Segui i nostri social

Cultura

Egadi-Scuola, Ok alla DAD per condizioni meteo-marina avverse. Lagalla accoglie la richiesta del Comune

Redazione

Pubblicato

il

 

 

Nota del Comune di Favignana

𝐀𝐩𝐩𝐥𝐢𝐜𝐚𝐳𝐢𝐨𝐧𝐞 𝐝𝐞𝐥𝐥𝐚 𝐝𝐚𝐝 𝐢𝐧 𝐜𝐚𝐬𝐨 𝐝𝐢 𝐜𝐨𝐧𝐝𝐢𝐳𝐢𝐨𝐧𝐢 𝐦𝐞𝐭𝐞𝐨-𝐦𝐚𝐫𝐢𝐧𝐞 𝐚𝐯𝐯𝐞𝐫𝐬𝐞 𝐩𝐞𝐫 𝐠𝐥𝐢 𝐬𝐭𝐮𝐝𝐞𝐧𝐭𝐢 𝐝𝐞𝐥𝐥𝐞 𝐄𝐠𝐚𝐝𝐢. 𝐋’𝐚𝐬𝐬𝐞𝐬𝐬𝐨𝐫𝐞 𝐫𝐞𝐠𝐢𝐨𝐧𝐚𝐥𝐞 𝐋𝐚𝐠𝐚𝐥𝐥𝐚 𝐚𝐜𝐜𝐨𝐠𝐥𝐢𝐞 𝐥𝐚 𝐫𝐢𝐜𝐡𝐢𝐞𝐬𝐭𝐚 𝐝𝐞𝐥𝐥’𝐚𝐦𝐦𝐢𝐧𝐢𝐬𝐭𝐫𝐚𝐳𝐢𝐨𝐧𝐞 𝐜𝐨𝐦𝐮𝐧𝐚𝐥𝐞. 🔷 L’assessorato regionale dell’Istruzione e della Formazione Professionale ha accolto la richiesta avanzata dall’amministrazione comunale di applicazione della #dad in caso di condizioni meteo-marine che impediscano agli studenti residenti nelle isole di Favignana, Levanzo e Marettimo di raggiungere la città di #Trapani, dove frequentano le scuole secondarie di secondo grado. ✍️ Richiesta avanzata tramite una lettera inviata all’assessore Roberto Lagalla e alla dirigente dell’Ufficio scolastico regionale in Provincia di Trapani, Tiziana Catenazzo, dall’assessora all’Istruzione Dafne Borgia lo scorso 13 dicembre. ▷ «𝑅𝑖𝑛𝑔𝑟𝑎𝑧𝑖𝑎𝑚𝑜 𝑙’𝑎𝑠𝑠𝑒𝑠𝑠𝑜𝑟𝑒 𝐿𝑎𝑔𝑎𝑙𝑙𝑎 𝑝𝑒𝑟 𝑎𝑣𝑒𝑟 𝑎𝑐𝑐𝑜𝑙𝑡𝑜 𝑙𝑎 𝑛𝑜𝑠𝑡𝑟𝑎 𝑟𝑖𝑐ℎ𝑖𝑒𝑠𝑡𝑎. 𝐿’𝑖𝑛𝑠𝑢𝑙𝑎𝑟𝑖𝑡𝑎̀ 𝑛𝑜𝑛 𝑝𝑢𝑜̀ 𝑒𝑠𝑠𝑒𝑟𝑒 𝑢𝑛 𝑓𝑎𝑡𝑡𝑜𝑟𝑒 𝑑𝑖 𝑝𝑒𝑛𝑎𝑙𝑖𝑧𝑧𝑎𝑧𝑖𝑜𝑛𝑒 𝑒 𝑑𝑖 𝑖𝑚𝑝𝑒𝑑𝑖𝑚𝑒𝑛𝑡𝑜 𝑑𝑒𝑙 𝑑𝑖𝑟𝑖𝑡𝑡𝑜 𝑎𝑙𝑙𝑜 𝑠𝑡𝑢𝑑𝑖𝑜 𝑑𝑒𝑙𝑙𝑒 𝑛𝑜𝑠𝑡𝑟𝑒 𝑟𝑎𝑔𝑎𝑧𝑧𝑒 𝑒 𝑑𝑒𝑖 𝑛𝑜𝑠𝑡𝑟𝑖 𝑟𝑎𝑔𝑎𝑧𝑧𝑖 𝑐ℎ𝑒 𝑑𝑒𝑣𝑜𝑛𝑜 𝑛𝑒𝑐𝑒𝑠𝑠𝑎𝑟𝑖𝑎𝑚𝑒𝑛𝑡𝑒 𝑟𝑎𝑔𝑔𝑖𝑢𝑛𝑔𝑒𝑟𝑒 𝑇𝑟𝑎𝑝𝑎𝑛𝑖 𝑝𝑒𝑟 𝑎𝑛𝑑𝑎𝑟𝑒 𝑎 𝑠𝑐𝑢𝑜𝑙𝑎 – ha dichiarato il sindaco del Comune di Favignana-Isole Egadi Francesco Forgione – 𝐼𝑙 𝑑𝑖𝑟𝑖𝑡𝑡𝑜 𝑎𝑙𝑙𝑎 𝑐𝑢𝑙𝑡𝑢𝑟𝑎 𝑒 𝑎𝑙 𝑠𝑎𝑝𝑒𝑟𝑒 𝑑𝑒𝑖 𝑛𝑜𝑠𝑡𝑟𝑖 𝑔𝑖𝑜𝑣𝑎𝑛𝑖 𝑑𝑒𝑣𝑒 𝑒𝑠𝑠𝑒𝑟𝑒 𝑔𝑎𝑟𝑎𝑛𝑡𝑖𝑡𝑜 𝑖𝑛 𝑡𝑢𝑡𝑡𝑒 𝑙𝑒 𝑓𝑜𝑟𝑚𝑒, 𝑎𝑛𝑐ℎ𝑒 𝑎𝑡𝑡𝑟𝑎𝑣𝑒𝑟𝑠𝑜 𝑠𝑡𝑟𝑢𝑚𝑒𝑛𝑡𝑖 𝑐𝑜𝑚𝑒 𝑙𝑎 𝑑𝑎𝑑 𝑐ℎ𝑒 𝑝𝑜𝑠𝑠𝑜𝑛𝑜 𝑒 𝑑𝑒𝑣𝑜𝑛𝑜 𝑖𝑛𝑡𝑒𝑟𝑣𝑒𝑛𝑖𝑟𝑒 𝑞𝑢𝑎𝑛𝑑𝑜 𝑙𝑒 𝑐𝑜𝑛𝑑𝑖𝑧𝑖𝑜𝑛𝑖 𝑚𝑒𝑡𝑒𝑜-𝑚𝑎𝑟𝑖𝑛𝑒 𝑖𝑚𝑝𝑒𝑑𝑖𝑠𝑐𝑜𝑛𝑜 𝑖𝑙 𝑟𝑎𝑔𝑔𝑖𝑢𝑛𝑔𝑖𝑚𝑒𝑛𝑡𝑜 𝑑𝑒𝑖 𝑙𝑜𝑟𝑜 𝑖𝑠𝑡𝑖𝑡𝑢𝑡𝑖. 𝑈𝑛𝑎 𝑏𝑢𝑜𝑛𝑎 𝑐𝑜𝑠𝑎 𝑐ℎ𝑒 𝑙𝑎 𝑅𝑒𝑔𝑖𝑜𝑛𝑒 𝑎𝑏𝑏𝑖𝑎 𝑐𝑜𝑙𝑡𝑜 𝑖𝑙 𝑝𝑟𝑜𝑏𝑙𝑒𝑚𝑎 𝑐ℎ𝑒 𝑛𝑜𝑖, 𝑐𝑜𝑚𝑒 𝑎𝑚𝑚𝑖𝑛𝑖𝑠𝑡𝑟𝑎𝑧𝑖𝑜𝑛𝑒, 𝑎𝑏𝑏𝑖𝑎𝑚𝑜 𝑝𝑜𝑠𝑡𝑜». 🔸 L’assessore regionale Lagalla ha anche dato piena disponibilità ad un incontro dedicato al diritto allo studio nelle isole minori

Disclaimer

Questo contenuto è proprietà intellettuale della Nous Editore srls, senza tacito consenso ne è vietata ogni riproduzione, totale e parziale di testi e immagini, anche in forma di link

Pubblicità
Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Spettacolo

Luigi Strangi in concerto anche a Catania. Il vincitore di Amici annuncia le date estive del tour

Redazione

Pubblicato

il

LUIGI STRANGIS, vincitore di Amici 2021, annuncia le prime date estive del TOUR 2022. Il tour, in partenza il 17 agosto, sarà l’occasione per ascoltare dal vivo i brani tratti dal suo primo lavoro discografico “STRANGIS” (pubblicato su etichetta 21co e distribuito da Artist First) che ha debuttato al primo posto della classifica italiana.

 

Gli show, prodotti e distribuiti da Vivo Concerti, si terranno mercoledì 17 agosto a Porto Recanati (MC) all’Arena Beniamino Gigli, venerdì 19 agosto a Lecce al Palalive, sabato 27 agosto a Zafferana Etnea (CT) all’Anfiteatro Falcone Borsellino e sabato 3 settembre a Ortona (CH) all’Italian Style Festival in Piazza San Tommaso.

 

Cantautore e polistrumentista, Luigi ha iniziato a suonare la chitarra a 6 anni. Oggi, a 21, oltre alla chitarra suona il pianoforte, la batteria, le percussioni e il contrabbasso. Proprio grazie alla sua esperienza come polistrumentista a 15 anni inizia ad autoprodurre i suoi pezzi.

A settembre 2021 presenta ad Amici l’inedito “Vivo”, brano che gli regala l’ingresso al programma.

A “vivo” seguono i brani “Muro”, “Partirò da zero”, “Tondo” e in ultimo “Tienimi stanotte”. Durante le puntate serali del programma Luigi ha interpretato più volte cover di successo mettendosi alla prova come musicista ed arrangiatore.

I biglietti per le date saranno disponibili a partire da venerdì 1 luglio alle ore 11.00  e nei punti vendita autorizzati da mercoledì 6 luglio alle ore 10:00.

 

CALENDARIO DATE:

Mercoledì 17 Agosto 2022 | Porto Recanati (MC) @Arena Beniamino Gigli

Venerdì 19 Agosto 2022 |  Lecce @Palalive

Sabato 27 Agosto 2022 | Zafferana Etnea (CT) @Anfiteatro Falcone Borsellino

Sabato 3 Settembre 2022 | Ortona (CH) @Italian Style Festival – Piazza San Tommaso

L’organizzatore declina ogni responsabilità in caso di acquisto di biglietti fuori dai circuiti di biglietteria autorizzati non presenti nei nostri comunicati ufficiali.

Leggi la notizia

Cultura

L’Orchestra Sinfonica Siciliana inaugura la 74a stagione lirica dell’Ente Luglio Musicale Trapanese

Redazione

Pubblicato

il

La stagione estiva del Luglio Musicale Trapanese prende il via l’1 luglio, alle ore 21.00, al Teatro open air Giuseppe Di Stefano, alla Villa Margherita a Trapani con l’Orchestra Sinfonica Siciliana. Destini è il titolo del concerto lirico sinfonico concepito dalla direttrice artistica della Foss, Gianna Fratta, ispirato da La Forza del destino di Giuseppe Verdi che aprirà il concerto. Sarà proposta la Sinfonia e la scena e romanze Oh, tu che in seno agli angeli e Pace, pace mio Dio!. L’Orchestra Sinfonica Siciliana sarà diretta da Matteo Beltrami. A interpretare i due ruoli de La forza del destino il soprano Marta Mari e il tenore Angelo Villari. In chiusura una delle sinfonie più note di Ludwig van Beethoven, la Sinfonia n. 7 in la maggiore op. 92. Un concerto di innovazione e tradizione, una coproduzione tra due importanti realtà musicali siciliane. La Fondazione Orchestra Sinfonica Siciliana porterà il suo talento, i suoi artisti e la sua capacità divulgativa. La città di Trapani e il Luglio Musicale Trapanese restituiranno all’orchestra il senso di un’esperienza. Sarà un momento di arricchimento e crescita culturale.

BIGLIETTI

I biglietti sono acquistabili presso il botteghino dell’Ente Luglio Musicale Trapanese, sito in Viale Regina Margherita 1, a Trapani (all’interno della Villa Margherita), dal lunedì al venerdì dalle ore 8.30 alle ore 14.00, lunedì e giovedì dalle ore 14.30 alle ore 18.30, sabato dalle ore 8.30 alle ore 12.00, sul sito www.lugliomusicale.it oppure presso la sede dell’evento a partire da un’ora prima dell’inizio dello spettacolo.

Leggi la notizia

Ambiente

L’asino di Pantelleria diventa educatore e guida turistica. Il Parco incontra esperti di asineria didattica

Direttore

Pubblicato

il

L’asino pantesco diventa educatore, animatore territoriale e guida turistica. Il Progetto dell’Ente Parco incontra la trentennale esperienza degli esperti dell’Asineria didattica di Reggio Emilia

 

Un week end dedicato all’asino pantesco quello appena trascorso che ha visto l’Ente Parco Nazionale Isola di Pantelleria accogliere sull’isola Massimo Montanari, educatore dell’Asineria didattica di Reggio Emilia. La sua presenza ha rappresentato il primo passo del percorso di collaborazione che coinvolgerà l’associazione Lento Vagare, finalizzato alla valorizzazione e tutela degli asini panteschi attraverso percorsi di cura degli animali, di avvicinamento all’uomo, sensibilizzazione e informazione.

Al Centro Visite Museo Geonaturalistico di Punta Spadillo, sabato pomeriggio, i rappresentanti del Parco hanno organizzato un incontro tra esperti, operatori, guide e la cittadinanza per conoscere le attività che coinvolgeranno gli asini panteschi.

La loro presenza a Pantelleria, ha spiegato il presidente del Parco, Salvatore Gabriele, è stata possibile grazie alla sinergia con la Regione e l’allevamento di San Matteo a Valderice, che ha consentito, lo scorso anno, il ritorno al contesto di origine dell’asino pantesco.

Sarà l’associazione Lento Vagare, rappresentata per l’occasione da Giovanni Oddo e Michela Silvia, ad occuparsi con gli altri soci del benessere e della cura degli animali nonché delle attività progettuali che le vedranno protagoniste. Fra queste ci saranno i laboratori per i più piccoli e il trekking da soma, attività sperimentata domenica mattina che ha visto l’asino pantesco nel ruolo di vera e propria guida nel percorso da Punta Spadillo a Gelfiser.

È lui che diventa il “condottiero” dell’attraversamento dei sentieri, dettando i tempi del passo che il gruppo dovrà seguire. È questo il vero senso della sua interazione con l’uomo e con i bambini, per sensibilizzarli alla cultura degli animali: vederli in chiave moderna, lontana dall’ottica dello strumento di lavoro, ma quale animale capace di educare l’umano alla sua caratteristica lentezza che è riflessività.

Leggi la notizia

Seguici su Facebook!

Cronaca

Cultura

Politica

Meteo

In tendenza