Segui i nostri social

Cultura

A Pantelleria Andrea Bottacin porta la "FishingAcademy&tCousin"

Direttore

Pubblicato

-

A Lampedusa è stato un successone e ora vuole portarlo in tutte le isole del Mediterraneo

Andrea Bottacin è il pescatore professionista padovano che ha ideato il progetto “FishingAcademy&tCousin” .     Già realizzato con successo insperato a Lampedusa, l’ex imprenditore veneto vuole far conoscere e divulgare la prima e unica scuola riconosciuta di pesca e cucina in barca in collaborazione con Pescamore.

Lo abbiamo conosciuto e la sua voce con quell’accento ancora molto radicato è simpatica e affabile. Classe 1969, il padovano ha realizzato quanti molti desiderano nella vita, in pochi lo fanno davvero: mollare tutto e dare una svolta. Case, agiatezza sono niente rispetto al senso di libertà, che talvolta solo un grande alleato riesce a dare: il mare. 39982799_310022236217406_2200091233529888768_n.jpg Vestito di grande umiltà e signorilità così ha risposto alla nostra intervista. 1) Innanzitutto, chi è Andrea Bottacin?Innanzitutto sono un ottimista sognatore e iniziai la mia attività professionale come imprenditore nella mia amata Padova. 

“Nel 2007 lasciai la mia città natale, per trasferirmi a Lampedusa, dove aprii un ristorante. Qui aveva inizio la mia carriera di chef.  “Ma, intanto, il mare mi coinvolgeva sempre più e, integrandomi tra i pescatori locali imparavo l’arte della pesca, che avrebbe segnato il mio futuro.

“Acquistai una barca per pesca d’altura e immediatamente, compresi il connubio perfetto che si stava realizzando tra due mie grandi passioni: mare e cucina e buona compagnia!

  2) Il suo progetto l’ha portata in mare a toccare le isole del Mediterraneo. Quando partirà a Pantelleria? “Nel mese di giugno del 2019 avrà, finalmente, inizio a Pantelleria il progetto di Fishing Academy &t Cousine, in collaborazione con Pescamore e la Fipsas. Sarà una cosa unica!! Nel tempo coinvolgerà tutte le isole del Mediterraneo e sarà una associazione non ha scopo di lucro che cercherà inoltre non di sfruttare la clientela degli isolani ma anzi di incentivare il turismo nuovo e straniero che già seguono questo progetto da tempo!” 3) Che finalità ha? La finalità è  di coinvolgere le giovani generazioni e farli appassionare come me nell’antica arte della pesca e della cucina rilasciando un attestato della federazione a conferma della partecipazione; inoltre, a dare la possibilità a tutti visto il costo irrisorio di tale iniziativa e di far vivere il mare a 360gradi imparare con chef professionisti e non ricette facili del territorio e tecniche di pesca all’avanguardia e anch’esse sotto la super visione di illustri ospiti campioni maestri del settore.” 4) A chi è rivolto?Ci vogliamo rivolgere a tutti coloro che amano il mare la cucina sana la voglia di avvicinarsi a un mondo nuovo sano fare comprendere il valore di mantenere pulito il nostro mare, quanti danni può comportare anche il solo gesto di buttare un pezzo di plastica in mare. Chiederemo la collaborazione di biologi marini per spiegare in forma professionale le nostre attività. Cosa non meno importante ma necessaria per mantenere i costi bassi e alla portata di tutti sono gli sponsor che speriamo comprendano l’importanza di questa iniziativa e la grande visibilità che potranno avere visto l’unicità del progetto.” 5) Lei ha pubblicato un libro  L’urlo silenzioso d’aiuto, di cosa tratta? content“Il mio primo libro e un autobiografia dove metto a nudo il personaggio Andrea Bottacin. Racconta dei miei dieci anni passati sull’isola di Lampedusa negli anni di maggiore attività migratoria di tutta quella gente in cerca di una vita migliore e che invece moriva in mare senza aiuti da parte di tutti.   “Proprio da qui il titolo. Spero a breve di iniziarne un altro dove la situazione sia migliore di far sognare le persone e dare una speranza per una vita migliore vivere in barca si può realmente fare!”. Marina Cozzo

Marina Cozzo è nata a Latina il 27 maggio 1967, per ovvietà logistico/sanitarie, da genitori provenienti da Pantelleria, contrada Khamma. Nel 2007 inizia il suo percorso di pubblicista presso la testata giornalistica cartacea L'Apriliano - direttore Adriano Panzironi, redattore Stefano Mengozzi. Nel 2014 le viene proposto di curarsi di Aprilia per Il Corriere della Città – direttore Maria Corrao, testata online e intraprende una collaborazione anche con Essere Donna Magazine – direttore Alga Madia. Il 27 gennaio 2017 l'iscrizione al Consiglio dell'Ordine dei Giornalisti nel Lazio. Ma il sangue isolano audace ed energico caratterizza ogni sua iniziativa la induce nel 2018 ad aprire Il Giornale di Pantelleria.

Pubblicità
Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Personaggi

Lampedusa, M° Muti in concerto con strumenti particolari: archi realizzati con legni dei barconi

Direttore

Pubblicato

il

Strumenti musicali realizzati dai detenuti del Carcere di Milano con i fasciami dei barconi dei migranti

La musica come arte, socialità, emozioni 

Si è svolto, lo scorso 9 luglio, un grandioso concerto che ha visto il direttore d’orchestra Riccardo Muti protagonista di una serata lampedusana molto suggestiva.

Dopo delle parentesi poetiche e di altra espressione artistica, il maestro ha spiegato che la serata è dedicata alle Tragedie che da anni stanno sconvolgendo il nostro Mediterraneo, l’Europa e il mondo”.

Il maestro è stato invitato sull’isola per realizzare uno speciale intrattenimento musicale: gli strumenti ad arco, viole, violoncelli, violini, etc. che hanno dominato la scena, sono stati realizzati con i fasciami dei barconi dei migranti. 
Gli strumenti sono caratterizzati da colori insoliti per la loro natura, ma quelle tinte pastello un pò sbiadite sono proprio quelle originali degli scafi che hanno naufragato nel Mediterraneo, insieme a centinaia e migliaia di migranti.
“Barche che hanno trasportato uomini donne e bambini verso la speranza. Certe volte la speranza è arrivata in porto, certe volte sono state barche di morte.”

Il progetto di Arnoldo Mondadori ha fatto  sì che quel legname potesse diventare “Veicoli di armonia, bellezza e suoni.
Così l’imprenditore della cultura assoluta  ha portato quei brandelli di barche al Carcere di Milano. Ivi i detenuti si sono trasformati in liutai, seguiti da un Maestro, imparando l’arte di costruire questi strumenti musicali.

In copertina un frame dal video di “Lampedusa in due minuti”, la recente realtà dell’informazione pelagica sempre sul pezzo
Leggi la notizia

Cultura

Pantelleria, Giorgio Armani socio onorario della UniPant: regalo peri suoi 90anni

Redazione

Pubblicato

il

UNIPANT nomina Giorgio Armani Socio Onorario oggi, nel giorno del suo 90° compleanno

L’Università Popolare di Pantelleria ha fatto un video in cui una rappresentanza dei soci fa gli auguri al grande stilista, cittadino onorario dell’isola, e i Soci Fondatori annunciano la sua nomina a Socio Onorario

Oggi, 11 luglio 2024, Giorgio Armani compie 90 anni e dalla sua isola, Pantelleria, non potevano non giungere gli auguri più sinceri per il ‘cittadino onorario’ più amato. 

A mettere su un video l’affetto degli isolani ci ha pensato l’Università Popolare di Pantelleria – UNIPANT, che pur essendo nata da poco più di 10 mesi, ha messo in campo per la comunità pantesca già molti progetti volti all’accrescimento culturale e sociale dell’isola.

In poco più di 3 minuti, i Soci Fondatori dell’UNIPANT annunciano il loro ‘regalo’ di compleanno per Giorgio Armani: la nomina di Socio Onorario e la speranza di averlo ospite a novembre per l’inaugurazione del prossimo Anno Accademico, e una piccola rappresentanza dei soci gli porta i suoi auguri di Buon Compleanno.

Tra loro, oltre alla Presidente Francesca Marrucci, la Vicepresidente Nuccia Farina e il Segretario Erik Vallini, il Maestro Cossyro, creatore dell’acronimo e del logo dell’UNIPANT.

L’UNIPANT è un’associazione ETS senza scopo di lucro e opera, tramite i suoi volontari, per diffondere cultura e conoscenza a quanti più cittadini possibile, sulla scia delle grandi università popolari europee e italiane, seguendo una didattica informale volta principalmente a creare occasioni di aggregazione e integrazione, e una didattica formativa certificata in collaborazione con Enti terzi, finanziando eventi culturali e divulgativi gratuiti, anche grazie alla collaborazione con vari Enti ed Istituzioni, non ultimo il Comune di Pantelleria.

Nell’UNIPANT tutti trovano spazio e pari dignità, a prescindere da abilità fisiche, etnia, religione e orientamento sessuale: l’idea è di essere una grande famiglia e una grande comunità solidale.

“Speriamo che a Giorgio arrivino i nostri auguri e il nostro invito a ritirare a novembre la targa di Socio Onorario,” afferma il Presidente, Francesca Marrucci. “Sarebbe per noi un grande onore e un modo per fargli conoscere le nostre attività e i nostri progetti e dimostrare il nostro affetto per lui.”.

Il link al video su YouTube: https://youtu.be/hgCAkLidQPQ?si=Xi4f-BlmRtmlJKkd

Leggi la notizia

Cultura

Pantelleria, tutti gli eventi della “Estate Arte, Cultura, Musica 2024”. Calendario

Redazione

Pubblicato

il

Iniziano domani 11 luglio gli eventi dell’Estate pantesca 2024. Appena resa nota programmazione fitta fino ad ottobre

Un’estate ricca di appuntamenti imperdibili che animeranno l’isola, offrendo a residenti e visitatori un’opportunità unica per immergersi nella bellezza, nella cultura e nella musica di Pantelleria. Il programma prevede una serie di eventi che spaziano dall’enogastronomia ai concerti, fino agli incontri letterari.

Tutto il calendario

Per consultare il calendario completo degli eventi, è possibile visitare il sito ufficiale del Comune di Pantelleria all’indirizzo:

www.comunepantelleria.it/programma-eventi-estivi

Dichiarazioni del Vicesindaco e Assessore alla Cultura, Prof.ssa Adele Pineda

Siamo orgogliosi di presentare un programma ricco e diversificato che riflette l’anima vibrante della nostra comunità. “Estate Arte, Cultura e Musica 2024” è un’occasione per allietare con entusiasmo residenti e visitatori, offrendo loro un’esperienza indimenticabile sull’isola. Invitiamo tutti a partecipare numerosi e a condividere con noi la magia di Pantelleria.

Leggi la notizia

Seguici su Facebook!

Cronaca

Cultura

Politica

Meteo

In tendenza