzazione della transumanza; provvedimenti a sostegno dei laboratori di analisi qualitative dei prodotti dell’apicoltura e misure di sostegno per il ripopolamento del patrimonio apistico per l’acquisto di sciami ed api regine. Il bando prevede, fra l’altro, il contributo al 100 per cento ad associazioni di apicoltori, enti e centri di ricerca per spese relative a collaborazione con organismi specializzati per la realizzazione di programmi di ricerca applicata nei settori dell’apicoltura e dei prodotti dell’apicoltura oltre che ricerche finalizzate alla lotta alle malattie degli alveari. Le istanze dovranno essere presentate a partire dalla data di pubblicazione sul sito web dell’assessorato regionale Agricoltura.

Leggi la notizia

Regione Siciliana

Al via i benefici per le Isole. Il Senato riconosce in Costituzione lo svantaggio dell’insularità

Avatar

Pubblicato

il

*IL SENATO DA IL VIA AI BENEFICI PREVISTI PER LE ISOLE.*

*L’INSULARITA’, GRAZIE A NELLO MUSUMECI, INIZIA A PRENDERE CORPO E AD AVERE LA DOVUTA CONCRETEZZA.*

Il Senato ha finalmente introdotto in Costituzione il riconoscimento del grave e permanente svantaggio naturale derivante dall’insularità.

Si tratta di un traguardo storico atteso da decenni per la Sicilia e per i siciliani, così come per la Sardegna e per tutte le isole italiane. L’obbiettivo è stato centrato – come ha riferito il Presidente MUSUMECI – anche grazie a una “battaglia” condotta congiuntamente e alacremente dalle due grandi isole “sorelle”.

Saranno richiesti ulteriori passaggi, come previsto per espressa disposizione di legge, prima che il provvedimento venga alla luce.

I costi che i siciliani sostengono per vivere in un’isola sono ingenti e nessuno può metterlo in discussione.

E’ del tutto evidente la disparità di trattamento che c’è fra siciliani e abitanti di altre regioni della penisola.

La caparbia del Governatore e il suo alto senso istituzionale hanno spinto i rappresentanti del popolo a muoversi per dare a chi ne ha diritto le prime risposte certe e attendibili.

Quanto successo è il frutto dell’ennesima vittoria portata a termine dal Presidente, Nello MUSUMECI, che continua a dare dimostrazione di responsabilità e fermezza amministrativa.

Leggi la notizia

Seguici su Facebook!

Cronaca

Cultura

Politica

Meteo

In tendenza

© 2021 Il Giornale di Pantelleria - Un prodotto Noùs Editore Srls | Progettazione sito: Ferrigno Web Agency