Segui i nostri social

Trasporti

Codici: cancellazioni per Covid e voucher scaduti, assistenza ai consumatori per i rimborsi di pacchetti turistici e voli

Matteo Ferrandes

Pubblicato

-

C’era una volta il Cura Italia. Sono trascorsi due anni e mezzo dall’emissione dei voucher sulla base del decreto, in vigore all’epoca per quanto riguarda la cancellazione di pacchetti turistici e voli a causa del Covid. Oggi, purtroppo, i nodi stanno arrivando al pettine e l’associazione Codici invita i consumatori a fare attenzione.

“Tra gli effetti della pandemia c’era l’estrema difficoltà degli spostamenti – ricorda Ivano Giacomelli, Segretario Nazionale di Codici –, i viaggi subivano continue modifiche, tra voli cancellati, hotel chiusi, impossibilità a partire per la positività al Covid. Per tutelare i consumatori ed anche gli operatori, sono stati emessi questi voucher, la cui durata è stata prorogata nel corso del tempo. Si è arrivati fino a 30 mesi ed ora siamo alla scadenza di quel termine”.

“Il periodo di riferimento per la prenotazione dei pacchetti turistici e dei voli è dall’11 marzo al 30 settembre 2020 – spiega Stefano Gallotta, Responsabile del settore Trasporti e Turismo di Codici –, mentre per quanto riguarda l’annullamento parliamo del 31 luglio 2020. Il rimborso per questi voucher è automatico e deve essere effettuato entro 14 giorni dalla scadenza dei 30 mesi. Considerando, ad esempio, il comportamento poco corretto di alcuni operatori del settore aereo durante la pandemia, come testimoniano i richiami delle Autorità ed anche le sanzioni inflitte, il nostro consiglio ai consumatori è di richiederli. Naturalmente come associazione siamo pronti a fornire assistenza a chi dovesse incontrare difficoltà nell’ottenere questi rimborsi, anche in considerazione di un eventuale fallimento o crisi economica della compagnia. Ancora oggi, del resto, siamo impegnati a fornire assistenza a consumatori che hanno visto cancellare il proprio volo a causa del Covid, in alcuni casi utilizzato come pretesto, ma non hanno ancora rivisto i soldi del biglietto”.

In caso di problemi con il rimborso del voucher emesso per un pacchetto turistico o un volo prenotato tra l’11 marzo ed il 30 settembre 2020, e cancellato entro il 31 luglio 2020, è possibile richiedere assistenza all’associazione Codici telefonando al numero 06.55.71.996 oppure scrivendo all’indirizzo segreteria.sportello@codici.org.

Pubblicità
Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Trasporti

Pesca, Sammartino incontra armatori e associazioni di categoria sul caro carburante

Marilu Giacalone

Pubblicato

il

 Presidenza della Regione
«A breve sarà pubblicato un bando sulla misura “5.68 del Par-C” dei fondi europei della pesca Po Feamp 2014/2020 per compensare il mancato guadagno e per i costi aggiuntivi sostenuti dalle imprese siciliane della pesca e dell’acquacoltura, in seguito al conflitto russo-ucraino. Si darà così un aiuto a tutte le imprese del settore che hanno sofferto e continuano a soffrire anche a causa dell’aumento del costo del carburante». Lo annuncia l’assessore regionale dell’Agricoltura, dello sviluppo rurale e della pesca mediterranea Luca Sammartino, che oggi ha incontrato armatori e rappresentanti di categoria delle imprese di pesca siciliane. 
 
«Ho voluto incontrare gli imprenditori per ascoltarne il disagio ma anche le proposte  – continua l’assessore Sammartino – Il governo Schifani interverrà a favore delle imprese del settore della pesca attraverso un contributo importante per il prosieguo delle loro attività».

Leggi la notizia

Trasporti

Pantelleria – Isole Minori, trasporti gratuiti per forze dell’ordine in servizio: una vittoria di Cimminisi e De Luca (M5S)

Direttore

Pubblicato

il

Isole Minori, grazie a M5S gratuità sui trasporti per forze dell’ordine in servizio 

Approvato in commissione bilancio all’ARS emendamento dei deputati Ciminnisi e Antonio De Luca: “Eliminata ingiustificata disparità di trattamento tra appartenenti alle forze dell’ordine, forze armate, Corpi dello Stato nonché per pubblici dipendenti che usufruiscono del trasporto pubblico per motivi di servizio”. 

Palermo 26 gennaio 2023 – “Con l’approvazione del mio emendamento in Commissione Bilancio all’ARS oggi si pone finalmente fine ad una disuguaglianza che va avanti da molti anni. Arriva la gratuità degli spostamenti da e per le isole minori per forze armate e soggetti pubblici che si spostano per motivi di servizio. Viene quindi eliminata un’ingiustificata disparità di trattamento tra appartenenti alle forze armate, Corpi dello Stato nonché per pubblici dipendenti che usufruiscono del trasporto pubblico per motivi di servizio”. 

A renderlo noto è la deputata regionale del Movimento 5 Stelle Cristina Ciminnisi, che oggi, nel corso della discussione della legge di stabilità della Regione Siciliana in commissione Bilancio all’ARS ha visto l’approvazione del proprio emendamento. 

“Fino ad oggi infatti i nostri lavoratori delle forze armate – spiega Ciminnisi – hanno dovuto pagare i biglietti per gli spostamenti di servizio. Le nostre forze appartenenti ai corpi dello Stato vengono spesso inviate verso zone, tecnicamente dette ‘disagiate’, pagano di tasca propria i biglietti, sebbene con tariffe agevolate, subendo però una condizione di svantaggio economico rispetto ai colleghi in servizio in zone ordinarie”. 

Sull’emendamento ha anche apportato il proprio contributo il capogruppo del Movimento 5 Stelle Antonio De Luca che ha esteso il beneficio a tutti i pubblici dipendenti che per motivi di servizio si devono recare nelle isole minori.

“Oggi grazie all’azione del Movimento 5 Stelle è stata approvata la gratuità del trasporto da e per le isole minori anche per tutti i dipendenti pubblici tra cui insegnanti, personale sanitario, Seus, emergenza- urgenza, convenzionati ASP 118 che finora sono stati costretti a sopportare ingenti spese oltre ai disagi naturalmente connessi agli spostamenti. Ci batteremo ora perché l’emendamento diventi legge, superando lo scoglio dell’aula” – conclude De Luca.

Leggi la notizia

Trasporti

Sciopero benzinai, revocato secondo giorno

Direttore

Pubblicato

il

Dopo l’incontro dei rai rappresentanti sindacali con il Ministero delle Imprese e del Mae in Italy, la decisione di revoca dello sciopero.

L’astensione dal servizio è scattata ieri alle 19 sulla rete ordinaria e alle 22 sulle autostrade.
Dopo il tentativo di mediazione tra Governo e sigle sindacali, si è invece arrivati a un’intesa oggi.
Così Fegica e Figisc/Anisa hanno revocato il secondo giorno di sciopero come già deciso da Faib Confesercenti.
I distributori saranno in funzione quindi già da questa sera.

Leggi la notizia

Seguici su Facebook!

Cronaca

Cultura

Politica

Meteo

In tendenza