Segui i nostri social

Turismo

Il caldo spinge 15,6 milioni in vacanza a luglio, primo esodo

Direttore

Pubblicato

-

Le vacanze 2023 registrano una netta preferenza per le mete nazionali
di Filomena Fotia dal Meteoweb.eu
 
 
Il caldo record nelle città roventi spinge le ultime partenze di luglio e fa salire a 15,6 milioni gli italiani in vacanza durante il mese, con un aumento dell’1% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno, nonostante il caro prezzi, E’ quanto emerge dall’analisi Coldiretti/Ixe’ per il primo weekend di esodo da bollino rosso sulle strade delle ferie estive che entrano nel vivo mentre la Penisola resta nella morsa dell’afa, con la colonnina di mercurio anche oltre i 40 gradi. Temperature che richiedono attenzione anche per i circa 2,8 milioni di italiani che hanno scelto di partire in vacanza a luglio con cani e gatti ma anche uccelli conigli, tartarughe e pesci, grazie ad una accresciuta cultura dell’ospitalità “pet friendly” lungo tutta la Penisola.  Ovunque si decida di passare la vacanza, la prima regola per garantire il benessere dei propri amici animali – sottolinea la Coldiretti – è di avere sempre a disposizione, anche in viaggio, una adeguata scorta di acqua per sopportare le alte temperature e di fare attenzione a garantire ombra e aria durante le soste.

  
 
 
 
Le vacanze 2023 registrano una netta preferenza per le mete nazionali – continua la Coldiretti – spinta da una maggiore prossimità ai luoghi di residenza, dal desiderio di riscoprire le bellezze d’Italia o dalla voglia di ritornare in posti già conosciuti dove ci si è trovati bene negli anni precedenti e si è più tranquilli rispetto ad ambiente, servizi e persone. Ma – spiega Coldiretti – c’è anche una quota del 29% di italiani, quasi 1 su 3 tra coloro che viaggiano, che ha deciso di trascorrere una vacanza all’estero. Se a fare la parte del leone per il 72% dei viaggiatori è il mare, particolarmente apprezzate, oltre alle città d’arte dove a pesare è il grande caldo, sono anche le scelte alternative per conoscere – continua Coldiretti – una Italia cosiddetta “minore” dai parchi alla campagna, dalla montagna fino ai piccoli borghi che fanno da traino al turismo enogastronomico.

Molto gettonati…

Molto gettonati secondo Terranostra Campagna Amica i 25mila agriturismi presenti in Italia spinti dalla ricerca di refrigerio e un turismo più sostenibile che ha portato le strutture ad incrementare anche l’offerta di attività con servizi innovativi per sportivi, nostalgici, curiosi e ambientalisti, oltre ad attività culturali come la visita di percorsi archeologici o naturalistici o wellness. Per chi ama la vacanza all’aria aperta come i camperisti, gli agriturismi italiani mettono inoltre a disposizione – precisala Coldiretti – circa 12mila piazzole attrezzate di sosta ma anche spazi per picnic, camper, tende e roulotte per rispettare le esigenze di indipendenza di chi ama prepararsi da mangiare in piena autonomia ricorrendo eventualmente solo all’acquisto dei prodotti aziendali. Indipendentemente dalla destinazione, nell’estate 2023 – rivela Coldiretti – il cibo è la voce più importante del budget della vacanza in Italia con un terzo della spesa turistica destinato alla tavola per un totale stimato di 15 miliardi che supera quella per l’alloggio, trainata dalla voglia di convivialità.

“L’Italia è il solo Paese al mondo che può contare primati nella qualità, nella sostenibilità ambientale e nella sicurezza della propria produzione agroalimentare che peraltro ha contribuito a mantenere nel tempo un territorio con paesaggi di una bellezza unica“, ha affermato il presidente della Coldiretti Ettore Prandini nel sottolineare che “l’alimentazione resta il motore trainante della vacanza Made in Italy“.

 

Marina Cozzo è nata a Latina il 27 maggio 1967, per ovvietà logistico/sanitarie, da genitori provenienti da Pantelleria, contrada Khamma. Nel 2007 inizia il suo percorso di pubblicista presso la testata giornalistica cartacea L'Apriliano - direttore Adriano Panzironi, redattore Stefano Mengozzi. Nel 2014 le viene proposto di curarsi di Aprilia per Il Corriere della Città – direttore Maria Corrao, testata online e intraprende una collaborazione anche con Essere Donna Magazine – direttore Alga Madia. Il 27 gennaio 2017 l'iscrizione al Consiglio dell'Ordine dei Giornalisti nel Lazio. Ma il sangue isolano audace ed energico caratterizza ogni sua iniziativa la induce nel 2018 ad aprire Il Giornale di Pantelleria.

Pubblicità
Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Turismo

Codici: crociera da dimenticare con Costa Firenze, class action in Tribunale per rimborso e risarcimento

Redazione

Pubblicato

il

Codici: crociera da dimenticare con Costa Firenze, class action in Tribunale per rimborso e risarcimento

 

È stata depositata in Tribunale la nuova class action promossa dall’associazione Codici nei confronti di Costa Crociere. Questa volta l’azione legale riguarda la crociera con Costa Firenze partita da Kiel il 4 agosto 2023.

 

“La vacanza tra i fiordi norvegesi ha regalato ai viaggiatori più disagi che panorami suggestivi – dichiara Ivano Giacomelli, Segretario Nazionale di Codici –, perché si sono registrati diversi problemi. La criticità principale ha riguardato il cambio dell’itinerario. A causa del maltempo, alcune tappe sono state cancellate e sostituite con altre di minore interesse. Bisogna capire se le condizioni meteo erano note prima della partenza, perché, in questo caso, la compagnia avrebbe dovuto informare in anticipo i crocieristi del cambio di programma, così da permettergli di scegliere se imbarcarsi lo stesso oppure rinunciare ad una vacanza di fatto sensibilmente peggiorata. Altra questione è quella dello smarrimento dei bagagli di circa 200 passeggeri. Alcuni sono riusciti a recuperarli durante la crociera, altri no e non è un disagio indifferente per chi non ha potuto indossare i vestiti che aveva messo in valigia per le escursioni tra i fiordi. Alla luce di quanto accaduto riteniamo che i crocieristi debbano essere rimborsati e risarciti. Ed è quello che chiediamo con la class action”.

 

I viaggiatori che si trovavano a bordo della Costa Firenze partita da Kiel il 4 agosto 2023 interessati a richiedere rimborso e risarcimento possono rivolgersi all’associazione Codici telefonando al numero 065571996 oppure scrivendo all’indirizzo e-mail segreteria.sportello@codici.org.

Leggi la notizia

Spettacolo

Pantelleria – The Island Fuze Tea, grande successo per il Galeone Adriana e gli chef Bottacin e Matina. Progetti per 2025

Direttore

Pubblicato

il

Grande successo per il Galeone Adriana, attrattiva in The Island Fuze Tea, terminato oggi a Pantelleria

Ha avuto un grande successo a livello internazionale il The Island Fuze Tea,il festival organizzato dal 30 maggio al 2 giugno 2024, per portare a Pantelleria  una parentesi esperienziale ai suoi ospiti, con  giornate uniche tra natura, musica e attività alla scoperta dell’isola.


Tra gli attori che hanno contribuito a rendere indimenticabile l’evento The Island Fuze Tea, sicuramente Andrea Bottacin di Pantelleria e Salvatore Matina di Lampedusa, che, in compagnia del pappagallo Gennarino, hanno accolto a bordo del Galeone Adriana turisti da ogni parte del mondo.

The Island Fuze Tea è stata una grande esperienza, anche per gli stessi chef, che con l’occasione hanno sperimentato una ristorazione particolare e di sicuro divertimento.

Bottacin, in particolare, ci ha raccontato di essere rimasto molto soddisfatto e di avere già progetti per la prossima edizione del festival, sempre a bordo del Galeone Adriana. 
Questo si è prestato perfettamente al progetto di realizzazione di una cucina con prodotti tipici ma innovazione nelle loro combinazioni, come per esempio un piatto diventato un cult in questa occasione.

La ricetta cult di questo festival The Island FUze Tea sul Galeone Adriana

Si tratta di una ricetta del patron della Fishingacademy&cuisine, realizzato con un carpaccio di tonno rosso al gin crumble al limone, affumicato a freddo con legno di melo.

Il Galeone Adriana, con il compagno di viaggio di Bottaccin, Salvatore Matina ripartirà alla volta della loro Lampedusa, domani in mattinata.

Leggi la notizia

Economia

Pantelleria, aeroporto ancora senza bar. ENAC cerca gestore

Redazione

Pubblicato

il

Ancora irrisolta la questione della gestione del bar presso l’aeroporto Italo D’Amico di Pantelleria, di pertinenza dell’ente ENAC.
L’unica area atta al ristoro dei viaggiatori e dei lavoratori, presso l’aerostazione, non trova a tutt’oggi,  31 di maggio 2024, ancora chi possa gestirla, rimanendo vacante un importante servizio.
Il problema è molto caldo sull’isola ed era già stato sollecitato dai nostri amministratori lo scorso 21 maggio 2024, dinanzi al Ministro dei Trasporti e Infrastrutture Matteo Salvini, come ricordiamo nell’articolo a piè di pagina.

Così l’avviso del Comune di Pantelleria 

AVVISO RACCOLTA MANIFESTAZIONI DI INTERESSE ENAC PER L’AREA RISTORO DELL’AEROPORTO DI PANTELLERIA. SODDISFAZIONE DEL SINDACO D’ANCONA E DELL’ASSESSORE TREMARCO

Il Comune di Pantelleria accoglie con favore la pubblicazione dell’avviso ENAC per la raccolta di manifestazioni di interesse riguardante l’affidamento in subconcessione degli spazi destinati all’area di ristoro all’interno dell’aerostazione di Pantelleria. Dieci giorni fa, il Sindaco Fabrizio D’Ancona, accompagnato dall’Assessore ai Trasporti, Federico Tremarco, si era recato a Roma per incontrare il Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Matteo Salvini.

L’incontro ha avuto come focus principale le criticità aeroportuali dell’isola in vista della stagione estiva, con particolare attenzione alla chiusura del bar situato all’interno dell’aeroporto.

Dichiarazioni del Sindaco D’Ancona

“Siamo molto soddisfatti della risposta tempestiva da parte dell’ENAC” ha dichiarato il Sindaco Fabrizio D’Ancona. “La riapertura dell’area ristoro è fondamentale per garantire un’accoglienza adeguata ai turisti e ai residenti che utilizzano l’aeroporto, soprattutto durante i mesi estivi quando il flusso di passeggeri aumenta significativamente.

L’avviso ENAC per la raccolta di manifestazioni di interesse relativa all’affidamento degli spazi destinati all’area di ristoro all’interno dell’aerostazione di Pantelleria rappresenta un primo passo importante verso la riqualificazione dei servizi aeroportuali.”

Dichiarazioni Assessore Tremarco

Anche l’Assessore ai Trasporti, Federico Tremarco commenta: “Siamo fiduciosi che con la collaborazione tra le istituzioni locali e nazionali, riusciremo a migliorare l’esperienza dei viaggiatori e a sostenere l’economia locale attraverso il rilancio del turismo.”

Per ulteriori dettagli sull’avviso pubblicato dall’ENAC, è possibile consultare il sito ufficiale dell’ente, dove verranno a breve fornite tutte le informazioni necessarie per partecipare alla manifestazione di interesse.

https://www.enac.gov.it/elenco-procedure-di-gara/elenco-procedure-di-gara-enac-servizi/elenco- procedure-di-gara-enac-servizi/avviso-per-la-raccolta-di-manifestazione-di-interesse-per- laffidamento-in-subconcessione-di-spazi

Pantelleria, 31 maggio 2024

Pantelleria-Roma – Trasporti, Criticità in aeroporto, bar compreso Ministro Salvini accoglie istanze del Sindaco D’Ancona e Assessore Tremarco

In copertina foto di repertorio del giornale

Leggi la notizia

Seguici su Facebook!

Cronaca

Cultura

Politica

Meteo

In tendenza