Segui i nostri social

Cronaca

Caro carburante a Pantelleria come in tutta Italia. Gallipoli e San Marino a 2.584

Maria Chiara Conticello

Pubblicato

-

In questi giorni sull’isola sta girando una foto, ormai diventata virale e che inneggia allo scandalo: caro carburante!

Ma, se si fa una piccola indagine oltre mare vediamo che la situazione non è così diversa.

Già una foto, reperita da Mazara del Vallo, ci fa capire che il dramma è davvero diffuso.

 

Abbiamo realizzato una mappatura, attraverso un sito specializzato e di cui riporteremo il link per un confronto rapido al servizio dei nostri lettori.

 

Tra le Isole Minori d’Italia,

 

per esempio Capri, Pantelleria è praticamente alla pari

 

 

Ma abbiamo Gallipoli, con un importo di carburante che forse è da record, insieme a San Marino.

 

Il problema si riconduce alle tasse che l’Italia impone sull’acquisto. Come sappiamo la nostra nazione ha diversi primati negativi, tra questi quella dell’accisa più alta rispetto a molti paesi europei.

Ma di fondo la diminuzione della quantità prodotta di petrolio che ha determinato un aumento del prezzo del medesimo e il conseguente rincaro del gasolio e della benzina.

La problematica del caro carburante è precedente allo scoppio del conflitto Russia-Ucraina, ma con la guerra lo Stato di Putin ha interrotto la corresponsione di petrolio all’Europa.

Ecco di seguito il link per un aggiornamento sui

Prezzi benzina

 

Maria Chiara Conticello

Maria Chiara Conticello è nata a Erice il 25 febbraio 1998. Nel 2020 si è laureata in Scienze dell'Informazione: Comunicazione Pubblica e Tecniche Giornalistiche presso l'Università di Messina. Dal 2020 collabora con il giornale Online Prima Pagina Trapani. Nel 2021 avvia una collaborazione con il Giornale di Pantelleria. Attualmente frequenta il Corso di Laurea Magistrale in Scienze dello Spettacolo.

Cronaca

Campobello di Mazara – Tre Fontane, droga spiaggiata e trovata dai Carabinieri

Matteo Ferrandes

Pubblicato

il

I Carabinieri della Stazione di Campobello di Mazara hanno rinvenuto, sulla battigia del
Lungomare Tre Fontane, un panetto di sostanza stupefacente tipo hashish del peso di 670
gr. circa.
Gli uomini dell’Arma, avvisati da un passante che ha notato lo strano involucro sulla
battigia, sono andati sul posto e, accertato si trattasse di droga, hanno sequestrato quanto
rinvenuto.
Già nel febbraio 2021 i Carabinieri avevano rinvenuto su quella stessa spiaggia un pacco
di droga di ben 36 kg. in un periodo dove in tutta la provincia si sono verificati questi
ritrovamenti oggetto di indagini.

Leggi la notizia

Ambiente

Pantelleria, riattivata illuminazione al Cimitero di Scauri

Direttore

Pubblicato

il

Dopo i lavori di ripristino della strada di accesso al Cimitero di Scauri, riaperto al pubblico lo scorso 30 ottobre, mancava solo di riattivare la linea di illuminazione sul nuovo accesso.

Per mantenere basso l’inquinamento luminoso, sono state scelte luci basse, funzionali all’uso, ma non invasive.

L’effetto è suggestivo e rende quel luogo di raccoglimento ancor più spirituale e delicato.

Leggi la notizia

Economia

Agricoltura, Sammartino: «In pagamento 90 milioni di aiuti del Psr agli agricoltori e allevatori»

Matteo Ferrandes

Pubblicato

il

Presidenza della Regione

Boccata d’ossigeno per gli agricoltori e allevatori siciliani. Sono in pagamento i 90 milioni di euro complessivi delle misure previste dal Piano di sviluppo rurale a sostegno degli agricoltori del biologico e delle aziende zootecniche, indennità compensativa alle attività agricole e zootecniche e sostegno per attività agroclimatiche.
 
«Agea, che è l’organismo pagatore, a giorni effettuerà i pagamenti degli anticipi per l’85 per cento delle somme agli agricoltori e allevatori dell’Isola». Lo dice l’assessore regionale all’Agricoltura, Luca Sammartino: «È un segnale di rassicurazione che darà linfa vitale al comparto agricolo siciliano, ma anche il segno che la macchina regionale si muove e lo fa nella direzione di sostegno allo sviluppo e alla crescita delle aziende agricole e zootecniche. Nelle prossime settimane saranno erogati i saldi delle somme per il restante 15 per cento».
 

Contributi da 63 milioni 

I contributi in arrivo riguardano 63 milioni della misura “Agricoltura biologica”, il cui obiettivo è incrementare e mantenere un sistema di produzione ecosostenibile che contribuisce al miglioramento della qualità del suolo, dell’acqua e dell’aria, alla mitigazione e all’adattamento ai cambiamenti climatici e al miglioramento della biodiversità. Altri 22 milioni sono relativi alla misura 13 “Indennità compensativa”, per mantenere e far proseguire l’attività agricola-zootecnica agli allevatori che operano nelle zone montane, garantire il presidio per la salvaguardia del territorio e compensare gli allevatori dei costi di produzione aggiuntivi.

Priorità per aziende zootecniche

In questo caso la priorità è per le aziende zootecniche, dal momento che l’allevatore è l’unico agricoltore che vive 365 giorni l’anno in campagna. Infine, 5 milioni interessano la misura 10 “Agroclimatiche”, attività che contribuiscono, come l’agricoltura biologica, a realizzare un modello agricolo sostenibile.

Leggi la notizia

Seguici su Facebook!

Cronaca

Cultura

Politica

Meteo

In tendenza