Segui i nostri social

Cronaca

Alcamo, finto lavoro per permesso di soggiorno: 4 indagati per favoreggiamento immigrazione clandestina

Redazione

Pubblicato

-

ALCAMO (TP): SOLDI IN CAMBIO DI UN FINTO LAVORO PER AVERE IL PERMESSO DI SOGGIORNO. MISURE CAUTELARI PER 4 ALCAMESI

I Carabinieri della Compagnia di Alcamo hanno eseguito un’ordinanza applicativa della misura cautelare del divieto di dimora nel comune di Alcamo, emessa dal G.I.P. presso il Tribunale di Trapani, a carico di quattro persone gravemente indiziate a vario titolo, dei reati di favoreggiamento dell’immigrazione clandestina, falsità ideologica commessa per induzione dal pubblico ufficiale in atti pubblici, estorsione e falsità materiale commessa dal privato.

L’indagine dei Carabinieri della Compagnia di Alcamo, coordinata dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Trapani, trae origine dalla denuncia presentata nel settembre del 2021 da un cittadino straniero, il quale dichiarava di aver consegnato una consistente somma di denaro nelle mani di alcuni italiani, in cambio della presentazione di una domanda di regolarizzazione del rapporto di lavoro, rivelatasi poi fittizia, finalizzata al conseguimento di un titolo di soggiorno.

Gli accertamenti svolti dai Carabinieri hanno permesso di acclarare che gli indagati, al fine di trarre un ingiusto profitto dalla condizione di illegalità di 14 stranieri, avrebbero favorito la loro permanenza nel territorio italiano, instaurando una pratica di emersione da lavoro irregolare fondata su fittizi contratti di assunzione dei predetti stranieri all’insaputa dei loro datori di lavoro e facendosi consegnare una somma di denaro (fino ad un massimo di 4.000 euro) al fine di consentire al cittadino extracomunitario, altrimenti privo dei requisiti, di ottenere il rilascio del permesso di soggiorno. A due dei quattro indagati è stato notificato inoltre il divieto di esercitare l’attività di impiegato presso patronati ed enti che si occupano di consulenza del lavoro e della

materia dell’immigrazione per la durata di un anno.

Cronaca

Trapani, perquisito bunker della droga a Quartiere San Giuliano: 4 arresti

Redazione

Pubblicato

il

TRAPANI: PERQUISITO IL “BUNKER” DELLA DROGA. SEQUESTRATI

STUPEFACENTI E CONTANTI, 4 ARRESTATI.

I Carabinieri della Compagnia di Trapani, con il supporto dei militari della Compagnia di Intervento Operativo di Palermo, del Nucleo Cinofili di Palermo, hanno arrestato 4 persone, per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, facendo un’irruzione in un locale del sottoscala di una palazzina popolare sita nel quartiere San Giuliano. L’imponente dispositivo messo in campo dai militari dell’Arma e dai VVFF ha permesso di riscontrare in quella palazzina la presenza di porte blindate, cancelli e telecamere che monitoravano l’arrivo di chiunque. In particolare la porta di accesso presentava uno sportellino verosimilmente utilizzato per lo scambio dello stupefacente ed era stata all’allestito anche un ingegnoso sistema di “scivolo”, mediante una grondaia collegata con lo scarico fognario, che consentiva di gettare via lo stupefacente in caso di controlli da parte delle forze di polizia. Infatti, durante la perquisizione, un quantitativo di stupefacente è recuperato anche all’interno della grondaia. A conclusione della lunga attività di perquisizione sono stati tratti in arresto un pregiudicato trapanese di 25 anni, la compagna di 22 anni, un trapanese di 19 anni e un pregiudicato di 21 anni, trovati complessivamente in possesso di quasi 1 kg di cocaina, hashish, marijuana crack e circa 8000 euro in contanti, oltre a materiale per il confezionamento e bilancini di precisione.

Leggi la notizia

Economia

Pantelleria celebra al Vinitaly 2024 10 anni di Unesco della vite ad alberello

Redazione

Pubblicato

il

Al Vinitaly 2024 Pantelleria celebra il decennale del riconoscimento Unesco della vite ad alberello patrimonio immateriale dell’umanità

Attività congiunta alla 56° edizione del Vinitaly per il Parco Nazionale, il Consorzio
dei Vini Doc Pantelleria e l’amministrazione comunale che porteranno a Verona (stand 1 –
padiglione Sicilia) l’identità eroica degli agricoltori di Pantelleria, le tradizioni, la loro storia,
la cultura di una terra che si distingue per la straordinaria capacità di creare un equilibrio
perfetto tra uomo e natura.

“Il gioco di squadra vince sempre e resta il valore aggiunto di ogni sfida. Nel ruolo
che ricopro con immenso orgoglio, per il legame che mi lega all’isola che ho scelto come
casa, l’impegno di divulgare la cultura dell’eroicità degli agricoltori panteschi è una vera
missione, non solo del Parco, dell’amministrazione comunale e del Consorzio ma di tutti,
ed è finalizzata ad accrescere il valore di una terra unica in cui il rispetto della natura e la
tutela dell’ambiente sono riti quotidiani della vita dei panteschi”. Queste le dichiarazioni del
commissario straordinario del Parco Nazionale Isola di Pantelleria, Italo Cucci che
vengono rafforzate da quelle di Benedetto Renda, presidente del Consorzio Vini Doc
Pantelleria – ” Il Consorzio Vini Pantelleria DOC è un punto di riferimento fondamentale per la tutela e la valorizzazione dei vini dell’isola. La partecipazione al Vinitaly e la
celebrazione del decennale del Patrimonio Unesco sono un segno tangibile
dell’importanza di preservare e promuovere la tradizione vitivinicola eroica di Pantelleria.

Gli agricoltori dell’isola sono dei veri eroi che con il loro lavoro faticoso e appassionato
mantengono viva una cultura millenaria. Questo evento sarà un’occasione imperdibile per conoscere e apprezzare i vini e passiti straordinari che solo Pantelleria può offrire. Siamo
pronti a far conoscere al mondo intero la bellezza  e l’eccellenza dei nostri prodotti,
celebrando la nostra identità unica e i tesori che la nostra terra sa generare”. Quest’anno
la presenza al Vinitaly vede anche la partecipazione dell’amministrazione comunale di
Pantelleria, impegnata a ritmo incalzante sul sostegno a tutte le attività agricole. “Sono
davvero tanti i progetti di rilancio dell’agricoltura pantesca realizzabili con i fondi europei, al
fine di agevolare i procedimenti produttivi direttamente sull’isola. La presenza al Vinitaly
rappresenta un’ottima occasione di contatto diretto col settore agricolo, seguendo una
modalità che consente all’amministrazione comunale di conoscerne da vicino tutte le
esigenze” – afferma Massimo Bonì, assessore all’agricoltura del comune di
Pantelleria.
Un calendario ricco di appuntamenti che comincia domenica 14 aprile alle ore
16.45 presso il Lounge Flover del Cortile Mercato Vecchio, con il Wine Talk
sull’agricoltura eroica condotto dall’enologa wine writer Sissi Baratella: appuntamento fuori
fiera con la partecipazione dei produttori del Consorzio Doc Pantelleria.

La presentazione di Pantelleria

Lunedi 15 aprile Pantelleria sarà presente al convegno organizzato dalla cattedra
Unesco Paesaggi del Patrimonio agricolo dedicato alla viticoltura storica ed eroica tra sfide
e opportunità, che si terrà alle ore 11 presso lo stand del Ministero dell’agricoltura,
della sovranità alimentare e delle foreste.
Parteciperanno fra gli altri l’On. Francesco Lollobrigida, Ministro dell’Agricoltura, della Sovranità Alimentare e delle Foreste, Mauro Agnoletti, Titolare Cattedra UNESCO “Paesaggi del Patrimonio Agricolo” dell’Università di Firenze; Sandro Camilli, Presidente Associazione Italiana Sommelier; i rappresentanti dei paesaggi vitivinicoli iscritti al Registro nazionale dei Paesaggi Rurali di Interesse Storico, delle Pratiche Agricole e Conoscenze Tradizionali.

Nella stessa giornata, alle ore 13. Pantelleria incontra il territorio di Valdobbiane per
animare una collaborazione sancita dal patto delle 2p: Prosecco – Passito. Guidata dal
sommelier Cristian Maitan, presso lo stand del consorzio Conegliano Valdobbiadene,
nel padiglione Veneto, si terrà la degustazione dei vini prodotti nei due territori Unesco con
un brindisi celebrativo dei dieci anni del riconoscimento.

Altro importante appuntamento di lunedì 15 aprile alle ore 14.30 è la conferenza
stampa, che si terrà presso la Meeting Hall della Regione Sicilia nel padiglione 2, per
presentare il gemellaggio fra Pantelleria e Chamois, territori uniti dall’agricoltura eroica.

Le iniziative in occasione del Vinitaly termineranno con la degustazione di
mercoledì 17 aprile alle ore 13 nella Meeting Hall della Regione Sicilia dedicata
all’abbinamento del cioccolato di Modica con i vini da dessert siciliani.

Leggi la notizia

Ambiente

Pantelleria, nuova ordinanza prevenzione incendi. Da quando scatta divieto fuochi

Direttore

Pubblicato

il

In data odierna il sindaco di Pantelleria, Fabrizio D’Ancona, ha emesso ordinanza N. 40/24 con cui stabilisca la data di divieto di generazione fuochi, al fine di prevenire incendi, che già da tempo stanno cominciando a rappresentare una emergenza, nonostante non siamo in condizioni meteo estreme.

Il divieto scatta dal maggio di ogni anno


Il documento integrale

documento – ordinanza n. 40 (2)

Leggi la notizia

Seguici su Facebook!

Cronaca

Cultura

Politica

Meteo

In tendenza